username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

DDDC 1 (Dal diario di Cesca 1)

C. D., oggi la MiMa è andata a scuola per il colloquio con i proffi. Che palle!!! Tutti le hanno detto sempre la solita storia: “la ragazza ha delle potenzialità che per pigrizia o per disattenzione non esalta, per cui è mediocre nel rendimento Bla Bla Bla…..”
Tutti meno PDL il mio prof di lettere, lui è stato generoso con me, mi ha difesa e decantata, ed io lo so, che fa questo con tutte noi! Ci difende con gli altri proffi in consiglio, ci protegge dalle vendette della preside, ci sta ad ascoltare quando abbiamo i casini per la testa, ci parla di un futuro tutto da costruire, istante per istante,”determinatamente!” Questa è una delle sue parole preferite; è un uomo sempre gentile ed educato, non ricordo d’averlo mai sentito strillare, veste sempre con colori tenui, grigio, marron chiaro, a volte un pullover blu o ardesia, dietro gli occhiali guardo i suoi occhi tristi, a volte quando appoggia la testa alla mano ed il gomito alla cattedra, e se ne va via col pensiero, cerco di immaginare in quale mare stia girando la sua vela.

Alle volte mi fa pena, le compa lo sfottono, dicono che è un cucciolo bagnato, però poi ne approfittano spudoratamente e si fanno aiutare da lui e si fanno “raccomandare” presso gli altri Proffi.

A me è simpatico un mucchio, mi mette tenerezza e vorrei accarezzargli le guance e vederlo sorridere con quel modo dolce e triste allo stesso tempo, come solo lui sa fare, la MiMa dice che son pazza, dice che sono una ragazzina di 17 anni e non devo pensare a lui come a un padre o un amico o peggioancora!!!! Ma solo come un docente al quale dovere rispetto e al più simpatia “CAPITO CRETINA!?!?!?”

Ma a me PDL mette tenerezza e per lui studio quanto più posso, leggo le poesie che ci propone, ci tengo ad essere stimata da lui, apprezzata da lui, voluta bene da lui…. anche se credo che lui non si sia mai accorto della mia predilezione (anche questa è una SUA parola).

CD sai che non avrò mai il coraggio di dirgli quanto mi sia stato utile e inconsapevolmente vicino negli ultimi due anni, da quando Papi se n’è andato!

Però, se trovassi il coraggio?, se copiassi questa pagina e la mettessi nel prossimo tema in classe?
Brrrrrr, CD non lo so, non lo so proprio, buonanotte.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 15/06/2012 15:34
    Perdonami, ma la parola "Papi" mi ha fatto venire l'orticaria, anzi molto di più, pensando ai tuoi giovani anni. Peccato perchè il resto era tutto normale e ricco di note poetiche, segno indiscusso di sensibilità. Ti auguro fervidamente un grande amore, al momento giusto per te. Con affetto. Vera
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 14/05/2008 19:01
    una confidenza molto intima... mmm... mi piace!
  • Anonimo il 17/05/2007 14:56
    Veramente ben fatto... reale... potrebbe benissimo essere la pagina di un diario di una ragazzina adolescente... vado a leggere il seguito!!! Sono kuriosa...
  • Antonio Guizzaro il 14/04/2007 19:05
    Complimenti.
    Bella l'idea del diario; riuscita l'interpretazione di questo innamoramento adolescenziale. Profondo.
    Ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0