PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Oltre l'amore ci siamo noi

Quando Siria, in una noiosa sera d'inverno, scrisse un messaggio a Luca non avrebbe mai potuto immaginare come sarebbe andata a finire.
Lei è sempre stata una ragazza, un po' solitaria, diversa da tutte le altre:non le piace truccarsi, non le piace andare in discoteca, non le piace mettersi in mostra per attirare l'attenzione su di sè, è un'anima solitaria, che adora fantasticare e perdersi nel mondo immaginario che riesce a trovare all'interno dei libri.
Pur avendo un paio di amiche, forse sotto sotto, non sopporta questa solitudine ed è un'assidua frequentatrice del cyberspazio, magari spera di trovare qualcuno almeno lì, qualcuno che la capisca.
Il giorno in cui inizia la nostra storia, è stato pesantissimo per lei, stressante come sanno esserlo quei giorni in cui non te ne va una per il verso giusto, e quindi, arrivata la notte per rilassarsi un pò, si concede del tempo sul suo social network preferito.
Le piace molto documentarsi e quindi legge varie discussioni su tematiche un po' particolari, come il credo religioso, l'omosessualità e l'aborto, e le servono per rivalutare la sua opinione in merito,
Morfeo sta per chiamarla, quando nota che un ragazzo risponde alle discussioni in un modo inspiegabile, sa come usare le parole, sa come esporre le proprie opinioni e lei, anche se morta di sonno legge. È raro che una persona riesca ad attrarla così, solo leggendo ciò che scrive, come quel ragazzo pian piano sta facendo.
Ad un certo punto, lottando contro le sue forze interiori che la minacciano di non fare nessun passo avventato perchè non ne vale la pena, Siria decide di mandargli un messaggio per complimentarsi con quello che ha letto.
"Ciao. Vorrei complimentarmi con te per tutto quello che hai scritto sulla pagina, mi piace il tuo modo di pensare, mi piace come esponi le tue idee..." , trepidante attese il messaggio di risposta, mentre al suo interno la sua personalità pessimista la sgrida dicendole che non avrebbe dovuto, e che era il modo per concludere male una giornata iniziata peggio.
Si alza per fare un po' di tè e si ripromette di andare subito a dormire, quando vede una lucina rossa che lampeggia e cattura la sua attenzione, la lucina sta a significare che è arrivato un messaggio.
"Grazie, molto gentile. Ciao."
Un po' ci rimane male per questo messaggio telegrafico, alla fine lei gli aveva fatto dei complimenti, lui avrebbe potuto sforzarsi un po' di più. Si lascia andare ad un'imprecazione, spegne il computer e va a letto, cercando di evitare la sua personalità negativa che, con una cantilena, le ripete: "Te l'avevo detto scema, te l'avevo detto."
Ma a Siria non va giù questa cosa, il fatto che Luca le abbia risposto in modo freddo le ha rovinato la nottata, le ha causato degli incubi in cui lei veniva derisa da tutti e veniva emarginata, e cerca di cacciarli via dalla memoria, perchè non sono solo incubi, ma momenti di vita vissuta.
Quello che lei non sa però, è che Luca è una persona sociopatica, che non ama scambiare molte parole con le persone sconosciute, lei leggendo i commenti si immagina un bel ragazzo, forte e sicuro di sè, ma non sa che quello è il modo in cui lui si sforza di mostrarsi, ma se deve parlare con una persona in particolare non riesce.

123456789101112

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Mpina il 31/05/2012 13:27
    Mmh ok... questa era più un esperimento! Ma prenderò in considerazione il tuo consiglio!
    Bè, mi è stato detto che la storia è noiosa e non coinvolge il lettore, quindi il tuo commento fa solo piacere!
  • Anonimo il 31/05/2012 13:23
    Un consiglio: sviluppala di più! Inventati dei capitoli, trasformala in un racconto vero e proprio, perché è davvero interessante. Sono contenta di averti reso felice
  • Mpina il 30/05/2012 21:42
    Mara, il tuo commento mi ha reso felicissima, ti ringrazio tantissimo! Questo è quello che volevo trasmettere!
    Grazie ancora!
  • Anonimo il 30/05/2012 21:37
    "Oltre l'amore, ci siamo noi", già il titolo è bello così, ma la storia lo è ancora di più. Sì, ho avuto la pazienza di arrivare alla fine, e devo dire che è un racconto veramente senza precedenti.
    C'è azione, fantascienza, attualità, coraggio e... Affetto per questi due ragazzi, così distanti di pensiero, ma così vicini con il cuore.
    È veramente una bella storia, mi è piaciuta molto, cara Maria Pina, anche le riflessioni all'interno. C'è tutto, e non aggiungo altro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0