accedi   |   crea nuovo account

La grande pietra bianca

Nella città di Carrara un maestro scultore stava lavorando col suo martello e il suo scalpello su un grande blocco di marmo bianco.
Un ragazzino, che passeggiava fischiando una vecchia canzone, si fermò davanti alla porta spalancata del laboratorio.
Il ragazzino fissò affascinato la pioggia di polvere bianca, di schegge di pietra piccole e grandi che ricadevano a destra e a sinistra.
Non aveva idea di ciò che stava accadendo: quell'uomo che picchiava come uno squilibrato la grande pietra gli sembrava un po' strano.
Qualche settimana dopo, il ragazzino ripassò davanti allo studio e con sua grande sorpresa vide un grande e possente leone nel posto dove prima c'era il blocco di marmo.
Tutto entusiasto, il bambino corse dallo scultore e gli disse: "Signore, per favore, dimmi, come hai fatto a sapere che c'era un leone nella pietra?".
La nostra vita è come un blocco di pietra di marmo bianco.
Tocca a noi lasciarla scolpire dal Maestro e farla diventare un capolavoro.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 29/04/2013 13:48
    Come facciamo a sapere cosa c'è dentro di noi... se non scolpiamo...

    Bellissimo... Rita... certo può essere doloroso... ma ne vale la pena...

2 commenti:

  • Moment il 11/01/2014 09:58
    Piacevole la "morale" di questo brano breve ma efficace. "Entusiasto" però è sbagliato
  • loretta margherita citarei il 19/08/2012 16:07
    apprezzato molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0