accedi   |   crea nuovo account

Sogno

Quella sera sarei stata Io la sua principessa, il mio sogno da favola si stava esaudendo.
Non sarebbe stato il vestito elegante, la nuova capigliatura, il trucco appariscente a rendere quella sera unica ed indimenticabile, lui mi amava già, lui sapeva che ero Io colei che era arrivata a sfiorare il suo cuore, ero Io che avevo innondato di luce il suo cuore oramai pieno di tristezza e di rabbia. Non gli imoportava come mi presentavo quella sera bastava la mia presenza, voleva Me, desiderava guardarmi negli occhi ed infondermi del suo amore... sapeva che non importava portarmi una rosa, un semplice regalo, Lui era il mio regalo, il regalo più bello.. solo un sogno? Un sogno che ancora albera nel mio cuore... dove sei?

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/05/2012 15:09
    "Lui era il mio regalo, il regalo più bello.. solo un sogno? Un sogno che ancora albera nel mio cuore... dove sei?"
    NEL TUO CUORE... CERTAMENTE...
    BRAVA DELIZIA... HAI FOTOGRAFATO UN PURO AMORE... CIAOOO!!!

2 commenti:

  • Anonimo il 28/05/2012 13:37
    Oh mio principe oh mio principe, dove sei?... ***** Franco
  • Anonimo il 28/05/2012 13:17
    Bel brano... emoziona come solo le poesie san fare. C'è pathos, forza espressiva, convinzione del sogno e altro ancora. Un buon esordio. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0