accedi   |   crea nuovo account

Golosone

Questo che ben presto imparerete a conoscere, è un pulcino assai buffo, vive nella fattoria chiamata"Nuovo Sole", con la sua mamma che l'ha chiamato Pio Pio;lui ha una forte personalità e dice spesso che prima che diventi grande, vuole sapere tutto sul mondo. Un po' strano per un giovane pulcino.."non credete?" "La sua idea è assai ambiziosa!" la sua mamma Cocca D'Oro, cerca con tutta la sua dolcezza e saggezza, di consigliarlo ed istruirlo per il meglio; senza poter evitare, che il piccolo inesperto e alquanto prepotente, si allontani da lei ed i suoi molteplici fratelli. Avvolte incappa in un sacco di guai. Tant'è che un bel giorno...

Era una bella mattina, l'aria era fresca, ed il sole sorrideva nel cielo mentre giocava con le poche nuvole.
Mucca Lia, lo vide beccare una grossa mela. ( nessuno poteva sapere che Pio Pio, aveva visto l'uomo della fattoria; "Eliseo" che le diede un morso e la getto via.)(e non potevano immaginare che il pulcino fu rapito dalla solita smaniosa curiosità di conoscere. ) Quindi Mucca Lia che brucava nel prato dopo aver visto la scena, preoccupata corse a chiamare la sua mamma. A sua volta anche Cocca D'Oro si allarmò, il terrore le assalì mentre pensava che avrebbe potuto soffocare. Ecco che arrivata: "Cosa fai piccolo mio?" "Non puoi mangiare la mela!" Disse il pulcino alla mamma: "Mamma mi deludi; tu sai che devo scoplile il sapole di questlo flutto!" Cocca D'Oro mantenne la pazienza: "Ma ti verrà male al pancino, dai su non fare i capricci!"
intanto quella piccola piumosa peste, continuava a ingurgitare i pezzetti di mela; allora Pio Pio aveva il boccone pieno; e non potendo mangiare e parlare contemporaneamente, fini per quasi strozzarsi. infatti dovette sputare i pezzetti di mela. Aiutato da Cocca D'Oro, Ormai il pancino troppo pieno per continuare ad ingozzarsi, cadde a terra sfinito. E la mamma lo prese tenendolo col becco, alla sua codina piumata, e lo portò al pollaio. Quella sera Pio Pio ricevette la sua lezione..

"a letto senza cena!"esclamo Cocca D'Oro, Ed imparò che finché non sarebbe diventato grande non avrebbe più mangiato la mela.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • salvatore maurici il 19/06/2012 18:07
    Anche perchè la mela qualche volta toglie il medico di torno, altre volte invece può risultare tossica, velenosa come quella di un morso di serpente. Una bella fiaba con un finale da fiaba che vuole educare il bambino-lettore alla ponderazione. Brava!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0