username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Emozioni

Un giorno, seduta su di un poggio con il pensiero che vagava in un immenso spazio di colori, mi sono ritrovata ad analizzare le emozioni che stavo provando e per passi successivi a ricordare e riordinare tutto ciò che aveva fatto fremere e sobbalzare il mio cuore.

Divisa in due entità lasciavo la prima esplorare senza meta le sensazioni vissute, cercando di assaporare quanto più possibile ogni minima emozione provata e con la seconda analizzavo e catalogavo quanto succedeva nella prima.

Dato l'ambiente, a scorrere sotto gli occhi della memoria, emergono le emozioni vissute accanto alla natura.
Il mare e i boschi, per me hanno sempre avuto il fascino intenso che provoca un rapporto vissuto in uno stato di innamoramento.

Le immagini, i profumi, le parole della Natura danno sensazioni inebrianti ed indimenticabili.
Messe a confronto con ciò che si prova nei rapporti interpersonali, sicuramente più forti e coinvolgenti, ma con fasi alternanti e con picchi negativi e sofferti, le emozioni date dalla natura, libere da vicissitudini, lasciano un ricordo indelebile scritto in fondo all'anima e ritornano sempre alla mente ed al cuore come stimoli originali, quasi come fossero imprinting, sensazioni ricevute e memorizzate nella placenta materna.

Molte volte ritorno su quel poggio e, anche se non fisicamente, lascio volare la mia fantasia per riassaporare quanto vissuto.



Il bosco:

Il bosco è la mia casa, è il grembo materno che mi culla e mi ridà vita.
Ho passato ore ad ascoltare sensazioni ed a parlare con lui.

In montagna il bosco ha una sua particolarità, una sua grandezza.


L'immagine di se stesso si replica nei versanti vicini presentandosi in anfiteatri di alberi.

Il bosco di notte ha una sua vita,
respira tranquillo come un gatto in stato di dormiveglia ma, come il felino, è sempre allerta con tutti i suoi sensi.

I rumori che turbano la sua tranquillità, sono particolari, caratteristici del momento...
ad ogni ora il suo brusio.

123

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 24/05/2012 19:58
    Tanti nitidi fotogrammi... nella minuziosa riflessione de le naturali beltà...
    È un susseguirsi di tenere emozioni che lasciano al lettore miraggi di realtà...
    BRAVA IGINA... SCORRO LE TUE AUREEE MACCHIE CON INTERESSE... CIAOOO!!! SERENA SERATAAA!!!

4 commenti:

  • Anonimo il 13/07/2012 21:55
    Che bel racconto! ricco di sentimenti e emozioni. Fantasia unica del tuo scrivere, che riflette la tua capacità intellettiva. Molto bello!!! Passaggi e paesaggi di una stupenda natura. Molto appezzato. Bravissima... un affetuoso saluto, ciao!
  • Igina il 27/05/2012 18:24
    A Rocco, Bruno e Carla un caloroso grazie per i loro commenti così belli e particolareggiati...! Vi voglio bene... un abbraccione, Igina
  • Bruno Briasco il 27/05/2012 15:50
    Una analisi della Natura che racchiude in sé tutta l'ammirazione e il fascino che esercita sul tuo essere. Molto bella la narrazione specie quando ti pare assorbire tutta la linfa dell'albero che abbracciavi rimanendone a tua volta sconcertata. E fai bene a rimanere rapita da così tanta bellezza. Avrei separato il mare e fattone un aforisma a parte. Ma tu l'hai collegato alla Natura e quindi è giusto così. Un forte abbraccio
  • Anonimo il 25/05/2012 10:01
    bellissio bucolico.. piena di sesazioni di sentimenti regalati generosamente... immergersi in un bosco tra la natura che sempre corrisponde il tuo amore, con profumi, immagini meravigliose.
    L'osservare il mare distesa immensa... spettacolo bellissimo, che come tu ben dici, rapisce l'anima... un bacione e complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0