accedi   |   crea nuovo account

Conflitto

Non è facile oggi essere educato e allo stesso tempo apprezzato
L'educazione è debolezza oggi.
Quando la parola più ardita che si può usare è "caspita ". L'educato spegne l'entusiasmo, uccide il linguaggio, spegne gli ardori
L'educato è ormai una figura mitologica, estinta su molte terre di questo pianeta. Diciamolo : è noioso.
Che noia quei sorrisi, che noia il suo parlare rispettoso, che noia... E allora? Allora mettiamoci dentro parole di amplessi bestiali, di erezioni stradali, di sbevazzamenti vari e ripetuti,
raccontiamo la vita reale con parole reali.
Invidie, menefreghismo, blasfemita, impudicizia. Ma si è tendenza, è poesia, è racconto.
Stiamo diventando tutti una sorta di Aldo Busi, lui si che è avanti, è il Vasco Rossi del linguaggio
Lui? Ma forse è superato, è fin troppo gentile, poco sboccato.

Urina, vagina, umori, malori,
non sono parole poco usate dagli educati?
Genitali, maiali, animali, bestiali. Non sono queste le nuove frontiere dello scrivere, quelle che fanno vibrare le menti?

Sono queste? Sono quelle meno noiose, quelle che si fanno leggere di più .
Si, si fanno leggere di più . E che leggeranno gli educati? Loro... (i maleducati ) Loro che hanno infranto la barriere del suono del linguaggio. Che barriera ci sarà dopo? Quella della luce.
E dopo quella della luce? Non c'è materia oltre la luce. A meno che... A meno che? A meno che non si trovino altre barriere da infrangere.

Altre barriere? E quali?
A breve hanno dimostrato che la velocità della luce può essere superata.
Superata? E da che? Caspita non lo so proprio, sono troppo educato per saperlo.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 11/12/2011 09:07
    Si può essere educati ed anche far sorridere con l'ironia. In genere i maleducati non hanno spirito ed il loro prodotto non è adatto a far sorridere. Le cose che dice l'educato sono ovviamente più sopportabili di ciò che dice il maleducato che in genere rifuggiamo. In merito a questo saggio breve vorrei dire che di fondo è una buona scrittura e a tratti mi ricorda don chishotte. Bel pensiero

4 commenti:

  • mauri huis il 31/01/2012 00:33
    Bella riflessione. Bel tema. Vero che il linguaggio è scaduto, e continua a scadere, ma l'onda è quella e ormai non si può più nemmeno dire che un linguaggio "colorito" sia maleducato. Poco elegante forse, questo si, ma non si può far eccessivo rimprovero a chi, tutto sommato, scrive come ormai un po' tutti si parla. Diverso è il caso di chi sconfina nell'osceno o nel blasfemo per il puro gusto di stupire e piacere. Quella è solo coglioneria. Ops, m'è scappata.
  • mariateresa morry il 21/01/2012 11:13
    Questo pezzo è molto ben scritto ed esposto, in una scrittura educata, nel senso redatto da chi conosce la lingua italiana, otre che la grammatica ( povera meschinetta abbandonata dai più. In merito all'argomento, davvero attuale, va detto chel'unica via d'uscita contro la maleducazione verbale ed inutile è elevare al massimo la conoscenza della lingua italiana, diventare dei veri e propri cultori della stessa. Solo una vasta quantità di sostantivi, aggettivi e verbi da utilizzare in ogni situazionepotrà creare quella varietà di immagini e situazioni alternative alla mediocrità ( volgarità del linguaggio. Essere educati può significare solo questo: opporre un linguaggio ricco a chi usa il mediocre. Peraltro, non so se ve ne siete accorti, l'altra sponda è noiosa, banale , ripetitiva... Mi piace la frase " raccontiamo la vita reale con le parole reali" , ma queste sono tante, belle, ricche, vibranti fuori dal meschino circuito postribolare cui in molti le hanno relegate... Mi ritrovo comunque nell'educato " mitologico", ma non " noioso"...
  • gina il 17/12/2011 21:16
    Ho una teoria per i comici, quando per far ridere devono scadere nel volgare significa che sono incapaci di far ridere veramente, forse anche chi per dar forza alle proprie parole usa termini"forti" ha lo stesso problema... l'incapacità di comunicare, in questo caso
  • Ada Piras il 11/12/2011 08:34
    Se. il suono rimbalza e rimbalzando oltrepassa la luce.. porterà
    i maleducati o gli educati.. non so.. ma sicuramente è una
    riflessione che mi ha molto coinvolto e mi è piaciuta tanto.
    Bravo Luigi.. condivido..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0