accedi   |   crea nuovo account

K, O. Tecnico

Chi sei"? mi chiedi... non vola una mosca... poi, nell'attimo che mi accomoda per domandarmi "Ma che cazzo mi stai chiedendo, è una domanda off-limits, cartellino rosso, non è premesso ciò in questo gioco", quando ancora alle corde sono, arriva diritto diritto il gancio destro, colpo risolutivo "cosa vuoi dalla vita?"... patatonf inizia il conteggio:

1. Dai, su, non è finita ancora, prendi fiato hai due possibilità, sorpassa il tempo scegli a quale delle due domande rispondere, quella più semplice... parlale parla parla parla confondila, stordiscila con le parole, presto si dimenticherà l'altro quesito a cui non hai risposto.

2. Cazzo, porca miseria, maledetta chat. Se l'avessi conosciuta dal vivo, non in questo marasma di chip, avrei probabilmente dovuto lo stesso affrontare simili mazzate, questi colpi bassi (per dire il vero il montante è finito sulla mascella, ma qualche scusa dovrò pure trovarla), ma dopo esserci andata a letto almeno due volte. dopo un orgasmo affronti qualsiasi domanda con disinvoltura...

3. Sono un attimo stordito please (Lo avete notato per caso?)

4. Avevo riposto quelle domande già anni fa in un forziere nascondendo la chiave. Mi avevano tagliato i fili del telefono, staccato la corrente, troppi soldi avevo sperperato perdendomi tra i fumi dell'alcol, i fumi afgani /marocchini e vari ancora, per rintracciare i fili, che mi avrebbero portato dritto dritto alle porte delle risposte, ma nulla tabula rasa, se non trovi qualcosa ora, aspetta, pazienta, cresci e tra qualche anno riprendi il percorso... ma non ora non ora, sono piccolo, giovane, inesperto, ho solo 44 anni datemi tempo tempo.

5. Ma Vaffanculo

6. Sono rintronato (ma va..), rimbombato, ma devo sollevarmi, lei è una mezza tacca, posso ancora farcela, ha sparato due colpi a caso, ero distratto, sfiga smisurata, ma aspetta che mi alzi pagurina mia e vedrai...

7. Posso risponderle qualsasi cosa. Non dovrò spremermi neppure tanto. Ci infilerò un paio di citazioni di Pessoa e mi sarò aggiudicato il match e come premio avrò ore ed ore di salti estatici, orgastici, caripati tripli doppi, anche dal lampadario, sopra un bello letto con lenzuola di raso, con lei sdraiata, distesa nuda in tutta lasua bellezza che mi osserva e mi chiede "hai finito di parlare, vaneggiare e saltare, non è venuta l'ora di scopare?" . Ma poi, altro che citazioni, sono un pittore/saltimbanco di parole, qualcosa potrò pure inventare, a me Pessoa mi fa una sega.

8. Basta, non me ne strafotto più di niente, delle risposte, dell'impressione che farò, del sesso, e rispondi quel cavolo che ti pare termina quest'agonia. Ora le parlotterò ancora un po', ci famo due risate ben assestate, la saluterò "ciaooooooo kissss smackkk, tre iperslurp in gola". Spegnerò il computer, mi alzerò, mi guarderò un attimo perplesso la punta delle scarpe malridotte, chiuderò la porta dell'ufficio e riaprirò mestamente quella che racchiude il cruciverba dell'anima.

123

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti: