accedi   |   crea nuovo account

Un giorno in paradiso

Ma cos'è tutta questa luce? Cos'è questo posto? Quanta nebbia non si vede un tubo!
Ah ecco! Intravedo una porta... anzi è un portone; è socchiuso, spingo timidamente dei pomelli alati che al mio tocco iniziano a svolazzare e PAM! Il portone si spalanca.
"È permesso?"
Di nuovo non si vede un tubo!
"Sì, venga avanti, coraggio non abbia timore."
Al diradarsi improvviso delle nubi appare un uomo seduto ad una scrivania di cristallo; l'uomo è incredibilmente basso, indossa un saio e un paio di sandali stile frate francescano e i suoi piedi dondolanti non toccano per terra.
"Allora..." rivolgendosi a me... "Mi sa dire cosa diavolo... Cosa cavolo ci fa qui? Lo sa, ovviamente, che solo pochissimi possono entrare?"
"Mi dispiace disturbarla ma non so assolutamente dove mi trovo, mi sembra un posto dimenticato da Dio!"
"Beh! Diciamo che solitamente non dimentico nulla, comunque mi presento: sono "l'Altissimo"."
"Mio Dio!" penso..., "quest'uomo gnomico è "l'Altissimo"."
E subito dopo... "Cavolo mi sa che sono morta!"
Tutta la vita mi passa davanti agli occhi, e il mio più grande dubbio esistenziale si staglia, cristallino e atroce, nella mia mente: "Avrò spento il gas???"
"Mi presento anch'io. Piacere, sono..."
"Sì, si lo so! "
"Lei non immagina quante domande vorrei farle ma una in particolare, che mi tormenta, e alla quale non trovo risposta."
"Guardi, se vuole sapere... chi prende l'Inter, dove la porto... ed altre baggianate simili..." La frase di mezzo la dice cantando. Mi sembra di capire che gli piaccia Ligabue...
"No, no per carità, non si tratta di questo."
"Ah si? Sa, credo che rimarrà con il dubbio, ho molti affari urgenti da sbrigare..."
"Si, ma le assicuro che le ruberò solo poco tempo."
"E va bene! Mi dica. "
Proprio in quel momento si affaccia dalla porta un angelo di rara bruttezza con alucce piccolissime e anch'esso sul metro e venti di altezza.
"Signore, Signore, Pietro ha di nuovo perso le chiavi! Un casino, le ha trovate Bin Laden! Quello ci riempie il paradiso di vergini, lo sa che quando Gabriele vede una vergine non si riesce a controllare!!
"Oh porca EVA!"
"Siiiii????" fa una voce fuoricampo, ma non si vede nessuno...
"E va bene, allora trovatelo!"
"Noooooo!!!! Un'altra volta!"
"Ecco, come vede non ho proprio tempo e poi c'è da risolvere il problema del terremoto a Roma inserito erroneamente nella lista delle catastrofi da quel pasticcione di Bendandi, il nostro responsabile in eventi straordinari e catastrofici. Ora però dobbiamo mandare per forza un terremoto sulla terra. Ma dove, dove..."

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/08/2012 14:06
    L'antropizzazione del paradiso, anzi la sua italianizzazione, è un tema ricorrente, dalle barzellette alla pubblicità. questo racconto è divertente davvero e dallo stile liscio e sobrio. Bello il finale
  • Anonimo il 16/04/2012 14:25
    l'incontro bizzaro con Dio e la poeta

16 commenti:

  • Anonimo il 16/04/2012 14:26
    coinvolgente la prima parte e la frase finale, la seconda parte invece con tutti quei riferimenti politici ha lasciato un po a desiderare
  • Bianca Moretti il 04/02/2012 09:05
    Proprio lo spirito giusto per intendere e con cui leggere questo scritto! Niente di miscredente... Bravo John!
  • John Barleycorn il 04/02/2012 07:41
    Ho le ali legate... hihihi
  • Bianca Moretti il 31/01/2012 16:00
    L'importante è che tu ti sia divertito! e grazie per il tuo tempo e per l'attenzione Mau
  • mauri huis il 31/01/2012 15:18
    Ciao tuffatrice! Letto con sommo gusto. Prima parte irresitibile con l'altissimo alto 1, 20 e san pietro che perde le chiavi, seconda un po' troppo a2specifica" per i miei gusti. Ma la battuta finale è al fulmicotone. Talentuosa!
  • Bianca Moretti il 24/01/2012 15:34
    E che ci vuoi fare Fernà? E qui non si capisce più nulla Menomale che almeno lassù qualcuno ci ama! E tu hai perfettamente capito lo spirito che muove tale scritto! Nulla di offensivo o miscredente... Lui mi conosce a fondo! Sono pur sempre una sua creatura, no? Imperfetta sicuramente, ma perdonabile.
  • Fernando Piazza il 23/01/2012 23:40
    Ma nemmeno lassù si può sperare di restare immuni dal generale degrado dei costumi? Va beh, lo so che è un semplice "scherzo" letterario e lo spirito rientra nel puro divertissement fine a se stesso... Dio è grande e sa prendere meglio degli uomini certe "irriverenze" linguistiche, diciamo concesse come... licenze "d'autore"?
  • Bianca Moretti il 22/01/2012 22:27
    I fumi del debosciamento e della corruzione sono arrivati fin lassù, tant'era dilagante... Pare che le acque per il momento si siano calmate, per quanto siamo noi ora le vittime predestinate a prenderla in saccoccia...
  • Andrea (le tre Botti) il 22/01/2012 21:55
    Un pelino di quella roba la risolve sempre tutto eh?
    Celestiale!
  • Anonimo il 21/01/2012 13:04
    La penso esattamente come te, Bianca... ciaociao
  • Bianca Moretti il 21/01/2012 10:43
    Od-dio, Giacomo, il fatto che l'Altissimo non mi abbia ancora fulminata gioca a mio favore.
    È un segno della sua grande indulgenza e senso dell'ironia. Essendo al di sopra delle sue creature saprà bene e meglio giudicare quale sia o meno il limite da oltrepassare. Spero si sia fatto una bella risata prendendo questo scritto per quello che è: un semplice scherzo fine a se stesso, senza nessun proposito di offendere chicchessia... in fondo il libero arbitrio ci è stato concesso anche per questo, no? E se qualcuno si risente questo conferma il motto che Dio perdona, l'uomo un po' meno... Grazie per l'apprezzamento.
  • Anonimo il 21/01/2012 10:09
    Ahahahah... fantastico, in tutti i sensi... un'ironia azzeccata e coinvolgente, intelligente e ben scritta... spero i credenti non si siano adombrati... piaciutissimo. ciaociao
  • Bianca Moretti il 19/01/2012 16:58
    Grazie Vilma, sono contenta che lo abbia letto e che ti sia piaciuto.
  • Vilma il 19/01/2012 13:06
    complimenti anche da parte mia... un bel racconto
  • Bianca Moretti il 18/01/2012 20:10
    Grazie Elisa e ben ritrovata!!!
  • ELISA DURANTE il 18/01/2012 19:21
    Complimenti! Veramente grazioso e divertente!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0