accedi   |   crea nuovo account

L'Amore infinito

Quando la sera spande i suoi rami attorno, il guerriero che ti rugge dentro tace.
Il tuo cuore è una immensa voragine nera coperta da un tenue, sottile, apparente velo di convenzioni, tristezze, rassegnazioni e false gioie. In questa tua immensa voragine, una fragile parola riempie a sprazzi il tuo vuoto, ma è debole, convenzionale e talvolta soffocata.
Conoscere l'universo significa conoscere Amore.
Dove c'è Amore lì c'è vita, dove c'è vita vi è un fragile uomo che la difende e lotta perché possa uscire dalla prigione del suo cuore.
L'unico mistero dell'Universo è l'Amore, che non va capito ma vissuto poiché infinita o infinitesima è la sua causa, immenso il suo calore.
Uomo che fuggi a te stesso attraverso il tempo e lo spazio e ti rifugi ancora nel tempo e nello spazio per poi rifuggirne in un altro... fermati!
La tua lotta è dovunque la stessa.
Qui come ai confini dell'universo.
Qui o in un altro posto ciò che conta è amplificare la voce del nostro cuore che grida in un vuoto enorme.
Nel nostro subconscio domina l'epopea, nell'io cosciente domina l'attore.
Il nostro spirito è pregno d'Amore. Lotta senza fine, solo dentro te l'uomo è unito, solo tu avvinghi in una ferrea morsa la disperata, fragile esistenza umana.
La mente umana può carpire gli intimi effetti della natura, racchiudere l'infinito ed ingigantire il microinfinito.
Grande è la sua forza e sublime il suo ingegno: le menti possenti per il progresso, le menti più umili per accettarlo e per divulgarne la magnificenza, tutte le menti per amare ciò che Amore crea.
Fantasticare è creare Amore laddove Amore c'è ma non cresce, laddove progresso è una manifesta copertura di regresso, laddove l'uomo non trova ideali ma dei reali.
È creare Amore laddove parole e promesse vuote riempiono un mondo ancora più vuoto.
Il volo sulle ali della fantasia eleva l'animo umano, lo purifica da reali imperfezioni penetrate attraverso il vuoto di una squallida vita vegetativa, lo riempie di nuove aspirazioni, limpide, leggere e fresche e lo porta ad essere ciò che veramente esso è : un'intima connessione di vita materiale e vita spirituale tessute insieme.
Solo così l'uomo vede ciò che prima stava davanti ai suoi occhi e scopre la sua nullità non perchè non sia capace di spaziare nell'infinità delle cose, ma perchè si accorge di quanto debole sia la vita umana dietro l'apparente maschera del benessere e del falso progresso...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Bianca Moretti il 02/02/2012 20:38
    Ciao Kiki, grazie per essere passata ed aver trovato il tempo di leggere questa mia riflessione come ti avevo suggerito. Quel che tu dici circa l'esistenza di immagini universali (direi persino ancestrali) lo condivido in pieno. Credo davvero che esista una sorta di inconscio o memoria collettiva da cui le nostre menti attingono... sintonizzandosi a volte sulle stesse frequenze d'onda. Ciao e a rileggerti!
  • Anonimo il 02/02/2012 20:11
    ... Mi sa proprio che siamo sintonizzate sulle stesse frequenze... Bello!!!
  • Bianca Moretti il 31/01/2012 18:03
    Stai cominciando a farmi paura... ho paura che scavando scavando prima o poi troverai la magagna e allora... addio mio fan
    Finora mi è andata bene, però. GRAZIE MILLE
  • mauri huis il 31/01/2012 17:46
    Due erre han cambiato ammirato in arrirato. Pardon
  • mauri huis il 31/01/2012 17:44
    Bellissimo scritto! Mi ha riportato indietro nel tempo, quando assomigliavo più di adesso a quell'Uomo con la U maiuscola che tu descrivi ed auspichi. Non che oggi non creda nell'amore, ma il cinismo e lo scetticismo mi ancorano a terra. Voli pindarici nisba. Fantasticherie ancora meno. Ma quello che dici è molto bello, profondo e sensato. Arrirato, saluto. Ciao Bianca!
  • Bianca Moretti il 22/01/2012 14:44
    Leggo tardi il tuo intervento, Gianni e ti ringrazio del gradito commento. Un pensiero profondo che denota un'attenta lettura e un animo sensibile. Ciao
  • Gianni Spadavecchia il 21/01/2012 14:53
    L'amore inteso come infinito.. come messaggio infinito dell'Amore. Puro, dolce, vero, semplice. è la purificazione dell'animo e dei sentimenti. Bella riflessione, a presto!
  • Bianca Moretti il 09/01/2012 22:16
    Fernando, ti ringrazio del bel commento. Sono contenta di averti indotto, con questo mio brano, a tali riflessioni: in fondo lo scopo era proprio quello!
    È successo che dalle immagini di un sogno più persistente del solito, che la luce del giorno non è riuscita a scacciare, ne è nata questa sorta di "viaggio filosofico esistenziale", per dirla alla Giacomo, il cui motore principale è rappresentato dall'amore infinito che tutto genera e muove.
  • Fernando Piazza il 08/01/2012 02:35
    Wow che fantastica immersione... È dolce naufragare nell'immensità di questo Amore infinito e sconfinato. Testo che induce ad un'attenta riflessione e ad un profondo ripensamento di quelle che sono le priorità nella nostra vita. Mi sembra quasi di volare in questo spaziare ai limiti dell'immaginazione e della fantasia... Brava e complimenti.
  • Bianca Moretti il 29/12/2011 11:25
    Grazie Loretta e Giacomo.
    @Giacomo:questo testo nasce dalla visione di un sogno... io adoro i libri di fantascienza e spesso mi lascio trasportare ai confini... del vasto universo... e... viaggiando viaggiando... comprendi che dovunque tu voglia andare, qualunque cosa tu voglia fare, qualunque domanda tu ti ponga in fondo ciò che muove tutto è... l'amore... infinito.
  • Anonimo il 23/12/2011 07:43
    Grande riflessione... un bel brano di approfondimento filosofico esistenziale, un vero inno all'amore. Molto molto apprezzato; anzi, mi ha quasi stupito. Ciaociao Bianca, brava davvero.
  • loretta margherita citarei il 22/12/2011 20:51
    molto apprezzato auguri

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0