PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'animale che sono diventato

"Non fermarti, non fermarti non fermarti!!!"
 Ogni notte non faccio altro che pensare a questo, mentre corro senza sosta per le strade deserte, illuminate solo dalla luna.
Il cuore pulsa il sangue come una macchina, i polmoni affaticati come motori di un aereo a reazione, le orecchie mi scoppiano, le ossa congelate... corro ancora.
Quella bestia non mi dà tregua, mi insegue ogni notte... Oscurando ogni luce dietro di me, chiamandomi, pretendendo il mio sangue.
Corro, corro... Per la prima volta in vita mia ho paura!
Mi chiedo cosa ho fatto!
Che sia la punizione per l'animale che sono diventato?
Corro corro, e i suoi occhi rosso sangue ancora puntati verso di me.
Ne sento l'odore, il gelo del suo fiato putrido, i suoi tentacoli che mi sfiorano.
Corro e non mi da tregua, io non mi do tregua! Sono stanco e sfinito, i suoi occhi rossi puntati su di me!
No, diavolo no un vicolo cieco! No no no lei è dietro di me, ! Il cuore si ferma, le osse si gelano il fiato si blocca, sarà questo l'effetto della paura?
Odio questa bestia, odio l'animale che sono! Odio di dover far questo ogni notte da 7 anni.
Sarà follia? Sarà voglia di farla finita con lei e con me?
Mi giro lei mi osserva... I miei occhi guardano le sue sanguinolente orbite... E sia!  estraggo Le armi, il cuore accelera, l'adrenalina mi pervade, l'odio mi ingoia, lei si avvicina, le vado in contro urlando e...
Era solo il  sogno di ogni notte...

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/01/2012 17:09
    L'eterna lotta tra bene e male? L'eterna fuga alla continua ricerca di noi stessi? O qualcos'altro che l'autore cerca di far trapelare quando dice "voglia di farla finita con lei e con me"? Non è dato sapere. Comunque siamo davanti ad un racconto bello, surreale ed intenso.

3 commenti:

  • Fernando Piazza il 27/01/2012 15:34
    L'animale inteso come inconscio, in cui pulsione di vita e istinto di morte lottano incessantemente. Il sogno è una finestra sul nostro mondo interiore: è la visione in cui si agitano fortemente le pulsioni e le emozioni del nostro inconscio, ma così celate al nostro vero io, così deformate dal sogno stesso da vederle come "bestiali". Quanto più neghiamo la realtà cui queste immagini oniriche appartengono, tanto più esse ci appaiono spaventose e inaccettabili... Interpretazione "psicologica" a parte, un bel racconto.
  • Daryl il 26/01/2012 14:30
    È Un mostro indefinito! Diciamo che l'ho voluto fare cosi perchè la bestia rappresenta un lato oscuro del protagonista indefinito!
    ( totalmente inventato!)
  • ciu il 26/01/2012 14:27
    Bello mi piace, ma che animale era? un Lupo?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0