PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sarò breve

Sarò breve... ma il cielo è sempre più azzurro!
Vuole fumare? Il primo approccio e poi mi accese il suo fuoco... un cerino...
Intanto non fumo... qualche volta faccio l'amore... mi hanno insegnato che bisogna sapersi accontentare pregare santa dura... finchè dura...
Già voglio partire da qui, dall'uomo metropolitano quello che ti promette di toccare il cielo con un dito, ma non ha neanche la patente b, quello che vanta currri... culum... da grido, prestazioni subliminari, quello che la patatina la fa tremare... che poi se sa accendere il forno o non conosce bene le resistenze o salta la corrente durante la cottura o arriva una telefonata sul più bello... la prossima volta ti farò morire... forse voleva dire dal ridere..?
Ci sono quelli che non sanno sognare, uomini tutti d'un pezzo, i machi! Con l'acca... o senza... non ci capiscono un'acca, ma si intendono di tutto... almeno ti fanno credere, che poi sanno a malapena infilare la chiave nella toppa... quelli che per essere uomini la realtà la prendono di... petto! Peccato che la realtà a volte desidera anche qualche sogno in regalo...
Ci sono loro... quelli sposati che sono sempre vittima di mogli assenti, disordinate, mogli distratte che non si accorgono di loro, mogli esagerate, mogli cattive, mogli... sono quelli che fuggirebbero con te su un'isola deserta, ma non seguirli mai tanto... ti lascerebbero a piedi perché devono tornare a casa...
Ci sono quelli che ti regalano illusioni... quanti sono... tanto non costano nulla... infatti sono quelli che non fanno mai regali... messaggini che massaggiano il tuo ego, complimenti sperticati, ma che poi alla fine rivogliono indietro... minimo te li rinfacciano...
Ci sono quelli che se li cerchi hanno impegni, se non li cerchi non li ami... che ti verrebbe da chiedere... scusa ma che c... vuoi da me? Ecco... quello proprio non ce l'ho...
Ci sono i poeti... difficili da comprendere... scusa non ho capito l'ultima parola... o forse chiari ma ripetitivi e scontati... o forse originali ma il dubbio sorge spontaneo come un verso... già il fatto di sentirmi musa... ma poi ti accorgi che quelle scioglievolezze le propinano a chiunque... diciamo una taglia unica... e sti poeti che predicano bene e spesso razzolano male... vivono una realtà parallela e fanno l'amore con sé stessi e la loro poesia...
C'e' il sognatore che non conosce la realtà... andiamo, facciamo, ma dove? Che non arrivi a fine mese... che magari... scusa adesso paga tu che poi te li ridò...
E poi c'è SE TI AVESSI CONOSCIUTO PRIMA... abbiate il coraggio di ammetterlo... chi non ha mai pronunciato questa frase almeno una volta nella vita?
Ma prima quando?... prima prima... a quest'ora tranquilla! Ti avrebbe già mollata... anzi no!
Avrebbe fatto in modo di farsi lasciare
Conosco pochi uomini che lasciano... sensi di colpa? No... molto di meno...
Mamma mia quanti uomini... si mi fermo qui... non avrei spazio, non avrei tempo... quello che manca sempre anche a loro... c'è sempre un game over

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Mamma Pigra il 11/10/2012 14:56
    Ti scrivo senza aver letto gli altri commenti. Ebbene, tu dici la verità sull'universo maschile, però bisogna avere le giuste aspettative nella vita. Se si vuole tanto, troppo, un uomo solo non basta.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/09/2012 08:19
    SARO' TELEGRAFICO... RIFLESSIVOOO!!!
  • Antonio Garganese il 07/09/2012 07:40
    Il tuo racconto mi ha attirato fin dalla prima riga. Una lunga descrizione di uomini che vedo ma nei quali proprio non mi ci vedo. Nella chiusa un sunto che approvo: le donne aspettano un principe che non arriva mai e gli uomini amano, ma tanto, le donne senza capirle. Si incontreranno da qualche parte. Solo per poco tempo.
  • Auro Lezzi il 07/09/2012 07:28
    Si l'ho pronunciata una volta quella frase...

18 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 29/04/2015 11:35
    Godibilissimo racconto, con tante bacchettate a noi maschietti e maschiacci (meritate, i difetti nostri o dei nostri simili li conosciamo, no?), sul filo di un'ironia scoppiettante.
    Una donna intelligente, Laura, e una valida scrittrice. E pazienza se a volte lascia gli accenti sulla tastiera... in fondo è solo una donna! Ahahahaha!
  • Andrea (le tre Botti) il 14/09/2012 13:10
    Mi sono divertito molto ad immaginare le facce degli uomini mentre leggevano il racconto cercando di capire a quale categoria sarebbero potuti appartenere.
    Personalemnte appartengo alla categoria"distratti in amore",
    Non mi sono divertito a leggere gli altri commenti e a vedere un solo "mi piace", adesso ce ne sono due.
  • laura marchetti il 08/09/2012 12:58
    ok... grazie
    MA SCRIVO GRANDE PERCHÈ NON CI VEDO... AHAHA CIAO
  • Anonimo il 08/09/2012 12:31
    laura, se vuoi evitare il chiasso devi sapere che in letteratura e nel web scrivere tutto maiuscolo significa alzare la voce, urlare, perdere il controllo. Tu l'hai presa male; da buon insegnante abbandono, vedo che ti fa più male che bene. Continua con "i tuoi uomini" quelli che hai descritto tanto bene; io non rientro in quelle categorie. Non è un problema per me; domani prendo in esame un altro testo, poi un altro ed un altro ancora. Ciaociao
    P. S. molti autori( di entrambi i sessi) hanno con me scambi di opinione in privato... ci si scambiano idee, si correggono testi, si collabora... volevo fare la stessa cosa in pubblico, ma ci vuole maturità.
    Per esempio non confondere una critica motivata con il rispetto... forse qualcun altro non ti avrà rispettato, non prendertela con me. Ciaociao
  • laura marchetti il 08/09/2012 12:24
    NON MI PARE CHE SIA COSI... IO LO TROVO SEMPRE ACCOGLIENTE E UN PUNTO DI RIFERIMENTO... VEDI QUELLO SPECCHIO... È UN PUNTO DI VISTA DIVERSO DAL TUO... MA LO ACCETTO COME TU DOVRESTI FARE CON GLI ALTRI... BASTASSE QUESTO PER RISOLLEVARE L'ITALIA... DI CHIASSO E CONFUSIONE IN GIRO NE TROVI DA VENDERE... ANCHE SUL LAVORO CHE FACCIO POLEMICHE CHE QUI DIVENTANO SPROPORZIONATE CONSIDERANDO CHE NON C'È UN VIS A VIS... CERTO SE POTESSI ESSERCI DI PERSONA TI MOSTREREI QUELLO CHE SONO VERAMENTE... ANCHE SE NON LO NASCONDO MAI... I MIEI PUNTINI LASCIANO SPAZIO A CHI VUOLE DI INTERPRETARLI COME MEGLIO SI CREDE... MA IO NON MI PRENDO TROPPO SUL SERIO E AMMETTO CHE POSSO SBAGLIARE E FORSE IN QUESTO MI SENTO BELLA NON PER QUELLO CHE DEVO MOSTRARE... SONO QUI... ALMENO QUALCHE COMMENTO L'HO AVUTO AHAHA CIAO E GRAZIE A PRESTO ALLORA...
  • Anonimo il 08/09/2012 12:18
    Questo sito sta morendo e ciascuno tira la sua boccatina d'aria pensando di sopravvivere... quello che ho fatto con il tuo brano lo rifarò con altri, o con poesie o aforismi...è una tattica, voglio che una cosa pubblicata non cada nell'oblio, voglio almeno trenta commenti per ogni opera... sputatemi in faccia, mandatemi a quel paese...è quello che voglio... dialogo, anche estremo, sincerità, scambio, partecipazione, partigianeria, non indifferenza.
    Appellati alla Redazione( fantasma formaggino) vediamo se interviene... sarebbe il caso, no? e invece ci hanno lasciati qui nella cacca a tentare di navigare, addirittura nuotatre... eh no, prima di uscirne voglio provarci... son fatto così. Non mi piango addosso: io meno... letterariamente parlando. ciaociao
  • laura marchetti il 08/09/2012 12:13
    sono felice per te... il rispetto lo conosci? ecco per me è questo non giudicare senza conoscere... prima regola... lo leggo e lo commento ciao
  • Anonimo il 08/09/2012 12:12
    laura... io sono troppo, mi conosco... e le certezze le ho... allora, che devo fare? darne un po' a te? potessi lo farei... ti do una dimostrazione: leggi il test di Moscone e prova a rispondere... vedo che nessuno ha il coraggio di farlo... perché? se ti dai una risposta allora cominci a capire qualcosa dalla vita... vai ì e rispondi al quiz: è istruttivo. Senza polemiche...è vecchia la storia: uno non sa che dire e si attacca a frasi fatte... io non mi credo troppo, io so quel che valgo e non valgo... ho un po' di anni, gioia. ciaociao
  • laura marchetti il 08/09/2012 12:05
    tu ti credi troppo... questo il problema avere troppe certezze e non darle agli altri... sarò breve... ho finito
  • Anonimo il 08/09/2012 11:51
    laura... far perdre le penne a me è come tentare di spennare un polpo...è dura. Io le penne non le ho... ahahah... fidati del vecchio jack, certi commenti buonisti non ti fanno bene... vediamo un po' se riesco a smuovere le acque! o sarà diventato uno stagno, sto sito di chiare e fresche dolci acque?... ciaociao.
  • laura marchetti il 08/09/2012 11:30
    MA SE è SOLO QUESTO CHE VUOI... IO CHISSA CHE PENSAVO... AHAHA ALLORA TI ACCONTENTO SUBITO MA TI AVVERTO... POTRESTI PERDERE LEPENNE...
    INTANTO NON CONOSCO AMEBE E FORSE TU SI.. E I DUE PUNTINI NON SONO A CASO
    POI MI SO DIFENDERE DA SOLA COME PUOI NOTARE
    E POI DAI NON FARE COSI'... VIENI QUI EPPURE QUI NON SEMBRA MORTO QUALCOSA SI MUOVE
    OK... TI RESTITUISCO LE PALLE OPS LA PALLA E VADO VIA
    FIRMATO... PUNTINI PUNTINI LA SOLITA IRONIA
  • Anonimo il 08/09/2012 09:23
    Dimenticavo... ho deciso di dare una sferzata a questo sito... di smuovere un po' le acque... cavoli, sembriamo morti viventi... vedi che qualcosa succede... magari qualche ameba prende le tue difese... e ci si diverte... si scambiano opinioni... o no? ciaociao
  • Anonimo il 08/09/2012 09:21
    Ah... dimenticavo... l'ho fatto apposta... per stanarti... sono una vecchia volpe... ne conosco di trucchi... tu, se uno non ti rompe... manco lo caghi... le conosco le mie mascherine... vedi che sei venuta all'amo... sono pescatore... che vuoi farci...è la prima volta che rispondi ad un mio commento... ahahaah
  • Anonimo il 08/09/2012 09:19
    Ecco... mi era sfuggito il tag satira e ironia... che scemo sono... era ovvio... ma avevo voglia di rompere... e poi lo sai... a me i puntini neri piacciono... e invidio te che li puoi usare... mi fai rabbia... mi rimetto ad usarli pure io... ahahah... dai, un bacio... anzi tre baci... uno per puntino.
  • laura marchetti il 08/09/2012 09:07
    AAA CERCASI QUALCUNO CHE MI AIUTI A SCHIACCIARE I PUNTINI.. NERI! AHAHA SONO IMPOTENTE... IRONIA GIACOMO IRONIA
  • laura marchetti il 08/09/2012 08:07
    GIACOMO... NON SAI LEGGERE TRA LE RIGHE... NON VEDI CHE È IRONIA? DA TE MI ASPETTAVO ALTRO... CIAO UN BACIO SENZA OFFESA È IRONIA ANCHE QUESTA...
  • augusta il 07/09/2012 12:01
    carissima.. laura... d'accordo sotto ogni punto.. di vista... la donna è elevata alla massima potenza... non esiste confronto...
  • Anonimo il 07/09/2012 11:34
    Mah, che dire? banale come contenuto e poi, ma quanti uomini hai conosciuto? Mi ricordi quelli che controllano cento orologi senza sapere mai qual'è l'ora giusta.
    Di boiate come questa ne ho scritte anch'io, vedasi Noi uomini non saremo mai come voi donne, ma l'ho chiaramente taggata ironia e satira e, per paura di essere frainteso, l'ho ribadito nei commenti: nel qual caso anche il tuo brano cambierebbe volto e risulterebbe godibile.
    Fin qui quindi posso salvare il tuo racconto, e anche lodarlo( con le premesse fatte prima dell'ironia di strapaese)ma poi c'è la forma. Eh no, qui non ci siamo proprio; sotto molti aspetti, ma quello dei puntini di sospensione è davvero un'esagerazione.
    Penso che tutti quelli che compaiono in un tuo brano superino quelli di tutta la letteratura mondiale di un anno. Sai che c'è?
    I tuoi puntini di sospensione disturbano, in quanto danno l'idea che volevi dire altro e non eri in grado di farlo. Una specie di dichiarazione di impotenza letteraria.
    Ora ti chiederai: ma perchè questo attacco? Te lo spiego, mia cara Marchetti: ho deciso di dire la verità, tutta la verità, per ogni brano che leggo, e questo perchè spero in questo modo di esserti utile. Anche se con te non è che abbia troppe chanches
    perchè lo scambio di idee non credo ti si addica. Peccato però; io ci provo, con te e con altri. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0