PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alimatha

Sono giorni che ho dei rigurgiti di anima, ci ho provato a cancellare, a dire che sono "così forte" da far finta di nulla... ma i rigurgiti ci sono, a volte mi soffocano anche nel sonno. La domanda che mi rimanda indietro la nausea è:chi mi crede, chi mi crederà?... In vacanza da sola, posto da cartolina, unici desideri il silanzio e le immersioni."Capo animazione"invadente, inguardabile, inquietante;solo poche parole con lui(ed inquietante è fondamentale): "non mi piace parlare con te perchè sei inquietante"
Una sera, una notte, un vero incubo e mi ritrovo stordita, con il senno che va e viene, con il corpo che non c'è;ma c'è lui, l'uomo lupo, sopra di me e che stuprandomi ripete"ti inquieto??" e alla mattina tre preservativi e un tremore in tutto il corpo. Rinnego il "fatto", faccio l'immersione comunque con le mani che tremano. Ho ricordi, dopo anni, che mi rincorrono come cani ringhiosi. Ma chi mi crede?

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/04/2012 21:49
    LA TUA AUTOBIOGRAFIA HA UN NEO... CONGENITO... È SOLO... IN CHI HA UN CUORE... IL TUOOO... E UN TENERO AMORE DA... LIDIA... FROM MICHELE

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0