username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Piccolina

Sono disteso su di te, non sono pesante quindi non ti schiaccio, anzi, dal sorriso dei tuoi occhi, capisco che ti fa piacere sentire il mio corpo pressato sul tuo.
Stringo con le mani le tue guance e le tue orecchie.
Il mio naso gioca con il tuo, poi dolcemente, ti mordo le labbra e gli occhi. Con la lingua disegno delle esse sul tuo collo, tu ridi, e il tuo corpo è percorso da brividi.
Una positiva elettricità ti pervade e scioglie i tuoi umori in sintonia con i miei.
Il cuore accelera i suoi battiti, mi graffi la schiena lentamente, lentamente come la tigre, che solo io so risvegliare in te, sa fare. Piccolina quanto sei bella, io lo so che sei bella, ma ogni volta mi dimentico di una tua particolare meraviglia.
E una volta mi dimentico delle tue mani, un’altra volta dei tuoi occhi, un’altra ancora è il tuo tenero seno a scomparire dalla mia mente.
Mi succede perché ti amo, e il dimenticarti, fa si che ti possa riscoprire ogni volta, come fosse la prima. Sei la mia novella primula, il bocciuolo di un fiore che non appassirà mai, perché nel sogno, il nostro tempo è eterno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 01/06/2014 04:37
    apprezzato... complimenti.

14 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 14/05/2008 18:57
    che bella!!!! beata la tua piccolina...
  • manuela giorda il 03/03/2008 22:40
    Ho letto questa poesia, e mi ha elettrizzata. Molto bella ed emozionante, il nome "Piccolina" mi da un senso di dolcezza e nostalgia insieme. Le ultime tre righe sono magnifiche, sembrano preludere a un futuro colmo di felicità e desiderio senza fine.
  • Anonimo il 15/08/2007 17:29
    meraviglia di uomo da dove sbuchi? le tue parole sono incantate... davvero bravo e fortunata Lei
  • luigi deluca il 22/04/2007 08:21
    Grazie a tutti voi, si le mie dediche sono tanto zuccherose da provocare il diabete! Ma io sono fatto così, o amo fino alla follia o... muoio!
    gigi
  • sara rota il 09/03/2007 13:36
    Che romanticismo, un canto, un inno all'amore. Davvero passionale. Continua così
  • alberto accorsi il 04/03/2007 18:21
    Prosa delicata. Non molto originale.
  • Sari Koon il 25/02/2007 08:30
    Sei stato molto intenso... Se io fossi la persona a cui l'hai dedicata, sarebbe stata di sicuro la cosa più bella che avrei apprezzato in questo Mondo... Complimenti bravo...
  • luigi deluca il 29/12/2006 22:06
    grazie, mauro, e benvenuto fra noi, credo che tutti noi consideriamo particolarmente importante il lato fisico dell'amore!!!!!!!
    gigi
  • mauro crisante il 29/12/2006 20:06
    splendida dimostrazione di come l'amore non sia solo un sentimento etereo, ma anke un giocare con il corpo del patner. Grazie

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0