PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Inchini e applausi (sogno erotico e d'amore)

Buongiorno Signore. Buongiorno Signorina, mmm, ma com' è carina. Lei arrossisce e dice Ehm, sarà stato iperbolicamente attratto dal nostro nuovo modello di super e-book che telefona e ti racconta poesie a tre centiesimi con scatto se non ti piace, in modo che ti senti in pace. Ma veramente, mmmm, sono attratto dalle sue poppe superfluttuanti in questo strano luogo che voi chiamate negozio e che vivo intensamente tutte le mattine guardando il suo bel sederino, mentre si piega e tira su il bandone che mmm, mi viene su un buonumore, cioè, ora sa in pubblico.

E allora si avvicina la cassiera innamorata della bella infermiera, cioè della commessa, ma a in un sogno erotico i ruoli cambiano e raccontarlo fa anche un po' pudore. Certo quando con amore c'e' anche sesso c'è spessore.
Lei cervava questo modello di intimo per uomo e donna con slip perforati e mazza da baseball? No, come, mmm, spiegavo alla signorina tutte le mattine
esco di casa e corro a prendere il latte e poi mi ricordo che c'e' il lattosio e non lo digerisco ma a veder lei mi vien fuori il fruttosio, un peperoncino all'altezza dell'inguine, eh.

Scusi, fa la commessa anche lei supertetta che lui è due anni che non fa l'amore e la figlia del dottore, così che gli torna la voglia e la tocca all'altezza del capezzolo sinistro, unico suo punto erogeno, che sopporta il tocco di una mano maschile che nel caso del nostro non protagonista, non è maschle, non è virile, ma l'accende con un fiammifero che lei lo prende l'abbraccia con dei muscoli come davvero un uomo come lei
si sente e gli stampa un bacio all'ungherese, che non è con la lingua ma con una sorta di trapano.

Che la commessa si mette le mani sugli occhi stupendi azzurri, e diventa ancora più rossa e un po' si eccita così che lui rimane sfinito stordito, stupito,
steso a terra dopo quel doppio contatto misto che il suo peperoncino ha un sussulto e scoppia. Sbuccio! Si sente il rumore proprio. Sbuccio! È scoppiato del tutto e lui comincia straziante allarmante ad urlare e la cassiera capisce il dramma e chiama l'ambulanza ma oramai in un lago di lacrime e sangue si chiude questa storia sconclusionata, imbarazzante, e imbarazzata, che si scusa con Voi, l'autore e colui che rimane vittima inerte.

Mentre l'ambulanza arriva e il dottorino distratto dalla bellissima commessa che poi la cassiera... ma insomma la storia è stooop! Chiuso il bandone! Grazie se avete resistito, per questo spurio dramma comico, per l'attenzione!
(inchino al pubblico )
(applausi ma anche bucce di banane e torsoli di mela dal gruppo di scimpanzé in sala).

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0