accedi   |   crea nuovo account

Nessuno

... Il solo mezzo atto a consentire il plauso degli uomini è il luogo comune, e mene servo di tanto in tanto come piede di porco della comune coscienza! Ma la mia, ah dove farò leva per scoperchiare quel sarcofago?! Non so se sopporterei il puzzo della mia coscienza, non so quanto intatta la troverò, val la pena di cercarlo e val la pena di saperlo? Il destino della mia coscienza! chi si cura del destino della propria? Chi non si pensa in termini fisici una volta tanto, nel fato, nel futuro? Basta coi "dove sarò" e coi "con chi sarò" per una volta tanto si osi un "come penserò?"
Voglio tutta la memoria dei barbari senza scrittura, voglio i rimorsi di una villana e serva esistenza, ma gentile, tiepida e gentile con i petali che cascano ad ogni inversa primavera dello spirito. Voglio un destino che parli, che reciti a memoria la mia vita! Voglio interrogare il destino, la legge, ma chi avrà il coraggio per stare in ascolto, per sentire il vociare che se ne fa, lo stupro del futuro, l'urlo agghiacciante della vergine vita schiusa per sempre, gettata via barbaramente, che violenza farei sul destino per difendere e calare quel che prima chiedevo fosse fatto! Ma se solo si iniziasse o se solo si scorgesse l'ultimo strascico del velo di quella sposa che è la vita, moglie del destino! Mai adulterato il suo sposo, ma se fosse lui il traditore, oh destino tradisci la vita solo una volta, te ne prego, cosicché sia lecito il compiersi del delitto d'onore. Oh qui sono sudicio, si bruciasse questa scorza! Ingiurio e scaglio anatemi verso quel che toccherà il mio freddo corpo! Via! Lo si bruci, mai in una fossa per cent'anni posso stare, ma nell'ultimo fumo che viaggia in alto seguendo il fuoco spento. Voglio che si trovi un senso? perché è così? Oh digrigno i denti sotto i pesi fino sentirli in schegge. Il mio spirito è un mulo carico che vorrebbe galoppare da cavallo selvaggio sulla spiaggia.
Cosa cerco in vani sforzi? Qualcosa che non c'è! O qualcosa che non voglio?. Io non sono ancora abbastanza stanco da farmi lieve come il fumo...

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0