accedi   |   crea nuovo account

L'interruttore

Durante l'oasi delle ferie di agosto due amici si incontrano dopo un bel po'...
Anche se non si vedono quasi più, la sincerità che c'era fra loro riesce a tornare a galla, uno racconta di se... L'altro no, non racconta di se, non ha niente da raccontare...

<< come fai a vivere così? Senza un hobby, senza passioni, ma non ti piace neanche scopare? >>

La risposta fu un ghigno con le proprietà del sorriso della Gioconda, dall'angolatura dipendeva se esprimesse tristezza, strafottenza o vero sorriso...

<< ma trovati una ragazza!, ci sono dei dromedari in giro che hanno delle fighe stratosferiche... Te non sei neanche brutto... Se ti dai da fare vedrai che...>>

<< Il problema è che non me ne frega più un cazzo di niente... Se mi volessi fare un vero piacere dovresti sciogliermi un po' di cianuro nel bicchiere, così poi vado a casa mi metto nel letto e non mi sveglio più >>

<< Il cianuro non ce l'ho, va bene lo stesso se ti sciolgo dello sperma essiccato di Alessio? >>
(risa)
<< no ti prego di Alessio no! >>
<<allora vedi che non sei proprio così devastato? Sai ancora ridere! >>

<< è vero è vero... in effetti il cinismo e le tue battute pesanti riescono ancora a non lasciarmi indifferente...>>

<<Comunque, a parte gli scherzi, se sei così giù fatti vedere da qualcuno, non sopporterei di saperti spenzolante dal soffitto >>

<<Macchè... ci vogliono le palle per il suicidio, non avrei mai il coraggio... Poi sai che scocciatura per chi rimane?! ... Io non vorrei morire, vorrei non essere nato... è diverso >>

<<Mi fai venire in mente la leggenda metropolitana del grattacielo Numb, quello vicino al mare >>
<< Se è triste raccontamela...>>
<<Si dice che entrando nel piano interrato del grattacielo ci si trovi davanti all'opportunità di sparire all'istante portandosi seco tutte le tracce che uno abbia mai potuto lasciare >>

<< E come farebbe a esistere la leggenda se chi è sparito non ha lasciato traccia? >>

123

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • gianni castagneri il 14/04/2014 20:49
    bel racconto! sparire senza lasciare traccia... cosa c'e' di meglio? piuttosto che lasciare solo brutti ricordi o ricordi magari anche belli, ma che poi il tempo sbiadisce inesorabilmente!!!!
  • Bob di Twin Peaks il 23/10/2012 12:58
    Cara Clodia se massimo fosse ancora sul pianeta son sicuro che gradirebbe moltissimo la passeggiata con te, probabilmente non avrebbe neanche spinto l'interruttore
  • Bob di Twin Peaks il 23/10/2012 12:55
    Grazie dei bei commenti, li ho apprezzati veramente
  • Clodia. il 22/10/2012 15:48
    è sempre un piacere leggere le tue storie, bob! e ho un atroce dubbio: e se massimo non si è liberato del mondo, come accade spesso, mentre il mondo si è liberato di lui?
  • Clodia. il 22/10/2012 15:35
    quanto darei per conoscere un massimo! non necessariamente per parlare, scopare o mangiare... mi basterebbe anche solo per una passeggiata in macchina, quelle senza metà con il sole che ti annebbia i sensi. non so a voi, ma a me sconcertano le persone che hanno voglia di vivere (nell'accezione contemporanea del termine). mi rubano anche quel po' di linfa vitale che mi è rimasta.
  • Anonimo il 03/09/2012 04:59
    Il peggiore degli incubi, sparire senza un segno che parli di noi. Un buon racconto, complimenti!
  • Ellebi il 03/09/2012 01:20
    Racconto letto con piacere e apprezzato. Cordiali saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0