accedi   |   crea nuovo account

La luce del pensiero

Sulle soglie del nuovo millennio è tempo che il pensiero, scintilla d'impatto tra spirito e materia, prendendo finalmente consapevolezza di se stesso come amalgama vitale, si illumini per dare il giusto indirizzo all'umanità in affanno, sempre più prigioniera e vittima della materia.
Su questa strada la cellula nervosa, d'incanto, diventerà cellula spirituale con il pensiero illuminato (membrana esterna) a proteggere l'amore (citoplasma) in coscienza (nucleo) e mirabilmente ci ritroveremo al cospetto della nostra anima!

La cellula spirituale, in virtù di tanto, rappresenta la nostra sicura fede (certezza della Verità che Dio esiste) ed anche anima immortale che, dall'alto della sua bontà (pietà+carità), si affida nelle mani della divina misericordia (bontà+perdono) per ricevere il premio della vita eterna (amo e sempre sarò!).
Questa strabiliante cellula elementare, da cui origina il sistema spirituale (luminosa fonte della nostra anima), sempre ben riflettendo alla luce del pensiero, costituisce l'elemento primordiale della vita (atto creativo) a cui deve ispirarsi l'atto generativo consapevole (coscienza dell'amore nella mente) dell'umanità più evoluta, d'esempio agli altri per un fulgido avvenire in un mondo migliore.
Se il sistema nervoso, nella sua continuità intercellulare ed integrità funzionale, per elaborare il pensiero si avvale dei neurotrasmettitori che realizzano veri ponti chimici sugli spazi sinaptici, nell'ambito del sistema spirituale è l'amore a fungere da messaggero (oltre che da citoplasma della cellula spirituale) per realizzare quella luminosa catena di amori infiniti (albero genealogico dell'umanità con paternità divina) che ci riporta all'immacolato candore della Luce creativa (estasi contemplativa).

Quello che state leggendo e leggerete in queste pagine non sono vere fantasie ma rappresentano il pensiero ispirato di un soggetto normale, vissuto senza problemi di primaria sopravvivenza (cibo e casa) e con grande sofferenza interiore per amori intensi (vera fiamma spirituale) in lui sempre vivi e presenti.
E sempre ben riflettendo, dopo tante notti insonni, mio padre mi ha offerto lo spunto per scritture di rilievo morale, mia madre per scritture di tipo scientifico e una dolce Musa, infine, mi ha portato a scrivere sublimi poesie, inneggianti all'amore, il motore della vita, il contenitore dell'anima, il palcoscenico della luce da una fonte infinita.
In tal modo si può arrivare, di causa in causa (verum scire est scire per causas!) e senza la complessa filosofia di Hegel, direttamente dall'amore tra le braccia del nostro Creatore!

Se l'ispirazione è di quaggiù, l'illuminazione mi è venuta invece dall'alto, tant'è che sono testimone di strani segni e segnali perfino con "sole imperante di giorno e aureola di stelle la notte" di una fantastica befana e posso con orgoglio affermare che, nonostante i miei tanti limiti e difetti, sono un soggetto seguito e ben visto da lassù!

123

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 30/07/2012 06:10
    UNA DIAGNOSI IMPECCABILE DI LUMINOSO SENNO...
    TERAPIA DA SEGUIRE? CREDERE IN UN DOMANI D'AMORE FRATERNO...
    FIORI GERMOGLIERANNO SUL VIALE DE L'INSENSIBILE... E NELL'ARIA SOAVI PROFUMI S'ALZERANNO...
    IL MIO PLAUSO E IL MIO ENCOMIO FRANCO...
    SERENA SETTIMANA

4 commenti:

  • Francesco Andrea Maiello il 31/07/2012 09:46
    x Carla e x Chira(sono semplicemene Franco) la nostra amica Loretta Margherita poc'anzi (Agli amici poeti) diceva che la scrittura deve essere un'offerta dell'anima a un'altra anima e le mie scritture sono l'esperienza di una vita (anima/amore) davvero tanto sofferta, sperando che siano utili per tante altre anime che soffrono!
  • Anonimo il 31/07/2012 08:43
    Magari così fosse Dott.! dal sole naturale al candore del Sole universale. A guardarci intorno ce ne vorrà ancora di tempo ma non disperiamo, forse il primo passo è la nostra speranza e nel tuo scritto si respira Possibilità e Speranza umana insieme. Grazie Dott.
  • Anonimo il 31/07/2012 08:26
    che bella dedica... un excursus... di tytto pregio per arrivare ad una chiusa impeccabile... dove l'amore volano della vita trionfa... bravissimo
  • Francesco Andrea Maiello il 30/07/2012 13:35
    Dopo il tuo "ammonimento con preghiera" ricevere commenti così è ancor più gratificante! Grazie Rocco

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0