accedi   |   crea nuovo account

Frammenti di diario

Ogni qualvolta il quotidiano mi diventa pesante,
mi rifuggo nella mia torre eburnea,
fatta di immagini, di sogni onirici,
alla ricerca di nuove idee per scrivere poesie
e sognare un mondo migliore.
Ora questo mondo ha subito dei tracolli immani,
da sentirci inadeguati, fragili,
stressati in questa frenetica Babele.
Ovunque volgi lo sguardo,
vedi tantissime cose che non ci piacciono,
storie di violenze, aggressioni verbali e fisiche,
guerra tra popoli, razze, religioni,
generata da menti folli, devastanti,
che infieriscono sui più deboli e fragili.
Ogni carnefice si accanisce sulla vittima sacrificale.
Allora, ecco che si fugge il reale,
alitando su pensieri leggeri,
lasciandosi trasportare lontano per un approdo sicuro
sulla tua navicella spaziale.
Questo rifugio è fatto di suoni, colori, musica
da riportare serenità alla tua mente.
E finalmente ti senti te stessa e ti riappropri,
della tua armonia del cuore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 30/08/2012 08:17
    Talvolta estraniarsi ha effetti positivi: questo mondo di falsa solidarietà e globalizzato con la cartapesta induce a riflettere e raccogliersi in pensieri. Ritengo sia il modo più giusto per ritrovare un equilibrio proprio e relazionarsi con gli altri.
  • senzamaninbicicletta il 06/01/2012 21:10
    si scrive per rifugiare nel limbo della poesia i moti del cuore, le tristezze o la solitudine, ma si scrive anche per protestare, per urlare il disappunto per dire basta. non sente nessuno oppure fanno orecchie da mercante. Questa navicella spazio-temporale ci nasconde alla realtà ma non ce ne protegge ed è sempre li fuori in attesa di aggredirci all'atterraggio. Una bella poesia.

17 commenti:

  • Dora Forino il 11/01/2012 17:03
    buon pomeriggio Roberto, ti ringrazio di vero cuore.
  • Roberto Tommasi il 10/01/2012 18:47
    Veramente commovente, complimenti!
  • Dora Forino il 10/01/2012 09:54
    Ciao Giacomo, grazie per la condivisione. Con simpatia, saluto.
  • Dora Forino il 10/01/2012 09:53
    Le tue parole mi commuovono cara Carla, e ti tingrazio con un sorriso e una rosa.
  • Dora Forino il 10/01/2012 09:51
    Salve Domenico, ti sono grata del tuo apprezzamento. Buona giornata!
  • Anonimo il 09/01/2012 18:29
    una meravigliosa torre d'avorio per ritrovare pace e serenità e sognare un mondo migliore... bellissima lirica dorina... non hai bisogno di nuove idee per scriver poesie.. tu con la tua dolcezza sei poesia... molto bella un abbraccio carla
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 08/01/2012 22:30
    Questo rifugio è fatto di suoni, colori, musica
    da riportare serenità alla tua mente.
    E finalmente ti senti te stessa e ti riappropri,
    della tua armonia del cuore.
    Versi molto belli e profondi.
  • Giacomo Scimonelli il 08/01/2012 18:46
    pensieri profondi che condivido ed apprezzo
  • Dora Forino il 08/01/2012 17:24
    Ciao Gianni, ti ringrazio molto, scrivere è importante per me,
    per quella voglia di estrensecare ogni tematica della vita,
    per meglio capire e capirmi e ottimizzare il mio quotidiano.
  • Gianni Spadavecchia il 08/01/2012 13:09
    Quando ho letto il titolo, ne son rimasto incuriosito. Subito dopo però ho letto che parlava di problemi sociali e mi ha spinto a leggerlo.. Ed ho fatto bene. Molto bella! Buona Domenica anche a te.
  • Dora Forino il 08/01/2012 13:00
    Grata del tuo commento Roberto, ti saluto augurandoti buona domenica!
  • Dora Forino il 07/01/2012 10:14
    Caro amico, certo si scrive sempre sia per trovare tranquillità , ma anche per protestare, per urlare il tuo disappunto, sui mali della società. Sono molto attenta sul sociale. Tra breve pubblicherò una poesia sociale del Cantastorie. Grazie dell'acuto commento!
  • Dora Forino il 07/01/2012 10:08
    Ciao Vilma, scrivere è una valvola di scarico importante per il nostro benessere! Ti ringrazio!
  • Dora Forino il 07/01/2012 10:06
    Cara Gina, certo evadere dalla quotidianetà è basilare per ciascuno di noi! Ti ringrazio e ti lascio un saluto di buona domenica!
  • roberto caterina il 06/01/2012 22:15
    È una bella evasione, condividibile e che porta lontano..
  • Vilma il 06/01/2012 18:31
    Versi che mi sono piaciuti particolarmente, evadere e sognare... scrivendo poesia
    Bella
  • gina il 06/01/2012 18:18
    Ma che bella questa poesia, mi sento vicina al pensiero, evadere dalle brutture del mondo entrando in quello dei sogni, ogni tanto fa bene...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0