accedi   |   crea nuovo account

La Foresta delle vagine rotanti (13)

Tempo fa - diciamo ieri - ho pensato che l'unico modo utile
Per la mia solitudine fosse crearmi un amico immaginario- Ero indecisa
In quanto donna se creare un amico Maschio- Ero indeciso in quanto uomo
Se creare un amica donna -Oppure Avendo gusti sessuali inversi
Creare qualcuno consono al mio stato sessuale in essere- Ovviamente
Durante la creazione ho fatto un po di casino- mi spiego meglio- credo sia doveroso nei confronti di chi mi legge - mi è sempre garbato avere qualcuno accanto che mi ascoltasse-con il sorriso- che sapesse apprezzare i miei pensieri - ma che sapesse anche giudicarmi in modo corretto ed appropriato se facessi qualche cavolata di troppo - oppure se le mie scelte non fossero consone al suo stato di pensiero- in quanto amico anche se pur sempre immaginario il problema è nato subito quando - avendolo creato
uomo mentre ero donna -dato che non ci potevo fare niente a livello sessuale- in quanto immaginario dicevo- sono subentrate complicazioni quando mutando in uomo desideravo invece avere una amica immaginaria donna- tutto questo caos è venuto fuori per la stessa ragione di sempre- quando sono uomo non riesco a collimare emozioni con le donne- quando sono donna non riesco a collimare le stesse emozioni con gli uomini-
perciò trovarmi da uomo con un'amica immaginaria donna uguale- a quando sono donna con un amico immaginario uomo- sconvolgeva sia me che lui me in quanto non riuscivo a capire come comportarmi- con i due strati dell'immagine- lui oppure identificata lei in quanto-non riusciva ad essere a mia richiesta o uomo o donna- so che la cosa è un tantino complessa pertanto ho creato due amici immaginari che si dessero il cambio (consapevoli di farlo) quando io ne avessi avuta necessaria urgenza e dato che come novità mi sono voluta imporre (in quanto donna) - in questo momento che il mio amico immaginario maschio- fosse partecipe di tutte le mie situazioni giornaliere e notturne mi fossero capitate- lo stesso valeva per la mia amica immaginaria donna
(quando fossi stato uomo) -il casino è venuto fuori quando mi sono reso conto perché ero uomo- dopo che ebbi desiderato l'opposto della mia mutazione e poi viceversa- gli immaginari-(così li ho chiamati) non reagivano bene con la parte di me femminile
se l'amico era uomo oppure con la parte di me maschile se l'amica era donna -eppure ero io che gli avevo inventati ma si vede inconsciamente dentro di me c'era qualcosa che lasciava presagire- un disagio a priori di quella compagnia- mi capitò proprio ieri il caso che fa per voi per comprendere meglio lo stato di confusione dentro il quale mi sono gettato se uomo- immersa se donna - ero con un ragazzo un bellissimo dolce ragazzo polacco e facevamo sesso- io dietro di lui poi lui dietro di me- quando ho chiesto apertamente alla mia amica immaginaria donna per scelta fatta- quando sono uomo deve essere donna quando sono donna deve essere uomo - di osservarci durante il rapporto - dopo un po che stava li ad osservarci- e sinceramente- non mi dava tanto fastidio essendo uomo vedere una donna che osservava -l'amica immaginaria si è avvicinata come se volesse partecipare alla scena -al che come uomo mi sono un po' ritratto dal polacco che ovviamente non ha capito la mia preoccupante situazione
ed io non ho tentato certo di spiegargliela - dicevo mi sono allontanato da lui e dopo essermi avvicinato all'amica immaginaria - ho chiesto lei -il perché volesse partecipare a quel connubio- dato che sapeva benissimo che a me non piacevano le donne- quando ero uomo -mi sono chiesto inoltre- dato che l'amica l'avevo creata io- se dentro la mia testa si fosse acceso un input -qualcosa che - tendenzialmente mi impedisse di ammettere che un rapporto con una donna- quando uomo e con un uomo quando donna forse - forse mi sarebbe piaciuto- una volta sola sia mai- una solo una- pensiero subito cacciato negli inferi delle mie vergogne in quanto non mi potevo certo permettere di far partecipare persone tra l'altro sconosciute tra di loro così improvvisamente senza avvisare - spiegare relazionare- e poi come avrei fatto a presentare per esempio

12

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0