username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Veneto Fantasma

Veneto fantasma, Veneto che esisti solo nella memoria dei sopravvissuti.
Terra amata, ricca di sogni. Terra profonda, fatta di anime e di speranze.
Veneto, ti vedo come un miraggio, come una terra degli Dei usurpata dall'uomo.
Ricordi del Veneto, messaggi del Veneto ormai estinto. Segni come menhir della memoria. Case piantate in lande desolate dove danzano le stagioni.
Luci e ombre di amori passati, di illusioni di donne. Galleria di sussurri e di carezze del vento. Qui il passato parla, qui il passato grida.
Vite intrecciate, vite finite, vite sbocciate. Anime dure, parole dolci e sensazioni amare sul limitare del tempo.
Un cuore batte. Una musica si spegne nel tintinnio del ferro. Qualcuno viene. Con passi d'ombra al chiarore della luna. Veneto di ricordi e di rimpianti.
Case che ridono, case che piangono, case che sognano... Emozioni sulla soglia dell'eternità.
Case della mente o case del cuore. Case dai lunghi sospiri, che raccontano le loro storie...

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/01/2012 16:59
    il ricordo di una terra cara all'autore per il suo vissuto, le cose belle che ha dato. Un racconto profondo e che trasmette tutta la sua nostalgia

7 commenti:

  • Ellebi il 19/08/2012 00:34
    Le case abbandonate nella campagna veneta suscitano, è vero, in chi le guarda, una sorta di amara malinconia. Chi viveva in quelle case? La domanda viene spontanea.
    Povera gente, contadini e piccoli allevatori, le case del video sono solo le loro, ho visto anche un "casone" col tetto di paglia, una abitazione tipicamente veneta, da tempo scomparsa. È questo il Veneto fantasma, qui descritto, un Veneto che non c'è più, i poveri contadini hanno abbandonato quelle case e sono diventati altro, piccoli irenditori per lo più, certo si sono arricchiti, ma quei ruderi sparsi nelle spoglie campagne venete testimoniano ancora la miseria da cui provengono. Un saluto
  • sergio bissoli il 22/01/2012 17:52
    Grazie cara amica. Ti aspetto su facebook dove potremo chiacchierare insiem
  • Bianca Moretti il 21/01/2012 20:25
    Questo, caro Sergio, ti fa molto onore... Ciò dimostra come si debba andare al di là delle divisioni e delle "lotte intestine" e fratricide, consentimi il parallelo. Non esiste Nord e Sud, come non esistono italiani di serie B e di serie A, solo persone appartenenti ad un'unica razza, alla ricerca di obiettivi comuni e condivisi... e questa non dovrebbe essere solo utopia, non credi?
  • sergio bissoli il 21/01/2012 19:12
    Sì, questo brano può andar bene per qualsiasi posto dove sono avvenuti troppi cambiamenti. Il mio amore per il Veneto è uguale al mio amore per l'Italia. Ciao, b
  • Bianca Moretti il 21/01/2012 18:35
    Purtroppo no, non ho molto tempo e non mi trovo molto a mio agio, anche se ogni tanto lo seguo e vi trovo delle cose interessanti...
    Ciao e b uona serata
  • sergio bissoli il 21/01/2012 18:24
    Grazie Bianca. Ti trovo su facebook?
  • Bianca Moretti il 21/01/2012 17:17
    Piu che un racconto vero e proprio sembra una poesia, una dedica, un omaggio sincero e appassionato alla tua terra, che tanto ami... Belle le immagini usate per descrivere il tuo personale sentire e il tuo amore ma, scusami se te lo dico, talmente generiche che potrebbero riferirsi a qualsiasi altro luogo... Cioè, se alla parola Veneto sostituissi quello di un'altra regione la valenza espressiva sarebbe altrettanto plausibile. Con questo non voglio dire che tu sia banale o che chiunque possa esprimere quello che tu scrivi, anzi... ma piuttosto che manca un contesto più ampio e più specifico che spieghi questo tuo vissuto e che risulterebbe interessante se tu lo sviluppassi. Se lo facessi si apprezzerebbero maggiormente tutte quelle sensazioni e quelle emozioni che il testo sicuramente suscita... almeno con me lo ha fatto! C'è da dire che non conosco i tuoi scritti precedenti e forse in quel caso il mio commento non avrebbe senso... ma leggendoti per la prima volta potrai perdonare la mia "critica". Il giudizio complessivo sul testo, da un p. d. v. formale ed emozionale, è comunque OTTIMO.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -