accedi   |   crea nuovo account

Keep the faith

Hattori Hanzo fa il trapezista su di un pentagramma. Ha la voce graffiante di chi prova a cancellare le paglie di troppo a colpi di whiskey e una vecchia Telecaster a tracolla.
Il cielo piange. Piove sui randagi che scivolano nei vicoli e su quelli che dormono su una panchina. Piove sugli autisti con le occhiaie che riposano in un'area di servizio prima dei prossimi mille chilometri. Piove sui cannoni flak, che si arrugginiscono e cadono a pezzi.
Col favore della pioggia Hanzo vibra il suo fendente. Il gemito è quasi impercettibile, come la frattura che inesorabile si apre nella roccia. Le gocce si fanno strada nella ferita e vanno a ricongiungersi con le sorelle. La rottura è inevitabile, la roccia si spacca a mostrare il suo interno di fango.
Hanzo abbozza un sorriso e va per la sua strada. Il fango invece resta. E rimane tale anche attraverso gli occhiali di Dippold.

 

2
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0