PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

San Valentino insieme la prima volta.

È il nostro primo San Valentino insieme, sono davanti allo specchio, immaginando acconciature da parrucchieri professionisti, ma il tempo è poco, non posso perdere nemmeno un minuto di più, tra poco ci dobbiamo incontrare.
Ho gettato via il pettine, ed ho acconciato i miei capelli con pochi movimenti di mano, immaginando di accarezzare il tuo viso, tirai fuori un’acconciatura davvero unica nel suo aspetto.
Mogliettina aderente, jeans a scarpe da tennis, e giubino con il peluche, velocissimo solo per te…
Devo ancora lavare la potente berlina. Il lavaggio sarà sicuramente troppo affollato, ma non posso permettermi di arrivare da te in ritardo o con la potente berlina troppo sporca.
Saltai di corsa al voltante, aprì il cancello automatico, taglia l’incrocio a tutto gas.
Le rose sul sedile, il profumo dell’arbre  magique  appena comprato, lo stereo che suona quel raggiante gruppo degli anni ottanta, mancava solo lo splendore di quella potente berlina.
Ma non mi sono dato per vinto, a distanza vidi un camion lava strade e marciapiedi.
Lo devo raggiungere, ma una moto ape e poco più avanti un’ autobus mi ostacolano la vista.
Con un’abile manovra riesco a sorpassarli, passando per il semaforo con il giallo, e poco dopo le sbarre del passaggio a livello a rasare il tettuccio.
Arrivai in prossimità del camion, gettava acqua a forte pressione, a terra e lateralmente su entrambi i lati, ma potevo fare un solo sorpasso, quindi lavare una sola metà della macchina.
Ma dalla corsia opposta sopraggiungeva il suo collega con un altro camion. Allora l’idea di passargli in mezzo per poter contemporaneamente, lavare ambedue i lati di quella potente berlina, si faceva forte. Un solo attimo per decidere il momento adatto per fare la pazzia!!!
Il tempo di coordinare le distanze, i fari di quella potente berlina che illuminano la polvere dell’acqua mentre ho già accelerato a fondo. Sono già i manovra di sorpasso, il camion che sopraggiungeva dalla corsia opposta si scansa il giusto per lasciarmi penetrare a forte velocità in quel getto violento d’acqua. In un istante passo a bruciapelo tra i due camion, il parabrezza completamente ricolmo d’acqua, non vidi la strada per qualche secondo, i sensori di parcheggio impazziti che bippano, come volessero farmi un rimprovero. Un solo istante per gustare il brivido di aver lavato la mia potente berlina durante un sorpasso tra due camion.
Oltrepasso i 160, le gocce d’acqua che scivolano sulla carrozzeria, lasciando qualche leggero alone, ma che non si notano al rispecchiarmi nelle vetrine, mentre attraverso ad alta velocità il viale.
Eccomi qui da te, potente berlina lucida e mazzo di rose in mano, solo per te che per amore mi fai fare follie. L’amore non è bello se non è folle.
Capelli come le onde del mare, occhi non paragonabili a qualsiasi delle bellezze della natura, labbra infuocate, mogliettina aderente rosa,  gonnellina fuxia, calze trasparentissime, tacchi alti a spillo,
che sballo. Ti precipiti in macchina, non vedi l’ora di mettere il rossetto anche a me, sono già in accelerata mentre ancora tu mi stai baciando.
Felice ridi e canti, e balli sul sedile come se ti sentissi in discoteca, i flash di quei lampioni arancio sul tuo viso, penetrano dentro quella potente berlina, ed in alternanza vedo lo splendere dei tuoi occhi e del tuo sorriso, che mi fanno risalire un forte brivido di adrenalina, mentre la lancetta del turbo compressore è già sul rosso.
Dopo aver fatto il pieno di follia e di emozioni, la fame si fa sentire.
Un tavolino, un lume di candela,  frutti di mare e champagne che ci aspettano in quella elegante sala sulla riva, seduti li insieme mentre la luna si rispecchiava sul mare e le stelle del cielo che ci guardavano curiose, per dirti che non è solo amore, ma è anche follia ed mozione solo per te che sei unica e che mi fai sentire unico come te.   

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • GUIDO EDOARDO ORBELLI il 27/09/2010 15:48
    bellissima, molto romantica e ben scritta. mi piace
  • Flavio METALDOG Noviello il 25/02/2008 15:50
    Bellissima davvero!! Bravo!!!
  • Anonimo il 30/01/2007 00:04
    immagina un bomber con la berlina... poi mi spieghi che macchina hai... ho in mente qualcosa!
  • Anonimo il 29/01/2007 19:41
    sei folle... ogni tuo racconto è folle! sei un affascinante pirata della strada o un amante della velocità e della tua lei? cmq complimenti... stile deciso!