accedi   |   crea nuovo account

A proposito dell'amore seconda parte

Cara Stella, rispondo al tuo scritto e lo faccio ancora una volta con un lungo commento, che spero sia un contributo alla discussione su un tema tanto interessante quanto vasto, piuttosto che una critica a quanto tu affermi.
A mio avviso, ciò che ha rovinato il mondo non è l'egoismo, semmai la nostra cattiva o imperfetta capacità d'amare. Amare se stessi, innanzitutto, prima di poterlo estendere agli altri. Può sembrare un controsenso ma non è così.
Amare se stessi non vuol dire essere egoisti e fregarsene dell'altro, quanto prendersi cura di sé che è la cosa più difficile da fare: noi pensiamo di farlo ma non lo facciamo davvero.
Spesso ci preoccupiamo degli altri più di quanto dovremmo per un senso di colpa innato, per non essere giudicati ed essere tacciati di pensare sempre e solo a se stessi. Il guaio è che, nel tentativo e nella convinzione di farlo, rischiamo di farlo male se non impariamo prima a farlo con noi stessi.
Se fossimo capaci di fare questo avremmo risolto il problema dell'amore. Invece spesso siamo inclini alla commiserazione, al vittimismo, al fatalismo, alla mancanza di fiducia in noi stessi. In una parola non scommettiamo abbastanza sulla nostra capacità di amarci e saper amare gli altri. Anche se non è quello che diciamo a noi stessi, siamo convinti che gli altri facciano meglio quello che noi possiamo solo sperare, ma è vero anche l'esatto contrario.
Non esiste un solo e medesimo modo di vedere. È per questo che sorgono i casini, però è giusto e umano che sia così. Abbiamo tutti idee e personalità così diverse e varie che è difficile già trovarne due che la pensino allo stesso modo.
Però una cosa ci accomuna tutti: ed è l'amore, questa forza cosmica e insopprimibile dentro ognuno di noi, così grande e complessa (eppur così semplice, perché non la si deve capire, ma solo agire) che difficilmente riusciamo a gestire in modo efficace e "produttivo". Noi siamo nati per complicarci la vita, per dubitare, per mettere in discussione tutto e tutti... ma è la natura umana.
Quando c'è l'amore, quando amiamo qualcuno e ci sembra di aver trovato chi ci comprende davvero, tutte le battaglie interne, la rabbia, l'odio (questa brutta parola), i disaccordi e le differenze si placano e si annullano come per magia nel nostro animo, perché l'amore è disarmante, è la nostra anima messa a nudo, senza artifici, senza maschere, senza finzioni e soprattutto senza difese.
L'amore non è una guerra, non è una rappresaglia, non è un cedere e imbracciare le armi, non è un do ut des, ma è condivisione, rispetto reciproco, tanto delle idee quanto degli spazi, impegno, coraggio di restare se stessi nonostante la tentazione di affidarsi all'altro, sostegno e solidarietà quando occorre... Io penso che un amore così non occorre andare lontano per cercarlo e trovarlo.
Basta saperlo riconoscere in chi ci vive accanto e di cui nemmeno a volte ci accorgiamo, preoccupati di sognare il grande amore, ma per farlo bisogna restare col cuore aperto, pronti ad accoglierlo specie quando non ce lo aspettiamo e quando ci accorgiamo che è arrivato (e lo sappiamo con certezza lampante, perché il cuore non mente e non sbaglia) coltivarlo, curarlo giorno dopo giorno, proprio come si farebbe con una pianta, per non farla appassire e morire...

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/02/2012 09:26
    Che aggiungere? Niente, Ferny, hai detto, e bene, tutto tu... alla fine i più grandi gesti di altruismo sono quelli che noi facciamo per egoismo (lo ammetto, mia libera interpretazione!)...
  • Anonimo il 13/02/2012 16:43
    L'amore è un'aspirazione più che una realtà, un sogno dentro un incubo. Non bisogna dimenticare che ciascuno parla secondo le proprie esperienze, e, quindi, chi avrà sofferto continuerà a maledire il mondo, chi pensa di essere amato, a felicitarsi per questo. C'è anche di più: chi non è amato, col tempo, avrà sempre meno possibilità di esserlo, rimanendo ancora più solo. Chi, invece, è amato, lo sarà, seppure in maniera illusoria, per tutta la vita.
    Un caro saluto.

14 commenti:

  • Bruno Briasco il 26/02/2012 21:40
    "... se tu scegli l'amore, l'amore sceglierà te". Con questa chiusa, splendida, hai racchiuso tutto il tuo interessantissimo monologo. E bravo Fernando... un caro abbraccio a te e Anna.
  • mauri huis il 18/02/2012 08:02
    Insomma non siamo perfetti nè lo è l'amore e in più è piuttosto raro. Beh, non posso che darti ragione, visto che ho il muso schiacciato per le musate prese nel tentativo di accalappiare qualcuno per tutta la vita. Per quello sono anche molto più povero di quel che dovrei, visti gli avvocati e gli alimenti che ho pagato. Ma se non avessi insistito, io come tanti altri, adesso chi allieterebbe la mia esistenza, chi crescerebbe i miei figli, e spero tra qualche anno, nipoti? E chi sopporterebbe i miei eccessi e le mie paturnie? Bravo comunque Fernando, i tuoi ragionamenti sono sempre profondi e interessanti.
  • Fernando Piazza il 16/02/2012 09:28
    Brava Stella, non farti mai dire da chicchesia qual è la strada che devi percorrere, (nemmeno da me, qualora lo avessi fatto o tu lo avessi percepito) perché nessuno meglio di te saprà indicartela. Solo tu sai quale è quella più giusta per te, e quando il tuo cuore sarà pronto, saprà guidare i tuoi passi dovunque deciderai di andare, qualunque cosa vorrai fare e con chi. Quel che tu dici riguardo all'amore che il difficile è viverlo è sicuramente vero : non basta volere una cosa per ottenerla, magari si potesse, però nell'attesa di un qualcosa di "più grande" potremo fare del nostro meglio, che non significa accontentarsi di quel che abbiamo e che il destino ci ha finora riservato, perché la vita è imprevedibile e può succederci l'inaspettato in qualsiasi momento, noi però dobbiamo dargli una mano, facendoci trovare pronti a riconoscere quel qualcosa di speciale quando arriverà. Quindi Stella, auguro di cuore che quel che cerchi tu possa trovarlo al più presto.
  • stella luce il 15/02/2012 23:11
    cavoli mi ero persa i commenti... caro Fernando Stella non sta da nessuna parte... su di una cosa è sicura che se potesse saprebbe dove stare... le risposte sono dentro di noi sempre basta saperle ascoltare e seguirle... ma di certo se non amiamo noi stessi mai e poi mai saremi capaci di amare gli altri... allora io mi amo??? non lo so caro Fernando non lo so... so solo che credo e crederò fino allo sfinimento nell'Amore che ti completa e anche se in tanti mi dicono che sono illusa sono certa che esista... ma ripeto il difficile è poterlo vivere...
  • Bianca Moretti il 14/02/2012 20:58
    Le tue sono considerazioni su cui è difficile non concordare, almeno per me. E poi completa e amplia quel tuo discorso sull'amore fatto nella prima parte. Sono idee di carattere certamente personale ma che per come sono espresse potrebbero benissimo avere una valenza di carattere universale. Voglio dire, come si fa a dire : questo mi va bene e questo no... Qui si tratta di affermare, ciascuno a suo modo, quale sia o meno la propria idea dell'amore e di come attuarla o metterla in pratica secondo quanto è nel proprio sentire. Non credo tuttavia che si tratti, a mio parere, di una discussione il cui scopo sia di dare risposte definitive o soluzioni certe, nè tantomeno ricette miracolose perché troppe sono le variabili e i punti di vista che ciascun soggetto possiede su un tema tanto vasto quanto inesauribile come l'amore. Apprezzato.
  • Fernando Piazza il 14/02/2012 20:32
    Prof Delfin8, vedo che hai seguito tutta la discussione, segno che il tema prende e ci aveva preso pure il Dante quando diceva che "l'amor a cor gentil ratto s'apprende"...
    Comunque, l'idea del passaparola mi piace, così come mi piace la tua sintesi... Allora è il caso di dire che... chi mi ama mi segua
  • Anonimo il 14/02/2012 20:31
    è pieno di verita dall'inizio alla fine.. complimenti caro amico... quando parli di amori duraturi... sono vere e proprie fortune, come tu scrivi... e la parte dell'anima gemella, quella che ti completa... tutto bello letto più che volentieri un baciotto e bravo
  • Donato Delfin8 il 14/02/2012 19:38
    eh bè fazziamo un altro bel passaparola
    "se vuoi essere amato, ama" iniziando da te
  • Fernando Piazza il 14/02/2012 14:23
    Antonino, sei proprio senza speranze!
    Ahahah Ma stai sempre messo così male? Non sarà che Leopardi ti ha contagiato un po' troppo col suo pessimismo cosmico? Dai, cambia poeta...
    Vale per te quello che ho detto per Francesco e nei miei due scritti. Se non ci amiamo noi, chi altri può farlo? Amare non è un'illusione come neppure essere amati lo è ma questo dipende da cosa intendiamo per Amore e come pensiamo di viverlo... e qui entriamo in un campo minato dove più ci inoltriamo più il rischio di non uscirne "vivi" aumenta esponenzialmente.
  • Fernando Piazza il 14/02/2012 14:21
    Francy, i miei complimenti! Non potevi dirlo meglio. La tua frase è così bella che quasi quasi te la rubo. Infatti, è solo amando se stessi che possiamo amare (e meglio) gli altri.
  • Fernando Piazza il 14/02/2012 14:18
    Amorina e Lidia, i vostri commenti mi confermano che nel profondo il nostro pensiero e la nostra visione sull'amore è la stessa, essendo essa basata su premesse comuni e condivise e posto che crediamo in esse e le agiamo per davvero. Invece, per chi le pensa solo ma non le agisce, la parte difficile, sta proprio nel metterle in pratica quando serve. Stella secondo me sta a metà strada, nel senso che deve trovare meglio le risposte che esistono già dentro di lei: sono lì e vanno nella direzione indicata da questo scritto ma ancora non riesce o non "vuole" vederle. Naturalmente è sempre e solo una mia opinione.
  • lidia filippi il 14/02/2012 11:26
    La parte finale di questo commento stupendo vale da sola l'intero pezzo... Considerazioni quanto mai vera, a partire dall'amore per sè stessi, dal piacersi per poter piacere, accogliere, donare con amore. Complimenti! Come sempre ciò che scrivi è bello ed efficace.
  • Amorina Rojo il 13/02/2012 14:12
    un gran bel commento, Fernando... molto dotto, pertinente, realista, concreto. A metà tra l'analisi filosofica, etica e psicologica... credo che queste parole possano far bene, a stella... bacino
  • stella luce il 13/02/2012 13:35
    Caro Fernando... nulla da aggiungere, letta e riletta e so che stanotte la penserò... come ho scritto io rifletto molto sulle cose che mi vengono dette... mi hai fatta commuovere e ricordare persone che ho incontrato che spesso mi hanno detto le stesse tue cose... certo volersi bene??? mah qui apriremmo un libro troppo vasto... grazie grazie ed ancora grazie...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0