PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fiori

Fiori, colori, odore di buono, di primavera che mi accoglie come una madre affettuosa che non conosco e che aspettavo con ansia per coprire il duro inverno che è trascorso più in fretta del solito, pieno di novità stimolanti con la gioia del successo per i premi di fotografia ricevuti dopo tanto impegno.
Rientro a casa dopo la passeggiata tra il verde dell'erba e i colori degli alberi in fiore e lui è lì, sempre lì, inamovibile, inafferrabile, granitico nella sua solitudine, nei suoi silenzi incomprensibili senza scambio di gioia, di dolore, come se la vita, quella vera, fosse lì chiusa nelle parole di un libro o nella voce della giornalista in tivù o nelle scene di un film d'epoca. Quella è la parola che ascolta che lo rende felice, che lo allontana da me.
Non si rende conto del "ma" del "se", dei miei pensieri che entrano in un'altra casa, in un altro quaderno, in un mondo lontano che non conosce, che non ama, che non apprezza.
I fiori, anche i fiori contesta e io tenacemente li voglio, li cerco, li fotografo perché mi riempiono il cuore, mi fanno sorridere, mi guardano con affetto, mi parlano: viola, arancio, giallo, lilla con le foglie brillanti, coi profumi di giacinto, di pansè, rendono l'aria più attraente.
Tra la biancheria ho messo una saponetta al profumo penetrante di fragolina di bosco. Ogni volta che indosso una maglietta la sua fragranza entra nelle mie narici, nei ricordi tagliati del tempo lontano quando trovavo il mio primo amore che mi attendeva nel prato di montagna e appena mi scorgeva, allargava le braccia in un quadro di sorrisi e mi stringeva con forza. Mi prendeva la mano e insieme correvamo verso il sentiero che porta alla cima della montagna.
A Cison di Valmarino mi sono inoltrata nel sentiero tra i boschi. Sognavo di avere qualcuno accanto che mi accompagnava, che mi teneva la mano ma lo so che quella persona non esiste. Sono sola con me stessa o con qualche buona amica con la quale condivido presente, passato e forse anche futuro.
Forse non sono proprio sola con i miei fiori, coi colori e con i profumi.

 

3
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 07/04/2012 23:18
    Non sono un pollice verde, ma questo tuo modo di raccontarti mi piace. ***** Franco