username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il sito s'è ammosciato: che fare? (Seconda parte)

**** Colosio :
Ciao bel Sito, come te la passi? Maluccio, eh? Sì, me ne sono accorto; hai il fiato corto. Il fatto è che ti sei trascurato, ed ora sembri un vecchietto con l'asma e le gambe tremanti. E dire che ogni giorno entrano nuovi iscritti, giovani di belle speranze. Ma sono apparizioni fugaci, e scompaiono nel tiro di un racconto, o di qualche poesia.

Beh, come dar loro torto, nessuno li caga... addirittura per i nei scrittori di narrativa la prassi è di ritrovarsi con pochissime letture, e zero commenti. Pare quasi di aver scritto parole al vento... eh no, così non vale.
Mi si potrebbe obiettare: ma allora perché ogni giorno c'è qualche nuovo autore che si cimenta? Non è forse questo il segno che il nostro è proprio un bel Sito e sul web è conosciuto e stimato?
Io credo di no; la fortuna sta semplicemente nell'aver azzeccato il logo, il nome : PoesieRacconti.
Così è capitato a me la prima volta, tanti anni fa. Cercavo qualche poesia o qualche racconto da leggere perché ero a corto di libri ed allora, su Google, ho battuto genericamente: Poesie, Racconti. Ed eccomi qua.

Ricordo ancora che il mio primo brano, un'autobiografico di stampo sentimentale, scritto malissimo, non fu per questo ignorato. Ebbi dei commenti e fra questi uno molto illuminato di un'autore davvero bravo: Fulvio Musso. Beh, mi dava tanti suggerimenti, tutti validi e puntuali, e poi mi contattò in privato per spiegarmi gli errori che avevo commesso. Tipici del principiante, diceva lui. Ed aveva ragione. Da quel giorno ne ho fatta di strada: ora se leggo i miei racconti e li raffronto con quel brano, noto davvero che c'è un abisso... tutto merito suo e della sua accoglienza, che in certi casi poteva pure sembrare offensiva.

Ecco tutto... questa impostazione nel sito non c'è più, ed a mio modesto parere ciò è dovuto al fatto che la redazione ( non saprei nemmeno come chiamarli i responsabili del sito... fantasmi, niente altro) si è disinteressata dei consigli degli "anziani" autori, validissimi, cosa questa che li ha convinti a cambiare strada.
Ecco il risultato... ogni dieci racconti di nuovi autori abbiamo forse cento letture e tre commenti... sono finiti i tempi dei cinquanta e cento commenti, degli scambi di opinione, delle liti, magari stupide ma proficue, dei consigli, dei messaggi privati per avere suggerimenti o anche un parere, un aiuto ( io stesso ho seguito, consigliato, aiutato innumerevoli giovani, alcuni dei quali potranno testimoniarlo nel loro commento ).
Beh, diranno i nichilisti, i minimalisti, i menefreghisti... ed allora? Allora gli è che si va a rotoli, direbbero i miei amici toscani, gli è che il sito muore dopo lenta agonia, gli è che bravissimi autori che sono ancora fra noi dovrebbero anche testimoniare la verità, perché li conosco e li seguo ad uno ad uno, e cioè che pubblicano su altri siti con assiduità, perché hanno mangiato la foglia... e la foglia sta cadendo, si avvicina l'autunno, e noi si sta come i soldati di Ungaretti, sudiamo sette camicie per scrivere un racconto, o una bella poesia, e non veniamo nemmeno considerati.

12

l'autore Donato Delfin8 ha riportato queste note sull'opera

Riflessioni scritte da una coda di pesce con due pinne!

(Colosio+Delfin8)


10
98 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/10/2012 21:48
    Il sito s'era prima ammosciato... ora sta proprio in agonia!
    Donato, come mai è così extra extra extra lento?
    Forse ci vogliono esasperare per andarcene via e non hanno il coraggio di dircelo senza mandarci apertamente via?
    La buona volontà ce la stiamo mettendo un po' tutti, tranne coloro che hanno lanciato il sasso e sono poi spariti.
    Che volgiamo fare? Li vogliamo torturare?
    Attendiamo risposte concrete. Quando si ha fame non servono promesse, ma pane!
    Buonassserrraaaaaaaaaaaaaaaa!
  • Anonimo il 12/09/2012 12:54
    Letto... non so, attendo il seguito, ma mi sembra si stia pigliando una direzione sbagliata... del resto questo resta pur sempre un sito difficile da gestire e per il discorso sugli autori... bò mi viene da chiedere se in un sito come questo ne esistono di veri e se questi, una volta abbastanza "maturi" non sia giusto che se ne voloni altrove e da soli... con ciò I LOVE PR!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 11/09/2012 08:14
    Mi tocca di aprire ancora una volta un commento a un composto mattutino, che in tanti è come se si dovesse steccare... ho letto passi di verità e allo stesso tempo di rammarico di un sito che potrebbe sbocciar fiori ed al contrario vedo solo erbacce selvatiche (Sarò stato duro? Io... non credo)...
    Mi spiego...
    L'autore si veste di invidia, di egoismo, di presunzione e di menefreghismo verso l'altrui...
    Siamo sempre i soliti a commentare e penso anche a leggere...
    I nuovi? Purtroppo devo contraddirti esimio amico... In loro noto un solo pregio, lanciare il loro scritto e via... neanche un passaggio a le altre opere de la giornata... i vecchi lettori e poeti, ci passano e lasciano il loro commento e a volte il loro consiglio ed incoraggiamento, e loro?... Neanche l'ombra di un misero accenno di ringraziamento!
    Il successo e la stima non si acquista con l'ignorare... bensì col sudore e la bontà dell'animo...
    Io, come tanti, che quotidianamente da mesi lasciano e firmano poesie, e non si danno aria alcuna, non sognano il Nobel della letteratura o il Campiello o... altri premi di prestigio... bensì vivono di un premio solamente... il Nobel dell'amicizia... e con la poesia, il racconto o l'aforisma... una lettura, un commento o una recensione tutto è sinonimo di amicizia... di allegria... di ricarica dal malinconico quotidiano...
    IO NON SCRIVO PER LA GLORIA FUTURA... MA PER IL SERENO PRESENTE...
    DUNQUE PIU' LETTURE E... MENO EGOISMO
    LO DOVEVO... TI RINGRAZIO DONATO DI QUANTO HAI VOLUTO LAMENTARE...
    STAVOLTA... IL MIO IN BOCCA AL LUPO... A TUTTIII!!!
  • roberto caterina il 11/09/2012 08:08
    Sono d'accordo con te che queste critiche vanno fatte per amore di un sito che, rispetto ad altri gestiti da padri-padroni o da conventicole di pseudo poeti, ha il gran pregio di essere libero.. Peccato, però, che non sia curato meglio, che la parte della poesia d'autore non venga sviluppata, ecc..

98 commenti:

  • Anonimo il 19/09/2013 12:13
    Qui si parla del sito che si ammosciato e quindi penso che il mio commento sia pertinente. Fulvio Musso ha permesso a Colosio di pubblicare i suoi racconti, Donato. Senza che mi spieghi tutta la lezione da " Piccolo Mondo Antico ", del regolamento, mi spieghi perchè non permetti a Colosio di pubblicarli?... Davano un po' di smalto al sito che mi sembra ne abbia parecchio bisogno!!!... E poi, con tutte le cose che permetti, qui sopra, devi diventare proprio zelante con Colosio? Ma ti sei guargato in giro per iol sito fra poesie. racconti e commenti?... Sono allibita!!
  • Donato Delfin8 il 16/09/2013 20:31
    Charles B. sul suo profilo :
    Donato Delfin8... sei uno stronzo... ora mi sfogo io... hai rotto i coglioni... sei un imbecille... ora spingo un po' il gioco e poi ti mando a cagare. Fine no?

    Dunque CB continua ad attaccare gli autori del sito
  • Anonimo il 21/08/2013 07:19
    A Donato
    Signor Donato, mi permetto gentilmente di segnalarle la finta premura, la falsa correttezza e sicuramente la motivazione, oscura ma non troppo, con cui la signora RoMi (?), ha riassunto di aver rimosso dal sito il suo ultimo lavoro sulla Redazione fantasma del sito.

    Scrive ella, sul suo profilo:
    "La mia Lettera alla redazione è riassunta sotto l'ultimo aforisma di Donato Delfin8. La tolgo dalle mie opere a causa di alcuni commenti non pertinenti che tirano in ballo persone a me care".

    Ebbene la considerazione che risalta immediatamente è che, in questo modo, ha eliminato tutti i commenti, Specie quello di Charles B, in cui riassumeva, per filo e per segno, tutte le motivazioni valide, circa le lamentele e le disfunzioni del sito, con un occhio critico e attento, anche agli utenti del sito stesso, in particolare, a coloro che si fanno passare per persone integerrime (uso espressioni mie), ma che nella realtà dei loro comportamenti, non lo sono.
    Da ciò si deduce che lo scopo della RoMi (?) era soltanto quello di eliminare la testimonianza di Charles B e, mi permetta, anche le mie misere considerazioni, alcune delle quali, da me salvate, riporto qua sotto:

    E qua la cosa s'ingrossa!
    Mi piace il ragionamento di Charles. Anche non conoscendo il sito, a mio avviso, ha espresso concetti che filano, alla perfezione.
    La signora Roma, ha voluto scrivere questa lettera ad una redazione fantasma. A quanto vedo, di fantasmi, senza alcun nome e cognome certo, qua sotto ne vedo pochissimi. Anzi, coloro che sono anonimi e cloni di cloni, hanno la sfacciataggine di parlare più forte e più di tutti gli altri, ben conoscendo il loro contributo distruttivo dato e le vere motivazioni del loro stare sul sito.
    Voglio fare una provocazione. Perché non diamo tutti un contributo insieme al nostro documento, come si usa nelle squadre di calcio?

    Chiarisco meglio il pensiero perché credo di aver pasticciato, per via della diretta.
    Ma come fa la signora RoMi (?) a lamentarsi della redazione fantasma, quando questo sito è invaso da allegri spettri svolazzanti?

    Naturalmente, insieme ai commenti validi, come quello di Charles B, sono sparite le provocazioni delle amiche della signora RoMi (?) che si fanno passare per pie donne in balia di qualcuno che ce l'ha con loro. Praticamente da carnefici che sono, provano ad apparire vittime.
    Anch'io amo dire il vero, dopo aver letto tutto. Del resto mi piace leggere e pesare quello che dice chi scrive.
    La saluto, sperando che presto, possa arrivare un vero acchiappafantasmi. E per oggi, faccio anch'io come Charles e vado via.
  • Anonimo il 22/07/2013 15:46
    Caro Donatolo, quando leggerai il mio commento, sarai tornatolo dalle vacanzole.
    Ma quando tornerai, riprenderai a lavorare e in più... dovrai fare pulizia sul sito. Siccome il lavoro è lavoro, e forse sarà molto lungo, ho deciso di darti una mano, così farai prima!
    Ti accenno qualcosa, a proposito di Cloni e di mix, relativo al 2011. Cloni che, purtroppo, sono ancora iscritti e sono quelli che attaccavano, me e Salvatore, o per meglio dire, ci perseguitavano in continuazione... un po' come sta succedendo adesso con altra gente:

    Laura Rossi(mammavera) iscritta 25 settembre 2011, non scrisse una poesia, fu bannata perchè rompeva le scatole, solo a noi, naturalmente fino al 20 aprile 2012 (7 mesi di angoscia!)

    Marina (marinablu) è la stessa persona di sopra, iscritta nel 20 ottobre 2011, scrisse poesie dedicate a noi, ci ha angosciato sotto i nostri profili, per mesi, coadiuvata da Cinciallegra Canterina, Davide Vargas ecc..
    Ti invito ad andare a leggere alcune delle loro bravate rimaste in evidenza sotto i nostri profili.

    Mamma Pigra (mammapigra) iscritta 27 agosto 2012. Questo clone come tu hai sostenuto in un commento, credo che sia sempre della stessa company, aveva pubblicato un po' di racconti, ora è rimasto solo un suo racconto.

    Signora (J. HooK) iscritta 28 gennaio 2012. Ha scritto solo un aforisma "incerto futuro". Credo che sia dedicata noi, per motivi che conosciamo noi, sempre dalla stessa company.

    Elisa Durante (scusami tanto Donatolo se è amica tua). Le sue prime quattro poesie, a cominciare da "l'anniversario", sono dedicate a noi e sono di una volgarità unica.
    Ora non scrive più, con quel nome, ma con un altro di camaleontica natura, forse per paura d'essere scoperta e per rifarsi un nuovo look.

    Tutte queste signore che ho citato sono la stessa persona o appartengono alla stessa parrocchia.

    Passiamo a oggi:
    Cè stato, forse fino a ieri, un clone C12H22011 che si faceva passare per lo staff. Ora è sparito... chissà come mai!

    Un altro clone tal IBJJF è anch'esso sparito... ex eilis green.

    Insomma per farla breve, ho sempre il sospetto che si tratti... di una bella e grande famiglia di cloni replicanti!

    Spero di esserti stata d'aiuto, così staremo tutti più tranquilli per pubblicare le nostre poesie in santa pace!

    Ci sono altri cloni, che appartengono ad un'altra famiglia, ma finora non ci hanno disturbato, più di tanto.

    Tutte queste precisazioni te le ho fatte, solo per amore del sito.

    Buone vacanzole e a prestolo!
  • Anonimo il 13/07/2013 22:45
    Questa è una delle tante recensioni che lascia in giro.

    eteronick il 13/07/2013 15:25
    GDZFBGV fhsd dsgd fg dgh esrtgads fe eòrg esr7 dg vdgdfe5gdg df dgdrtvsrdy ds gfdsrtv ad dgtv dstr vgserdgv csd fdgtvseatv drtvg edsfcu7i46er trtyertertf
  • Anonimo il 11/07/2013 22:20
    Grazie Donatolo mi hai tranquillizato... segnalo abuso, intanto passo parola...
  • Donato Delfin8 il 11/07/2013 20:56
    Ciao Paola al maximo batto una pinnolata
    Zì ho visto che lo zuccherino è zicuramente un clone. Dovrebbe essere la stessa persona bannata tempo fa come "Polizia Postale" e tanti altri nikkoli la cosa buffola è che saranno proprio i nick come lo zuccherino che verranno analizzati : quando trovate commenti di questo tipo segnalateli come abusi e ci libereremo del diabetolo
  • Anonimo il 11/07/2013 14:10
    Ciao Donatolo, visto che sai tutto... mi sai dire chi è "C12H22O11" che si permette di fare commenti in giro tipo questo:

    C12H22O11 il 11/07/2013 08:01
    Avviso rif. utenti Anonimi. Chiunque seguiti ad entrare nel sito con account secondari, lasciando tracce di qualsiasi genere, sarà eliminato dal sistema e la loro condotta sottoposta alle dovute attenzioni. Grazie.

    È un anonimo pure lui o lei a quanto pare. MI sembra una presa in giro. Ne sai qualcosa?
    Se ci sei... batti un colpo!
  • Anonimo il 20/04/2013 08:11
    Madonna santissima... quante cose ci sono nei commenti. Confesso di aver capito solo in parte, anche perché mi accorgo ora che è la seconda puntata di un altro brano. Andrò a leggere la prima e poi farò una ricerca di letture, per informarmi sugli autori citati. Però, che bello questo scambio di vedute, anche piccanti, o pepate...!
  • Letizia il 08/03/2013 22:26
    Ohibò! Ohibò!... Io sarei una novellina, capitata qui per caso... che devo fare? fuggire?????
  • Donato Delfin8 il 25/11/2012 23:32
    ??? forse non mi sono spiegato bene. L'ora è sicuramente quella del server UK ma la logica non cambia.
    nottola
  • Anonimo il 25/11/2012 23:26
    Caro Donatolo, la questione del postamentolo me l'avevi già spiegato e m'avevi già detto che io non ero tra quelli che dovevano attendere prima d'essere pubblicati.
    Se poi, nel frattempolo, mi hanno retrocesso per qualcosa che io non so, ma non mi pare di aver né ucciso, né offeso qualcuno, allora la cosa cambia.
    Comunque, tanto per essere seri, l'aforisma di oggi non aveva nulla che potesse suscitare dubbi o perplessità sulla sua pubblicazione. E ti ripeto di averlo mandato alle 8, 45 circa, ora vostra di Londra, e mi è stato pubblicato stasera verso le 22, 30 - sempre ora vostra.
    Ovviamente l'ho ritirato e sai bene perché. Sperando che oltre al regolamento si proceda a sistemare anche queste disparità.

    CERTO, apprendo con sorpresa che I COLLABORATORI PRESTATE IL VOSTRO TEMPO GRATIS AL SITO, AL CONTRARIO DI ME E DI ALTRI AUTORI CHE SIAMO INVECE BEN RIPAGATI, CON CALCI SULLE GENGIVE E CON INCAZZATURE VARIE PER IL TEMPO CHE PERDIAMO.

    Buonanottola Donatolo, io vado a letto con l'ora italiana!
  • Donato Delfin8 il 25/11/2012 23:24
    Salvatò mi dispiace non ci sono opere in sospeso, se hai opere da validare sono in visione direttamente dallo staff. Per la copia non posso far nulla salvala prima di inviare
    risponderò con calma a tutti ora vado a nanna
    'notte a tuttoli e buona settimana
  • Donato Delfin8 il 25/11/2012 22:47
    Non hai riportato questa riflessione in sintesi dove ti avevo chiesto e quindi dovrò riportarla anche nel raccontolo zigh.
    Perché dico che hai polemizzato: hai attaccato lo staff ingiustamente e ti spiego perché. Dunque iniziamo!
    Non esiste obbligo per lo staff/collaboratori di postare subito le opere anzi c'è quello di verificare che ogni opera rispetti il regolamento e le linee guida. Per velocizzare venne inserita la funzione di poter postare le opere direttamente daglia autori. Ogni collaboratore dona (ho già "donato" tanto eheheh) il proprio tempo al sito (gratis) per postolare più velocemente possibile le opere degli autori che non hanno la possibilità di postare in automatico le opere. Questa possibilità viene attivata a chi dimostra di rispettare le regole ed è lo stesso staff che la disattiva se l'autore ovviamente non le rispetta più. Questo perché il ricontrollare le opere porta via tempo a quelle in attesa, quindi meglio controllare le opere dal primo momento.
    La fase di publicazione, come ben sai, prevede la sottrazione di 50 crediti ; come quando si chiede un caffe' al bar paghi e poi lo bevi fin qui nulla di strano no? quando l'opera viene rifiutata vengono ridati i 50 crediti, al bar no!
    Le opere vengono visionate dai collaboratori e quando un collaboratore decide che sia lo staff a validarla la invia direttamente allo staff, quindi sarà compito degli autori di cercare di rispettare "le regole" per non aspettare inutilmente. Riproporre le stesse opere tante volte è inutile e fa solo perdere tempo sia a chi le ripropone che ai collaboratori.
    Come funziona la scelta dell'ora di pubblicazione? l'autore sceglie se immediatamente o ad una specifica ora. Questo comunque dipende dall'ora che effettivamente viene validata l'opera.
    Ad esempio per gli autori che possono postare in automatico scegliere "immediata" corrisponde circa a tre minuti dopo la upbblicazuone (poiché c'è un programmino che ciclicamente smista il lavoro) altrimenti l'ora indicata è calcolata secondo questo calcolo.
    posto alle 20 se sceglo dopo le 23 : alle 23. 01 viene postata. se scelgo dopo le 19 allora viene postata alle 19. 01 del giorno dopo.
    Se invece quell'autore non ha l'automatico vale l'ora in cui viene validata e cioè
    se il collaboratore valida l'opera alle 21 dello stesso giorno l'ora sarà le 23. 01 o 19. 01 come detto prima, se invece viene validata alle 21. 52 del giorno successivo allora viene postata alle 21. 52! poiché la data è maggiore di quella scelta. spero di essere stato esaustivo.
    per il dilemma la mia opinione è scrivere e commentare con piacere e come vedi non c'è nessun mistero
    cià polemicone (nel senso buono ehhh)
  • Donato Delfin8 il 25/11/2012 22:47
    mappate Salvatò aspè che mi complichi zempre le rispostole zigh
  • Anonimo il 25/11/2012 14:15
    E non dirmi che sono polemico, perché sono veramente incazzato nero.

    Spiegami come mai un mio aforisma di poche righe da questa mattina alle nove meno un quarto, da pubblicare dopo le nove, non è ancora stato pubblicato.

    Dimmi pure perché in pochi giorni è la terza volta che mi succede.

    A questo punto, visto che tu sei l'unico che ha la possibilità d'interloquire col sito, ti pregerei di farmi riavere il testo che ho mandato in pubblicazione di cui, fra l'altro, essendo stato scritto in diretto, non ne ho conservato copia.

    Non avrebbe più senso che me lo pubblichino stasera, magari prima di mezzanotte.

    Dopo di che, mi sarei quasi rotto quelle cose che ben conosci pure tu!
    E per chiudere un bel vaffa a tutto il sistema!
  • Anonimo il 25/11/2012 08:08
    E visto che parliamo del sito, caro Donato, mi preme dire che il sito è molto permissivo sulle pubblicazioni, ma non su tutte.
    Infatti, mentre a me ritira una poesia, dopo un mese ch'è stata pubblicata, solo perché qualcuno si sarà lamentato di qualcosa che neanche ha compreso, si tollera invece che:

    Persone che si professano atei, a loro dire, pubblicano liberamente aforismi e altro sui credenti e su Dio, con palesi offese e senza il minimo rispetto per nessuno.

    Ebbene, sarebbe ora di operare seriamente un controllo sul contenuto delle opere e richiamare le persone che sono irrispettose e offensive verso il modo di sentire, di pensare, e di credere di tutti gli altri.

    Aggiungo che ad essere così aggressivi e irriguardosi sono sempre i non credenti, nei confronti di chi invece dice di credere.

    Di opere in tal senso ne puoi trovare sul sito, quante ne vuoi.

    Con questo non parlo più. Adesso aspetto solo i fatti. Di parole ne abbiamo scritte anche troppe.
    Tu mi dirai che questo è un sito basato sulle parole, ma voglio sperare che la gente esprima pure dei contenuti "Veri".
    Buona domenica a tutti, dal Gatto Nero.
  • Anonimo il 24/11/2012 23:27
    Toh, sono risultato anonimo, anche questa, senza volerlo, serve a segnalare un'altra anomalia del sito, ma come avrai intuito dallo scritto, la zampa non può essere che la mia... miaoooooooooooooo
  • Anonimo il 24/11/2012 23:25
    Toh, mi sono ricordato di qualche altra cosa da segnalare:

    Diciamo che occorre anche più rispetto e considerazione per chi scrive.
    Diverse volte, infatti, è successo di non poter entrare sul sito per giorni interi, magari per manutenzioni sul sito stesso.
    Ebbene, in questi casi, sarebbe opportuno e giusto che chi gestisce il sito informi gli utenti almeno con una comunicazione, che non costa nulla, né in soldi, né in fatica, ma serve tanto ad esprimere un minimo di rispetto umano.

    Dico pure che, quando il sito va in tilt, per qualsiasi ragione, dovrebbe essere cura dello staff, di ripubblicare le opere che in quel momento erano in lettura.
    Invece, come niente fosse, si perdono e nessuno se ne preoccupa più.

    Inoltre, sarebbe opportuno che tutte le opere avessero la stessa visibilità temporale.
    Non è giusto che chi pubblica alle 22 abbia visibilità soltanto per due ore, mentre chi pubblica a mezzanotte l'abbia per 24 ore.

    Per concludere, pur senza concludere, dalle ultime proposte che molti hanno fatto, non mi pare che sia cambiato nulla, se non a parole- Il sito infatti continua con i suoi disguidi e con la sua solita lentezza, malgrado le promesse di miglioramento.

    Spero che stavolta, le tue proposte, caro Delfinotto, abbiano più concretezza. Ne va dell'interesse di tutti, sito compreso.

    A proposito, ma colui che dovrebbe leggere le proposte comunitarie, è realmente interessato a farlo o farà finta di farlo? Oppure bisogna andare a farlo cercare su chi l'ha visto?

    Pesciolone, lo so che domani è domenica e vai a divertirti, ma cerchiamo di stringere i tempi... o anche tu hai da fare con le primarie e dopo con le secondarie e le terziarie?
  • PIERO il 24/11/2012 23:06
    Ho letto tutti i commenti a questa e alla prima parte, e ho espresso delle mie perplessità nel mio pezzo "Sfogo", attaccato dal tuo amico Colosio. Altre considerazioni sono nei commenti al mio aforisma "O no?" che hai avuto la gentilezza di commentare. Va tutto bene. Ma a volte mi chiedo di che cosa stiamo parlando. Ma voi tutti riuscite sempre a collegarvi con questo benedetto sito? Io ci sono riuscito ora perché è passata mezzanotte, ma durante il giorno, da qualche mese, MAI! Credevo fosse un problema del mio computer o del mio collegamento internet, ma il negozio di computer a cui mi sono rivolto mi ha detto che ci hanno provato anche loro per un giorno intero e non sono mai riusciti...
  • Anonimo il 24/11/2012 14:52
    Invitato da Donatolo nonché Delfinottolo, colgo l'occasione per dire, per l'ennesima volta, quello che, secondo me, non funziona in questo sitolo.
    Premetto che le cose che non funzionano sono tante e magari qualcuna la dimenticherò in soffittola, ma spero che se la ricorderà qualcun altro.
    Sottopremetto che il sito di qualche tempo fa, prima che cambiasse veste grafica, era decisamente più snello e funzionale allo scopo per chi pubblicava e commentava.

    Quali sono le cose che non vanno secondo me:
    1) Non sempre è possibile accedere al sito;
    2) È molto lento nella registrazione dei commenti, nell'apertura delle opere e in qualsiasi altra piccola attività;
    3) Non va bene che, ogni volta che si commenta un'opera dalla seconda pagina in poi, ti riporta, immediatamente dopo, alla prima pagina;
    4) Non c'è alcuna distinzione tra commenti e recensioni; spesso queste ultime si fanno solo per recuperare i punti della pubblicazione o delle pubblicazioni, specie quando se ne pubblicano più di una nella stessa giornata;
    5) Capita che alcune opere non vengano pubblicate, peraltro senza conoscerne il motivo. E mentre vengono immediatamente sottratti i punti, non altrettanto avviene per la loro restituzione che passa in cavalleria.
    6) Sarebbe opportuno conoscere il motivo della non avvenuta pubblicazione, quanto meno per una forma di correttezza tra chi gestisce il sito e coloro che, con la loro opera, permettono al sito stesso di vivere e di sopravvivere;
    7) Non si riesce a trovare un referente con cui interloquire per i svariati problemi;
    8) Esiste un regolamento scritto con tutti i bla bla del caso, ma tale regolamento è un po' come uno specchietto per le allodole. Alla fine tutto rimane sulla carta, ma nella realtà è diverso (vedi commenti e recensioni... per dirne una) e dal momento che manca qualsiasi confronto e contatto con chi gestisce il sito.

    Mi rendo conto che la gestione del sito comporta dei costi, ma so anche che consente degli introiti, per via della pubblicità, come ognuno può leggere sotto le varie opere.
    Detto questo, se per risparmiare si è scelto di elaborare un programma poco funzionale rispetto a quello precedente, ci sarebbe da riflettere sul perché molta gente non scrive e non commenta più. Non sarà magari esasperata dal troppo tempo che perde e dalla latitanza di referenti sul sito stesso?

    Mi sembra inutile continuare a dire, come tu Donato vai dicendo da diversi mesi, che il sito s'è ammosciato, invitando la gente a scrivere o cercando di riesumare i morti.

    Come mi è sembrata una forzatura invitare a scrivere e a partecipare, più attivamente la gente, e poi sparire come un tuo collega ha fatto. Detto per inciso, ma è sparito davvero?

    La gente torna se il sito funziona ed è snello.

    E se la gente torna a scrivere, a leggere e a commentare, aumenteranno anche i click per la pubblicità e quindi cresceranno pure i guadagni per il sito. Perciò, spendere qualche lira per un programma che funziona non è uno spreco, ma un investimento.
    A meno che non si abbia più la volontà di far vivere questo sito. Allora ce lo dicano apertamente, perché da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta, scrivendo e commentando, malgrado le reali difficoltà, ma... a tutto c'è un limite!
    Inoltre, far funzionare il sito significa pure che al regolamento dei bla bla, seguano anche i fatti.

    Ancora un suggerimento vorrei dare:
    Perché dopo un certo tempo che una persona è iscritta, non si cancella d'ufficio se non ha pubblicato nulla?
    Perché ad ognuno di noi, anche se vuole apparire con un bel Nick di fantasia, non gli si chiedono i dati anagrafici esatti, al momento della iscrizione? Dico questo per evitare provocazioni da parte di anonimi e di cloni.

    Caro Donatolo, mi dici sempre che sono "polemico" e la cosa mi diverte, ma non mi fa piacere perché, alla fine, dico quello che penso e con cognizione di causa.
    So bene che dire le cose come stanno possa infastidire qualcuno, ma da te mi dispiace perchè ti reputo una persona precisa.

    I gatti neri.
  • Luana D'Onghia il 21/10/2012 00:17
    E, infatti, è quello che inizialmente ho fatto. Il mio UNICO errore è stato quello di cedere ad una provocazione, autorizzandone la pubblicazione. E mi scuso nuovamente.
  • Donato Delfin8 il 21/10/2012 00:07
    Luana nessun silenzio, vanno benissimo le discussioni ma in un forum dove tutti martecipano (con moderatori) senza offendere cmq nessuno. qui si dovrebbero usari i commenti come specificato nel regolamento ma "niscune se ne fotte" come diceva un mio compaesano zigh

    ecco una parte del regolamento per chi non lo avesse mai letto!


    Guida al sito - Voti, commenti e recensioni

    Voti, commenti e recensioni sono strumenti molto utili nel confronto fra autori e lettori, per esprimere il proprio gradimento o le proprie critiche su un'opera.
    Voti, recensioni e commenti possono essere espressi solamente dagli utenti registrati: se sei già registrato al sito per poter essere riconosciuto devi effettuare il login; se non sei ancora registrato, devi prima effettuare la registrazione.
    Nell'ottica di community letteraria che PoesieRacconti si pone, il dialogo fra utenti è di primaria importanza. PoesieRacconti promuove fortemente il rilascio di voti, recensioni e commenti e attiva iniziative che favoriscano questa pratica. Per questo motivo, tali azioni sono alcuni dei modi con cui si accumulano i crediti necessari per poter pubblicare le proprie opere.

    Voti
    I voti sono esprimibili in termini di "gradimento" o "non gradimento" di un testo. Graficamente, le due opposte sensazioni sono rappresentate da una manina con pollice verso l'altro ("gradimento/mi piace" o con pollice verso il basso (pollice verso, "non mi piace".
    Sulla base dei voti ricevuti, un algoritmo automatico elabora in tempo reale un'indicazione numerica riassuntiva, che rappresenta un "indice di gradimento" di ciascuna opera. Tale indice è un numero intero, non negativo.
    Lo stesso algoritmo si occupa di determinare una "classifica", tenuto conto anche dell'anzianitàà dell'account di chi esprime i voti.

    Recensioni
    Le recensioni sono testi con cui i lettori possono esprimere, in forma estesa e ben articolata, le proprie impressioni, giudizi, sensazioni, critiche o apprezzamenti su ciascuna opera pubblica nel sito.
    A differenza dei commenti (vedi sotto), le recensioni devono essere strutturate come testi strettamente inerenti all'analisi dell'opera; NON possono contenere messaggi "personali" fra utenti, saluti, ringraziamenti, risposte ad altri commenti o altri testi che non siano classificabili strettamente come analisi dell'opera. Recensioni scorrette saranno rimosse con penalizzazione dell'account di chi le esprime.
    Ogni lettore può esprimere una sola recensione (non modificabile) per ogni opera presente nel sito.

    Commenti
    I commenti sono testi con cui lettori e autore possono confrontarsi liberamente, in forma meno rigida rispetto alle recensioni.
    I commenti permettono ringraziamenti, saluti, precisazioni, risposte ad altri commenti/recensioni, interventi anche non strettamente legati all'opera. Questa indicazioni vanno comunque intese con buon senso; usi eccessivamente da "messaggi privati" fra utenti non sono comunque ammessi.
    Ogni utente può esprimere quanti commenti desidera, senza alcun tipo di limite.

    I suggerimenti che proponiamo per i tuoi commenti sono:

    lascia i tuoi commenti!: fai sapere di aver gradito un'opera o di non essere rimasto entusiasta all'autore e a tutta la community.
    rispondi ai commenti!: se sei l'autore dell'opera e ricevi un commento rispondi con un ulteriore commento (su questioni riguardanti l'opera)
    aggiungi le tue note all'opera: se sei l'autore dell'opera puoi usare i commenti per specificare informazioni ulteriori (data di stesura, raccolta di cui fa parte, parafrasi e tue considerazioni). In questo caso lascia il commento subito dopo la pubblicazione, per essere il primo
    i commenti devono contenere commenti: evita di inserire testo non pertinente all'opera su cui ti stai esprimendo. Se vuoi rispondere ad un commento lasciato da un altro utente fallo per la parte riguardante l'opera. Per questioni non attinenti l'opera visita la scheda dell'utente e usa i messaggi personali.
    i commenti non sono modificabili!: tieni presente questo fatto quando lasci un commento.
    non lasciare messaggi per lo staff nei commenti: limitati a considerazioni sull'opera. Per ogni comunicazione allo staff utilizza la sezione "Supporto"
    non scrivere il commento tutto in maiuscolo: è provato che la lettura di un testo tutto maiuscolo risulta più difficile.
    non lasciare righe vuote all'inizio o alla fine del testo: rendono la lettura delle varie opere molto disomogenea e sono fastidiose.
    non essere offensivo, non usare parole volgari: evita l'uso di parole o espressioni volgari od offensive. Se il tuo commento contiene termini scorretti verrà rimosso dallo staff.


  • Luana D'Onghia il 20/10/2012 23:42
    Mi dispiace, Donato, sono veramente mortificata e me ne assumo tutta la responsabilità, sebbene il mio messaggio (naturalmente modificato nell'ortografia e nella grammatica) era, inizialmente, privato. Veramente, mi dispiace: io amo questo sito non tanto per la sua forza nel pubblicare, ma perchè vi è confronto, cultura, amicizia, solidarietà, ma, quando ho letto: "magari se uso un linguaggio terra a terra come fai te, mi capisci" mi sono sentita talmente mortificata e umiliata per frivolous, che non ho resistito e ho dovuto inviare privatamente quello scritto. Ho autorizzato anch'io la pubblicazione del testo, ma solo perchè, diversamente, mi era stato detto di rinnegarlo. Comunque, penso che in una simile situazione, solo il silenzio della vergogna possa rimediare ai danni.
  • Donato Delfin8 il 20/10/2012 23:14

    sono questi i comportamenti che non vanno in questo sito!
    che fano scappare chi invece vuole ben altro da una community letteraria!

    Soluzioni per lo staff?

    1) un solo account possibile
    2) gruppo di moderatori che bannano commenti e autori che si scannano tra di loro. Senza "giudicare" da chi sia iniziato ma "entrambi".
    NON SI ACCETTANO OFFESE (PUNTO) ed è ben chiaro il senso nel regolamento ma nessuno se ne frega e peggio ancora lo staff non interviene zigh!
    lo staff non deve impegalarsi in diatribe chi vuole lo farà fuori dal sito!!!

    qui si commentano solo le opere!


  • Virgi Garcia Mundòz il 20/10/2012 21:24
    Questo è quanto mi dice la signorina Luana D'Onghia:
    "Egregia Virgi Garcia Mundz, io fino a giorni fa non sapevo nemmeno chi fosse LEI e, infatti, noi n ci conosciamo n ci siamo mai lette (almeno per quanto mi riguarda), ma sento la necessit di scriverLE privatamente, perch, avendo solo ora letto: " Il sito s' ammosciato: che fare? (Seconda parte)" di Delfino e trovando i SUOI commenti cos superficiali, maleducati e assolutamente inadatti al contesto, non ho voluto ulteriormente riempire lo spazio della riflessione e, magari, renderLA protagonista, pi di quanto non sia gi. Sono rimasta (e LA prego di credermi) negativamente meravigliata dalla SUA abilit di offendere le persone (parlo della signora Morry, ma, in particolare, di Frivolous) e di irritare il lettore. Per fortuna LEI stata pi offensiva per se stessa che per gli altri, dicendo tutto della SUA pochezza e niente di coloro che ho gi citato sopra. La conoscenza desiderio estremo di verit, l'arte di domandare, quotidiana umiliazione per le "risposte" che non si trovano, coraggio, determinazione, volont, umilt. Il sapere non una scatola vuota da riempire, ma inganno e menzogna, perch dopo tanta accumulazione, dopo tanto coltivare, si scopre essere altro che illusione, limite. La conoscenza un continuo tendere! Lo studio formazione, amore, ma LEI questo non lo sa (e mi auguro che avvenga questa fusione). LEI riuscita a trasformare quella riflessione pubblica in un salotto da parrucchiere, facendola sfociare in un banchetto per porci, dove ovviamente non c' n gusto n credibilit n senso dell'estetica. E questo la dice lunga sugli abissi della SUA malafede, della SUA arroganza, dell'inconsistenza che emanata dalla SUA inutile ma servizievole penna. Con profonda sincerit e speranza. Luana D'Onghia"
    io mi sono limitata e esprimere la mia opinione e sono stata così villanamente attaccata... non credo proprio che fra le due sia io l'arrogante... e la SUA, non la mia, è offesa
  • Luana D'Onghia il 20/10/2012 14:50
    Insomma, un banchetto per avvoltoi! Complimenti vivissimi.
  • Donato Delfin8 il 20/10/2012 12:22
    Uno dei punti chiave per riallacciarmi anche alle problematiche esposte da Mariateresa è la presenza costante dell staff.
    ma risponderò con l'uscita di una terza parte così spero di ricevere le opinioni anche dello staffolo stesso ah bè
  • Donato Delfin8 il 20/10/2012 12:19
    grasssie Gattone che ti preoccupi per me mi son divertito tanto a lavorare e mò mi tocca pure stirare vuoi darmi una zampola?

    per i fattoli attendo anch'io le risposte dallo staffolo magari ripeto le mail magari son consegnate a zampola di tartaruga
  • Anonimo il 16/10/2012 21:50
    Scusa se mi ripeto, era un commentolo:

    l sito s'era prima ammosciato... ora sta proprio in agonia!
    Donato, come mai è così extra extra extra lento?
    Forse ci vogliono esasperare per andarcene via e non hanno il coraggio di dircelo senza mandarci apertamente via?
    La buona volontà ce la stiamo mettendo un po' tutti, tranne coloro che hanno lanciato il sasso e sono poi spariti.
    Che volgiamo fare? Li vogliamo torturare?
    Attendiamo risposte concrete. Quando si ha fame non servono promesse, ma pane!
    Buonassserrraaaaaaaaaaaaaaaa!
  • Anonimo il 07/10/2012 23:14
    Per Donato.
    A proposito, non sei uscito stasera per divertirti?
    Prima di tutto apprezzo la tua abnegazione, poi ti dico che di quanto hai chiesto allo staff, non mi pare che si sia ancora staffato granché... ma non dispero che prima della prossima fine del mondo, prevista a dicembre 2012, qualcosa possa cambiare!

    Per quanto riguarda l'aforisma:

    " La jella
    Stando alle miei ultime pubblicazioni sembra che nessuno mi segue più, non vorrei che a portarmi jella si son messi du' gatti neri".

    Pubblicato da un simpaticone del sito, la richiesta di attenzioni, a parte la provocazione rivolta ai gatti neri, di cui ci sentiamo molto onorati, mi sembra un modo di farsi pubblicità per essere letto.
    Forse non si è accorto che le letture scarseggiano per tutti!

    Prendo atto che probabilmente anch'io sono tra coloro che possono pubblicare in diretta televisiva, anche se ultimamente ho dei forti dubbi al riguardo.

    Ti ringrazio per l'appoggio morale, quando mi dici che ognuno provoca a suo modo. Anch'io ho il mio modo, ma spero soltanto che mi consentano di usarlo, come fanno con gli altri.

    Buona domenica Donato... adesso noi gatti neri andiamo a mangiare una scatoletta alla frutta con qualche croccantino
  • Donato Delfin8 il 07/10/2012 22:53
    @MT: vado a nanna zigh e rispenderò con calma ok?

    'notte a tutti
  • Donato Delfin8 il 07/10/2012 22:38
    @Salvatore: non credo che l'anzianità sul sito sia un criterio per abilitare o meno, ma come già ti ho detto è la verifica da parte dello staff del rispetto delle regole per postare. Mi sembra che tu fossi tra gli abilitati se non sbaglio!
    cosa vuoi dire con
    "Fra l'altro, non ti pare Donatolo un modolo subdolo per acquisire consensi e punteggioli?
    Ognunolo, non è libero di leggele ciò che vuolele? O si ha bisognolo del richiamolo pubblicitariolo?"

    Ognuno provoca a modo suo e dice le proprie verità o no?
    Non sono accettati i comportamenti indicati nel regolamento
  • Donato Delfin8 il 07/10/2012 21:56
    @Salvatore:
    avevo chiesto che ci fossero queste modifiche in tal senso:
    - Testi in attesa di pubblicazione -
    a) opere ancora non validate con la scritta
    in attesa di verifica dal gg/mm/aaaa alle hh:mm
    annulla pubblicazione
    b) opere accettate con la scritta
    in attesa dell'ora indicata hh
    annulla pubblicazione
    c) opere non accettate con la scritta
    in attesa del controllo dello staff dal gg/mm/aaaa alle hh:mm
    senza il link "annulla pubblicazione" poiché con uno staff presente sarebbero le prime ad essere visionate
  • mariateresa morry il 07/10/2012 17:37
    Raccolgo il tuo invito a stare nella seconda parte e ti riesprimo, caro Delfino, quanto ho già detto in una email a te inviata. Riassumo brevemente alcune considerazioni. Come ha detto prima di me Caterina, questo sito ha il pregio di non essere sotto il tallone di padri-padroni che ti trattano da ospite, per cui se non la pensi come loro, hai praticamente finito di vivere. I siti li conosciamo e non facciamo nomi. Questo va bene, ma i cd. " padroni" non devono nascere - amio avviso - nemmeno tra gli Autori. Gente che si permette di facoltizzare e sostenere veri e propri attacchi alla persona, dileggi persino, solo per aver commentato in maniera - come dicono? - non costuttiva. Tornerò più avanti su questo.
    Mi preme precisare che anche uno scrittore amatoriale deve scrivere ed allenanrsi alla scrittura, ci deve lavorare sopra e produrre. Se molti giovani appaiono e dopo un poco si volatilizzano non è perchè non ricevono il giusto incoraggiamento o considerazione ( cosa per altro di cui dubito, è una mera immagine paternalistica) , ma solo perchè sono incostanti. LA cosa interessa loro fino ad un certo punto. Hanno altro da fare, mettila come vuoi. Pertanto, restare a scrivere in un sito e seguirlo, nella prosa come nella poesia, comporta LAVORARCI sopra. Anche nell'ambiente amatoriale una persona, se scrive e se commenta, ha una sua area.
    Ritengo poi che sia giusto, anche se non essenziale, commentare il lavoro altrui. È comunque una forma di interesse e di condivisione. Ma non deve essere inteso come un obbligo. Soprattutto non aderisco alla teoria commento in quanto spero che mi si commenti. la cosa deve essere libera e spontanea. Poi è ovvio che vi possano essere degli Autori che piace seguire di più, ma questo fa parte del" gioco".
    Sui commenti ci sarebbe molto da dire, perchè la gente in genre è permalosa e non accetta la critica. Ritengo invece che qua dentro certuni autori, per esperienza e per il livello della loro produzione, possano dire qualche cosa in più e di più incisivo. La critica aiuta a crescere anche se fosse sin troppo sincera. Non vedo perchè si debba favorire in maniera opposta una sorta di ipocrisia.
    Detto questo e ricordando per l'ennesima volta che in un sito letterario per nessuna ragione devono essere ammessi attacchi personali ed estremizzazioni, io faccio parte di coloro che sono disposti ad esporsi per le cose che scrivono, ad accettare critiche - sulle opere - perchè poi non è così vero che on line scrivono solo gli scrittori " da poco", mentre quelli " veri" sono editi su carta. Se il web si è affermato come un mezzo che fa circolare e conoscere le idee anche chi produce on line appartiene al mondo letterario. E lo dimostra il fatto, per chi non lo sapesse, che importanti riviste letterarie, anche di critica letteraria, sono on line. Ho detto molte cose, un po' di getto, ma con la sincerità che mi è sempre stata propria. Saluti a tutti!
  • Donato Delfin8 il 07/10/2012 16:13
    sarà l'argomentolo
    ma è tra le opere in approvazione? se zì cancellala pure e ti ritornano i crediti (no punti!) e ricordati che oltre 9999 non si ricevono più anche se presenti nel resocontolo cioè tutto è limitato a 9999 crediti
    cmq riproponila mi za che è da validare per lo staff
    tanto son già un coglione
  • Anonimo il 07/10/2012 15:25
    Ops ho sbagliato gattolo, tanto lo sai... il solito PC in comune!
  • Anonimo il 07/10/2012 15:21
    Debbo convenire allora che io sia uno di quelli che, dopo due anni in questo sito, non sia più abilitato alla pubblicazione diretta, visto che le mie opere non rispettano oramai, da tempo, l'orario di pubblicazione richiesta, a differenza di prima.

    Forse perché le mie opere sono provocatorie e dicono la verità? Oppure ho bisogno di un curatore allo scrivere perché manco d'italianismo e di grammatichese?
    Oppure si fanno due pesi e due misure come avviene, anche nelle migliori famiglie?

    E mi si dica perché aforismi del genere, convalidati e pubblicati, non siano una provocazione:

    "La jella
    Stando alle miei ultime pubblicazioni sembra che nessuno mi segue più, non vorrei che a portarmi jella si son messi du' gatti neri".

    Fra l'altro, non ti pare Donatolo un modolo subdolo per acquisire consensi e punteggioli?
    Ognunolo, non è libero di leggele ciò che vuolele? O si ha bisognolo del richiamolo pubblicitariolo?

    E come mai, invece, viene considerata provocazione questa mia poesia:

    La sfiga

    Vuoi o non vuoi
    credi o non credi
    esiste la sfiga
    come esiste la fica.
    Ma se qualcuno la tira,
    osservalo e ammira
    ogni male augurato
    torna a chi l'ha inviato.
    Ora, pensa e rifletti
    abbi più comprensione
    o a torto o a ragione
    sei sempre un coglione!

    non pubblicata e fatta passare "sotto silenzio" dallo staff, visto che l'avranno certamente letta per validarla, mentre l'hanno forse invalidata, peraltro senza ricevere alcun cenno di rifiuto alla pubblicazione?
    Infatti attendo ancora la sua pubblicazione da almeno una settimana, ma intento mi sono stati tolti i punti senza essermi stati restituiti.
    I puntoli e le virgole che ho 9999, me li sono guadagnati tutti con signor commenti e con vere recensioni, non come fanno tantissimi altri che, magari pubblicano in diretta e senza censura.

    Se poi non sono gradito, siate seri, onesti e coerenti e ditemelo apertamente, così non scrivo più su questo sito.

    Magari, come avete già fatto, continuerete a svegliare i morti che se ne sono andati via... ma fate in fretta, perché questo sito, da fiume che era, è divenuto simile a un ruscello in piena siccità!

    Personalmente ce l'ho messa tutta per "tenere sveglio" questo sito, e anche me stesso, per lottare contro la lentezza e l'assurdo sistema per commentare e leggere le opere che, sistematicamente, ti riporta in prima pagina.
    E questo, a differenza di chi ha scritto e parlato, ma latita nella conclusione.
    Non mi sembra infatti che sia cambiato nulla di ciò che non era ancora cambiato.

    Ciao Donatolo, il Gatto nero ti saluta e ti porge i saluti anche della Gatta nera.
  • Donato Delfin8 il 07/10/2012 13:35
    ops sbagliato opera
  • Donato Delfin8 il 07/10/2012 13:34
    Ogni opera inviata segue questo processo:
    Esiste la possibilità di definire l'orario di pubblicaione poiché non è prevedibile l'orario di visione delle opere in giacenza.
    1) se l'autore è abilitato passa direttamente in pubblicazione all'ora indicata.
    2) se l'autore non è abilitato l'opera attende la validazione dei collaboratori.
    la validazione può avere esito positivo e quindi postata all'ora indicata o immediata, oppure l'opera viene passata allo staff che eseguirà i controlli.

    Per ogni opera rifiutata vengono ridati i crediti (punti?) tolti all'invio.

    Gli aforismi sono opere particolari (come riportato nelle regole per postare) poiché il titolo non ha senso gestirlo e lo staff ancora non ha modificato la procedura rendendolo come gli haiku e tanka.
    Gli aforismi/frasi possono essere aggiunti a blog ecc o inviati via mail (quando sarà boh) come "Un aforisma al giorno nella tua email" per quelli famosi.
    In tal caso il titolo non viene riportato quindi non inutile e non deve partecipare alla comprensione dell'aforisma poiché non verrebbe visualizzato!

    Per partecipare alla community non è solo importante postare le opere ma anche commentarle ecc ecc.
    Ci sono nel sito circa 100000 opere il problema è che stiamo stimolando lo staff per raggiungerle facilmente.

    ciao gattino buona domentica
  • mariateresa morry il 06/10/2012 21:51
    UN AVVISO SERIO E UNA VOLTA PER TUTTE: Io da mesi sono assente da qualsiasi forma di diatriba, scrivo e posto e leggo chi mi interessa. Punto. È inammissibile che a distanza di mesi io ancora debba leggere che, in mia assenza, in data 15 settembre 2012, -ripeto malgrado che da mesi io non abbia nulla a che fare con certuni autori - si parli di me nei termini in cui scrive una ragazza a nome Virgi Garcia Mendoz, vedasi suo post in data 15. 9. la quale pubblicamente e in pieno delirio si permette di darmi della perfida e usa pure il presente indicativo ( " io ce l'ho con la MOrry" ), quando, ripeto io navigo DA MESI in altre acque e lontana dai suoi confini, di Colosio e di altri.
    Se leggo ancora una sola volta riferimenti gratuiti e ingiuriosi nei miei riguardi, PASSO ALLE QUERELE e sono una che se dico faccio, è chiaro? Poi continuate a chiacchierare pure, ma tenetemi fuori che io non rompo le scatole a nessuno. Questo avviso è rivolto in particolare alla signorina Virgi la quale non conosce nemmeno le norme elementari del codice penale ( eppure credo sia maggiorenne). Chiamasi reato di diffamazione. Ingiuriare pubblicamente via iternet una persona configura suddetto reato. Aggiungo che la l'amministrazione del sito ( chi? a questo punto) è tenuto ad eliminare immediatamente qualsiasi termine che nei post dia adito ad ingiuria. Qui lo segnalo e spero vi si provveda.
  • Len Hart il 22/09/2012 23:40
    letto finalmente... anch'io sono stato lontano forse, ma sti kavoli di punti per scrivere, è una rottura... cmq, su quello su cui c'è d'aver ragione, hai ragione. Bella riflessione, però ogni tanto leggi anche le mie poesie, lo sai che ci tengo al tuo 'giudizio'. Ekko, pure i giudizi, vabbè ... Kiss!
  • Virgi Garcia Mundòz il 19/09/2012 14:07
    Oddio... basta, per oggi ho già litigato abbastanza!
  • Anonimo il 19/09/2012 13:15
    no sei tu che hai messo assieme due pezzi in mdo arbitrario...
  • Virgi Garcia Mundòz il 17/09/2012 10:19
    @Fivolous b.: "Io capisco che qui ci sia una forma di "riconoscenza" verso Colosio" e poi "io stavo parlando di Colosio" fammi capire, lui prova riconoscenza verso se stesso?? Sì sì ha senso...!!!
  • Anonimo il 15/09/2012 14:44
    ma infatti io stavo parlando di Colosio... kmq vai tranquilla che un po' di linguaggio "aulico" lo conosco anch'io, quindi puoi parlare come meglio credi tu
  • Virgi Garcia Mundòz il 15/09/2012 14:11
    Beh, a questo punto, caro frivolous b. mi sento tirata in causa, visto che hai richiamato gli stessi autori che ho menzionato io. Prima di tutto (parlo sempre per me), il fatto che io provi "riconoscenza" (anche se la riconoscenza che ho io non è un riconoscenza tra virgolette ma una riconoscenza con la R maiuscola) verso Giacomo non implica che io prenda per oro colato tutto quello che dice; se tra noi c'è un'amicizia virtuale, chiamiamola così, che dura da più di un anno, vuol dire che siamo in sintonia e abbiamo lo stesso modo di ragionare... ecco perché finora gli ho sempre dato ragione, perché ragiono (scusate il gioco di parole) come lui. Ciò non toglie che se farà e/o dirà qualcosa contrario al mio pensiero, stai pur certo che sarò la prima a dirglielo. A lui, non a te. Per quanto riguarda la Morry... il perché me la prendo con lei l'hai detto tu; è perfida! E scusami tanto se a me la perfidia non piace, scusa se preferisco il dialogo civile, la volontà di aiutarsi alla voglia di stroncare i lavori altrui al solo scopo di demoralizzare l'altra persona. Non me la prendo con te perché non ho mai letto i tuoi commenti "troppo critici" alle opere di qualcuno, tanto meno alle mie. Con questo commento non ti sto "smerdando" (magari se uso un linguaggio terra a terra come fai te, mi capisci), ma solo rispondendo... e per inciso, io non credo di aver mai detto bene di te.
  • Anonimo il 15/09/2012 13:51
    Comunque volevo solo ribadire che non mi sembra che a me di questo sito non me ne freghi un cazzo, solo penso che non sia sempre necessario fare tanto fracasso, perché il fracasso, spesso può essere o diventare assordante e quindi controproducente e vorrei ricordare che io, e questo credo che qui in molti lo possano testimoniare, ogni volta che c'è stato un problema tecnico al sito, ho sempre prontamente protestato rompendo anche parecchio i coglioni allo "Staff" o chi per esso sulla pagina Facebook del sito e mi sembra che da quando esistono ho sempre parlato male dell'introduzione delle recensioni e del nuovo sistema di distribuzione dei crediti e in ultimo aggiungerei che, nel mio piccolo, sono riuscito a far tornare, anche se purtroppo solo per un breve periodo, un'autrice qui molto stimata e non solo da me. Ma vorrei anche ricordare che gli stessi autori che qui parlano tanto quando ci fu lo "scandalo a luci rosse" su questo sito, se non ricordo male nella primavera-estate 2011, che, quello sì, portò lontani molti utenti del sito, minimizzarono l'intera situazione sostenendo che tutto sommato il fatto che il sito permettesse che le nostre opere venissero usate come una sorta di muro "paraculo" per un sito di natura chiaramente hot non era una cosa poi così grave (quando io per questo venni minacciato direttamente dallo staff tramite messaggio privato per aver informato in forma privata gli altri utenti del suddetto scandalo di cui in molti erano all'oscuro!).
    Io capisco che qui ci sia una forma di "riconoscenza" verso Colosio, che comunque provo anch'io ma ciò non toglie che qui si stia commettendo l'errore di prendere per grasso che cola tutto ciò che il buon Jack scrive, anche quando cade nelle trappole del buonismo gratuito e dell'ipocrisia. Perché io mi chiedo perché prendersela sempre con la povera Morry (giusto per fare un nome a caso!) perché è perfida nei commenti quando sono io il primo che spesse volte esagero con commenti un po' troppo critici? Perché avercela tanto con i cosiddetti "cloni" quando sono io il primo che ne ha più di chiunque altro all'interno del sito? Perché condannare le altre lobbies quando ne ho anch'io una e tra l'altro fortissima? Perché parlare bene dell'"autore" Frivolous. B. (giusto per fare un altro nome a caso!) per poi non perdere neanche un'occasione per smerdarlo appena lui ne dice mezza contro di me? Per non parlare del fantomatico signor Four. S. e qui giuro chiudo!!!
  • Anna Raccardi il 15/09/2012 07:36
    Ciao Loretta ben detto il sito dovrebbe come dici tu organizzare un concorso di poesie racconti per tutti noi iscritti e invitarci a far si che ci conosciamo così ognuno di noi può dire la sua cmq per me il sito va benissimo dal primo giorno che mi sono iscritta fino ad oggi io scrivo poesie e racconti non sono una poetessa a me piace scrivere e leggere, buona giornata
  • Fernando Piazza il 14/09/2012 00:46
    Concordo con Giacomo quando dice che la fortuna di PR sta semplicemente nell'aver azzeccato il logo, il nome. La mia esperienza per certi versi è simile alla sua, ma parte da motivazioni diverse., ma mon è questo il luogo per raccontarla (magari lo farò in un mio post).
    Concordo ancora con Giacomo quando afferma che si dovrebbe curare la parte "relazionale" perché il tipo di accoglienza ricevuta è uno dei motivi che determina o meno la permanenza nel sito, posto che esso venga inteso e percepito come un luogo piacevole in cui incontrarsi (e perché no, anche scontrarsi se fatto con le giuste motivazioni), confrontarsi, scambiarsi opinioni, condividere pensieri e intenti... in fondo la scrittura è ciò che ci accomuna tutti, quindi a ben vedere, aldilà di ciò che viene pubblicato, i giudizi, le lagnanze, le provocazioni, le prese di posizione e quant'altro dovrebbero interessare tutti. Se ognuno seguisse la propria strada, o restasse chiuso nella propria rosea bolla, in solitaria o legato ad una cerchia ristretta ed elitaria, indifferente ai cambiamenti che al suo interno avvengono e curandosi unicamente del proprio orticello, il sito finirebbe per morire d'inedia, fagocitato dalle sue stesse parole che resterebbero così lettera morta. Già esiste un abisso notevole tra i poeti e i narratori, divisi in comparti stagni; lo scambio tra le due categorie è scarso o quasi nullo, salvo poche eccezioni, per cui all fin fine ognuno resta confinato nel proprio ambito (io non faccio eccezione ma sono anche l'ultimo arrivato). Se poi all'interno di uno stesso ambito ci si disperde in ulteriori piccoli gruppi, la community non esiste più. Diciamoci la verità, a tutti interessa il giudizio degli altri, a tutti fa piacere ricevere commenti, meglio ancora se positivi. Se poi sono negativi (riguardo all'opera e non all'autore) ben vengano comunque, l'importante è che abbiano un fine costruttivo e non demolitivo e soprattutto senza dimenticare l'uso e il rispetto delle regole e della buona educazione che dovrebbero applicarsi sempre, in qualsiasi contesto.
    Ben vengano i consigli, gli sproni, le segnalazioni di errori grammaticali, ortografici e quant'altro, il dissenso e il non gradimento, purchè fatte nel rispetto di chi scrive, senza atteggiarsi a critico letterario (chi pubblica qui si presume sia uno scrittore sconosciuto e non affermato, sia esso un dilettante o un professionista e chi si aspetta fama e gloria non perda tempo prezioso in questo sito) Lo scambio di commenti, purchè fatto senza l'intenzione di un tornaconto personale, è senz'altro un buon punto di partenza per costruire qualcosa di positivo e proficuo, oltre che rendere un servizio utile a tutti gli amanti della scrittura. Va bene tutto, purchè non si venga a fare lezioni di letteratura... Chi si crede arrivato, allora questo non è il suo posto: le sue opere dovrebbero stare sugli scaffali delle librerie o in bella mostra nelle vetrine. Secondo la mia opinione, qui ci sono parecchi autori validissimi le cui opere ben figurerebbero tra gli scaffali delle librerie o nelle vetrine accanto ai famosi e che sarei ben felice di acquistare. Persone che pur essendo consce del proprio valore e bravura sono altruisti, umili e prodighi di buoni insegnamenti e consigli. Per contro, ce ne sono anche di bravi con la penna ma con l'animo incarognito e velenoso, che prima ti massacrano verbalmente con la scusa di rendere un buon servigio all'arte e poi spacciano la cattiveria usata per sincerità e onestà di giudizio.
    Posto che i commenti siano sinceri chi riceve una critica (positiva o negativa) ha la conferma che il suo scritto è riuscito a comunicare e trasmettere qualcosa (che per me, è il fine più importante della scrittura). Ora, chiunque affermi di scrivere unicamente per il piacere di farlo mente sapendo di mentire. Se ciò gli bastasse affiderebbe i suoi pensieri e il suo universo letterario alle pagine di un diario o li racchiuderebbe in una cartella sul desktop del proprio computer se preferisce servirsi di una tastiera, oppure li registrerebbe se scrivere gli costasse fatica.
    Giacomo e Donato hanno scritto una riflessione esprimendo le proprie considerazioni sul malfunzionamento del sito e sulla scarsa sensibilità o poca attenzione mostrata dai frequentatori nei confronti di questo problema. Liberi di leggerle o meno, di commentarle o di confutarle, persino di ignorarle qualora si ritenga che il contenuto non sia di proprio gradimento, o che il problema del sito non sussista e le lamentele mosse tanto allo staff inesistente (o meglio fantasma) quanto agli utenti indifferenti non li tocchi.
    Tra l'altro la risposta di Donato a Salvatore Linguanti sull'esistenza o meno di una supervisione attenta e presente da parte dello staff e sulle competenze che esso dovrebbe avere e agire per garantire il buon funzionamento del sito, ha chiarito anche il mio dubbio. Sul problema del cattivo funzionamento del sito, ben esposto da Paola Collura, riguardante la lentezza, la difficoltà di connessione, la perdita di tempo per passare da un'opera all'altra sia per commentare che per visionare le opere del giorno, la spiegazione fornita da Viktor nella 1° parte dello scritto mi sembra la più plausibile e attendibile.
    Insomma, i motivi per cui alcuni sono d'accordo e altri no sulle riflessioni espresse da Giacomo e Donato sono tanti e credo che ognuno abbia espresso in tutta onestà la propria opinione trovando, nell'esporla, una propria giustificazione. I commenti in calce alla prima parte la dicono lunga. Nel bene o nel male la pietra buttata nello stagno ha creato il suo bel movimento, segno che le sorti del sito stanno a cuore a parecchi o perlomeno c'è la percezione che qualcosa è cambiato. Io credo che l'intento dello scritto sia più d'uno:
    1 Quello di smuovere le acque di questo grande mare tranquillo che tanto tranquillo non è e che oltre all'elegante facciata di copertura visibile a tutti ;le belle opere e i buoni autori (e sono tanti, sia vecchi che recenti), nasconde tante insidie e tanti veleni, che non tutti vedono o che non vogliono vedere.
    2 Quello di stimolare una discussione affinchè, leggendo, ognuno dica la sua, perchè suppongo che oltre a scrivere, in questo sito si legga anche. O si usa il filtro selettivo e si legge solo coloro che ci commentano? Allora lo scopo è unicamente quello di ricevere consensi e plausi. È così che si costituiscono i vari gruppetti, i circoli ristretti, ciascuno chiuso in se stesso, tutti contenti e soddisfatti del risultato ottenuto... Ma sì, chissenefrega degli altri, che si arrangino e combattano da sè le loro battaglie e se proprio hanno voglia di menare il can per l'aia che si cerchino un altro posto dove andare senza scocciare chi ha trovato il suo bel posto al sole...
    3 Quello di capire se e cosa si è disposti a fare realmente per migliorare un sito che sta perdendo pezzi, scadendo in funzionalità e qualità. Parlando per esperienza personale (sono appena tornato dopo una lunga assenza) rispetto a quando mi sono iscritto, un anno fa, il sito è effettivamente peggiorato. Prova ne è il fatto che ci ho messo una giornata e più (tolte le ore lavorative) per aggiornarmi e poter fare 5 o 6 miseri commenti, tra cui quello alla 1° parte dello scritto in cui mi riservavo di prendermi del tempo per verificare personalmente quanto in esso denunciato.

    Un'ultima cosaer le sparizioni degli autori, anche a me dispiace che tanti scrittori di cui ho letto ed apprezzato le opere siano andati via. Che fossero o meno tra i miei amici e commentatori poco importa, la perdita è comunque notevole. Però, se ormai per quelli che hanno lasciato il sito non posso far niente, potrei fare qualcosa per evitare le fughe future. Non dico che da domani commenterò tutti gli autori che pubblicano qualcosa (a dir la verità se avessi più tempo lo farei, perché ultimamente non scrivo) però sarei più presente e attento, con un occhio in più ai nuovi arrivati, come già è successo a me.
    Mi rendo conto di aver esagerato con la lunghezza, mi scuso ma spero di essere stato utile allo scambio di opinioni anche se di fatto non ho ventilato alcuna proposta concreta. Un caro saluto
  • Donato Delfin8 il 13/09/2012 11:05
    Fai una donazione e avrai i riferimenti per raiungere lo staffolo
    cloni : ci sono le tecniche per rintracciare i cloni (come ben sai) e come avviene in molti siti dovrebbe essere garantita l'iscrizione singola di un'autore (mo mi viene ' zi zi ) con psudonimo o nominativo poco importa l'importante che i dati siano a disposizione dello staff (anche per questioni di privacy ecc ecc ) ma solo un Highlander per account
    inoltre il nostro sito funziona con i crediti! ad ezempiolo prima si faceva l'ipotesi che tutti postolavano senza commentare ah bè finiti i crediti che zi fa? si crea un nuovo clone con 250 crediti e via risolto il problema anzi prima di risovere il problemino che si postava anche senza crediti molti autori se ne fregavano degli altri che invece dovevano guadagnarsi i creiti e postolavano... e che so Pasquale?
    recensioni e modifica crediti commenti : questa modifica doveva rendere più interessante i commenti perché ricevendo ZERO con un commento non c'è più convenienza nel commento di scambio o clonato. il commento diventa un modo per interaggire tra gli utenti, per amicizia per ricambiare l'interessamento, perché l'opera piace o non piace inzommola essere lì mentre invece la recensione è qualcosa di più serio beh come evidenziato nel riquadro
    pzz: stando alle ultime proposte le recensioni non solo venivano cancellate con relativo karmaggiolo ma venivano tolti i crediti e oscurate le opere nel caso di crediti <0 mi spiegolo meglio :
    250 crediti iniziali postolo 5 opere vado a zero, scrivo 4 recensioni del cavolo per fare puntoli, posto la 6à opera e sono a 10, vengono tolte le recensioni *2
    cioè 120 crediti e le ultime tre opere vengono oscurate, non cancellate ma non più visibili, karmato per n giorni resto a -110 e dovrò fare crediti necessari per riattivare le opere
    uno dice mi cancello e riparto da 250 naaaa i crediti vengono conservati con anche il karma @ voilà poi unico account

    zemplice no?
  • Donato Delfin8 il 13/09/2012 10:06
    @Salvatore : "lo staff c'è ma non si vede". ad esempio i blocchi che si sono verificati sono stati ripristinati da chi fisicamente gestisce il web, con molta probabilità supervisionati dallo staff, cmq mi sembra che alcuni interventi li poteva fare solo lo staff come il ripristino delle icone e altri errorini che c'erano tipo boolean error ecc. è impossibile che non ci sia lo staff a sbirciare... inzommola non c'è più il dialogo di una volta ma questo certamente cambierà almeno per il buon senso che lo staff ha dimostrato molte volte
    tempistica: i controlli vengono eseguiti a campione o dietro segnalazione, visto la mole di opere, quindi gli autori sono i primi che devono preoccuparsi di leggere il regolamento e le semplici regole per postolare o sbaglio? come anche farsi una copia di ciò che si postola.
    regole : è una vita che nel forum dei collaboratori venivano analizzate e chiarite le regole per sincronizzare la validazione.
    sono state riportate nella sezione supporto ecc ecc controllerò e nella parte tenica elencherò le parti eventualmente mancanti o non chiare. anzi perché non mi fai l'elenco di quelle regole che non zono chiare?
    mancano le news ufficiali dello staff ma queste dovevano poi partire con la versione definitiva... e dopo i test fatti sia quelli di circa un mese prima del rilascio ( zigh ) e i definitivi controlli sulle procedure.
    modifiche: le modifiche al sito erano necessarie. le pagine erano pesanti, cioè fornivano un puzzolo di info non controllate. ad esempio googglando "abitanti italiani in ordine alfabetico" la pagina di risposta della nostra ricercola veniva fuori con la lista di milioni di nomi!!! in ordine alfabetico eh bè ma questo ciuccia risorse sprecate e banda per le info inzommola senza paging minimo non si possono gestire info.
    il paging è mostrare ad esempio 20 opere er pagina con i fantomatici pulsantini avanti e dietro... come la sezione "amici" ma devono ancora essere completate in gran parte delle pagine zigh.
    lista opere: come anche hai già detto lo staff voeva sperimentare questa tecnica di visualizzazione più immediati diciamo così ma avrebbe garantito cmq il calcolo dlle leture... come non zi za però ti assicuro che lo staff aveva buone intenzioni di rendere la navigazione "amichevole" sul sitolo, perché ora è fermo tutto? questo uno dei tanti problemi da risolvere
  • Anonimo il 13/09/2012 09:53
    L'anonimo sarei io
  • Anonimo il 13/09/2012 08:47
    Certamente, conoscendo un po' Giacomo, le intenzioni con le quali ha scritto queste cose erano lodevoli, finalizzate solo al miglioramento del sito. È uno che s'è sempre battuto per i giovani: ricordo, ad esempio, quando mi difese (allora avevo 20 anni e tutti m'attaccavano qui come un povero cristo) da un tizio stagionato (sostenuto da caparbi seguaci ) che mi "spronava" con parole al veleno. Da questo punto di vista, è un paladino di Pr. Devo riconoscere però che (senza sapere chi sia Colosio) alcuni passaggi del suo appunto possono essere mal interpretati. Ma, con pacatezza, sono certo che lui avrebbe risposto serenamente a tutti, evitando queste spiacevoli diatribe.
    Un caro saluto.
  • Anonimo il 12/09/2012 23:34
    E poi Donato, chiariamolo quest'arcano una bona volta: ma questo staff c'è o non c'è?
    Un momento si dice che non c'è più e subito dopo mi si dice il contrario.
    Sta di fatto che, da parte di tanti, ho sentito dire che non rispondono mai a nessuno.
    E allora come stanno le cose?
    Qua non è importante risollevare soltanto il sito perché si è ammosciato, ma fare chiarezza in tutto, anche nel rapporto tra sito, staff, utenti e tra utenti e utenti.
    Basta, cercherò di evitare di parlare ancora.
  • Anonimo il 12/09/2012 23:22
    Sì, ma tu capisci che c'è qualcosa che non quadra nella tempistica e in quello ch'è il contenuto della linea editoriale?
    È come se uscisse un giornale e dopo un mese c'è uscito lo ritirano perché non è in linea con le scelte editoriali.
    Fra l'altro occorre chiarezza e sapere quali sono queste scelte, in maniera univoca.
    Poi dovrebbero uscir fuori dall'anonimato, perché non siamo mica carbonari... anche se tra i poeti molti cloni possono essere assimilati ai carbonari.
    E poi, che sta gente ha paura o vergogna a dare le proprie credenziali, che si nasconde dietro il parafulmine della parola Staff che, per quanto mi riguarda, sembra più una sigla di pullman di linea
  • Donato Delfin8 il 12/09/2012 23:21
    'nottola intanto rispondo un po' vi aspetto : nessuno dovrebbe tenersi fuori da questa discussione è il modo inizile per partecipare alla community
  • Donato Delfin8 il 12/09/2012 23:14
    Le opere che vengono cancellate dallo staff sono quelle che non rispettano il regolamento o la liea editoriale a giudizio dello staff. quindiquello che cerchiamo di ripristinare con questi interventi è proprio quello : aprire un dialogo con lo staff.
    C'era il forum [fuori perché ciucciava troppe risorse? ]
    ma neanche un gruppo su FB è stato preso in considerazione boh!
  • Anonimo il 12/09/2012 23:04
    Certo, però lo staff non può decidere il ritiro di una poesia dopo un mese dalla pubblicazione e per giunta senza alcun rispetto per le persone.
    Buonanottola Donato, forse però mi è più chiara la differenza tra collaboratori e staffolo
  • Donato Delfin8 il 12/09/2012 22:56
    Già sai la risposta ma ripetolo : i collaboratori hanno solo la funzione di verifica ed eventuale convalida delle opere non fanno parte dello staff che invece è chi decide ogni cosa sul sito.
    lo stesso staff dedice [dalla versione beta] chi può postare automaticamente le opere ma poi vengono cmq verificate dallo staff per controllare il rispetto del regolamento e dellalinea editoriale.
  • Donato Delfin8 il 12/09/2012 22:50
    grasssie gattini minchiola fermatevi fatemi rispondere

    pz: non postolate msg privati poi ci chiediamo perché vengono cancellati i commenti grasssie
  • Anonimo il 12/09/2012 22:17
    In effetti poi è stato solo modificato, in qualche modo, il colore di fondo, ma le disfunzioni sono rimaste tutte e non è stato cambiato nulla... forse peggiorato ulteriormente!
  • Anonimo il 12/09/2012 22:15
    Dai, stasera mi sento buono. Ti allego pure questo:

    Salvatore,
    grazie per i suggerimenti.

    Il "problema" riguardo il ritorno alla pagina precedente dopo la lettura di un'opera è reale e si tratta di una questione che non avevamo in effetti ancora considerato. Vedremo di intervenire presto per limitare questo disagio. Consideri comunque che le pagine di categoria non mostrano degli elenchi statici ma l'ordine viene invece stabilito casualmente di volta in volta, al fine di dare uniformità di lettura a tutti i testi.

    Il colore di sfondo dominante del nuovo sito è il bianco, scelto appositamente in quanto le ricerche dimostrano che testo scuro su sfondo bianco permette la migliore leggibilità. Il testo non è nero ma grigio scuro, in modo da ridurre leggermente il contrasto. A quale colore di sfondo fa riferimento precisamente?
    I titolo hanno applicato un leggero effetto di ombreggiatura, ma che dovrebbe risultare appena percepibile, nelle nostre intenzioni.
    Ha delle proposte alternative per la presentazione delle opere?

    Le nuova pagine di categoria mostrano il testo delle opere volutamente. In realtà, il testo completo viene mostrato per le opere più brevi. L'idea di questa scelta è offrire una visione complessiva ai lettori, rivolgendoci anche agli utenti occasionali del sito. Nella versione precedente il lettore trovata liste di 20-25 titoli da cui non poteva capire nulla sul reale contenuto dell'opera. Ora invece si hanno maggiori informazioni, compresa la possibilità di votare i testi direttamente dalla pagina di categoria, senza dover continuare ad aprire nuove pagine scoprendo magari che l'opera aperta non è gradita.
    Rimane in effetti il problema sul conteggio delle letture. Ma abbiamo ideato un sistema che permetterà comunque il conteggio, lo introdurremo presto.



    Il giorno 10 novembre 2011 09:00, Salvatore Linguanti ha scritto:

    È stata ricevuto un messaggio dalla sezione "Supporto" del sito.

    Vengono di seguito riportati i dati ricevuti:
    Nome: Salvatore Linguanti
    Username: sabbia
    email:
    Browser utilizzato: Firefox 7. 0. 1

    Tipo di intervento: giudizi
    Messaggio: Gent. mo Staff,
    vi disturbo per un argomento che mi sta a cuore riguardo alla nuova configurazione del sito.
    Ovviamente è solo un mio modesto parere da utente, che per nulla vuole interferire con le vostre scelte grafiche e di funzionamento.
    Tuttavia, mi permetto di farvi notare la difficoltà che s'incontra, non solo mia, quando, una volta aperta un'opera che si trova in una pagina successiva alla prima, per un commento o per altro motivo, appena la richiudi, ti riporta sempre e comunque allo stesso punto, ma della prima pagina.
    Questo comporta notevole spreco di tempo, soprattutto per chi ne ha poco come me e commenta parecchio, per il continuo andare avanti e indietro.
    Vorrei segnalarvi anche il colore di fondo che, a lungo, forse perché io porto gli occhiali, ma non lo trovo riposante per una persona che deve rimanerci parecchio a leggere e scrivere.
    Fra l'altro, i ttoli appaiono non in forma nitida ma con un effetto chiaroscurale.
    Ah dimenticavo, ma è appositamente voluta l'esposizione completa di tutte le opere?
    Ve lo chiedo perché questo, secondo me che non sono un tecnico, impedisce agli autori di avere la giusta misura di quante persone li hanno letti.
    Per il resto credo che abbiate fatto un buon lavoro.
    Cordialità
    Salvatore
  • Anonimo il 12/09/2012 21:40
    E mi astengo dal parlare del fatto che (come ben sai anche tu, Donato, in quanto hai difeso l'operato dello Staff - non so se perché ne facevi parte o per quale altro motivo) arbitrariamente mi è stata cancellata ln poesia d'avanguardia "Del sacro niente e del vuoto tutto", dopo un mese che era stata pubblicata e commentata, senza neanche preavvisarmi, qualora non ne avessi conservato una copia.
    Ovviamente il comportamento dello staff è stato quanto meno deplorevole e arrogante perché ha mancato di rispetto e di educazione verso me stesso e verso coloro (ed erano tantissimi) che mi avevano commentato e letto. In questo modo ha offeso anche la dignità di ciscuno... ma forse in un sito di poeti la dignità è solo un optional.
    Del resto, in questo sito sono abituati a cambiare le cose, in corso d'opera, senza neanche preavvisare nessuno!
    Inoltre lo staff, almeno da più di un anno in qua, ha sempre amato l'anonimato, mentre prima si firmava con nome e cognome di chi rispondeva o prendeva decisioni.
    Basta, mi fermo qua e spero di non dire più nulla, anche perché questo argomento mi sembra molto pirandelliano.
    Buona serata a tutti.
  • Anonimo il 12/09/2012 21:25
    Caro Donato, mi sono tenuto volutamente in disparte da questa discussione, per il semplice motivo che tra me e lo staff è intercorsa una nutrita serie di comunicazioni, così da poterci scrivere un romanzo a puntate. In alcuni punti, tra l'altro, segnalavo già le varie disfunzioni, che a parer mio esistevano, e mettevo in guardia lo staff, circa l'eventuale abbandono del sito, da parte di molti utenti.
    Sono comunicazioni che ho conservato e che potrei allegare e far leggere a tutti, ma mi riservo di farlo se necessario.
    A titolo esaustivo ne prendo in considerazione una a caso:
    "Amici miei, peraltro anonimi o come ho potuto capire virtuali perché ho solo a che fare con una macchina che elabora algoritmi, peraltro intelligente perché interloquisce con me;
    Dato che vi ostinate a pensare che una persona alla mia età e della mia dignità possa ricorrere a scuse per aumentare la propria visibilità e i propri crediti già al massimo, senza mettervi minimamente in discussione sul fatto che il comportaento mio è dipeso solo dal vostro silenzio alle mie e-mail (cosa non certo apprezzabile);
    Considerato che avete frainteso il mio dire sulla questione legale, che mi preme chiarirvi meglio perché amo farmi capire e far comprendere agli altri il mio pensiero. A tale scopo preciso che: Con quella espressione intendevo dire che in qualsiasi rapporto intercorrente tra due persone, ammesso che una delle due sbagli, l'altro prima di condannarlo deve sentire a sua discolpa il perché ed ascoltare le sue giustificazioni in merito al comportamento assunto. Ma forse il pianeta del virtuale non funziona così... ne prendo atto.
    Confermato che il mio dire circa altre persone che potrebbero abbandonare il sito non è una minaccia, né è mio costume minacciare alcuno, ma è soltanto un richiamare la vostra attenzione su quanto sta avvenendo, in questi giorni, sul sito per far comprendere alla MACCHINA VIRTUALE DEGLI ALGORITMI che per diversi motivi, uno di questi è il mio, tanta gente di calibro non scrive più e non ci pensa a farlo e che altri ho sentore che potrebbero farlo, proprio in relazione a quanto avvenuto pochi giorni fa. Se questa è una minaccia decidete voi... chiamatela come vi pare... per me è solo lungimiranza.
    Scusandomi per quanto scritto sul mio profilo perché non sapevo di avere a che fare solo con una macchina e che quindi non prova emozioni e non obbedisce ad impulsi umani, ma è un freddo pezzo di plastica con una scheda programmata elettronicamente al posto del cervello.
    Detto questo, ribadisco che il sito è vostro e fate come vi pare.
    Che l'opera di scrivere e di perdere tutto il giorno a commentare è mia e non mi paga nessuno.
    Che probabilmente qualcuno paga invece voi per la pubblicità che ospitate sul sito grazie alla visibilità che diamo noi con le nostre poesie.
    Preso atto che non ci può essere dialogo alcuno, vi ringrazio di tutto e... amici come prima.
    Con i più cordiali saluti..
  • Anonimo il 12/09/2012 21:22
    Scusa Giacomo, la faccina era una parentesi e leggendo bene i tuoi commenti, non mi sono accorta che ho detto le stesse cose che hai già detto!
  • Anonimo il 12/09/2012 21:06
    @ Caro Giacomo, tutte le tue proposte mi sembrano valide; speriamo di poter far qualcosa di più concreto per risollevare il sito. Mi rammarica, che solo per commentare, mi ci vuole una vita!
    Per commentare opere non presenti sulla prima pagina, è un continuo andare avanti e indietro, è snervante e comporta una grande perdita di tempo! Con il vecchio sistema era molto molto più veloce e scorrevole. Possibile che non si riesce a sistemarlo il programma?

    Ho letto il tuo racconto con interesse, dev'essere stato molto gratificante che, grazie alle tue convinzioni, il tuo alunno, alla fine, ti ha dato delle soddisfazioni. Potresti fare la stessa cosa su questo sito, visto l'inesistenza dello Staff, come del resto stai già facendo. Sono certa della tua disponibilità nel dare aiuto e consigli sulle opere (a chi te lo chiederà. Ma mi raccomanado, non fare il professore troppo cattivello, a qualcuno potresti mettere soggezione e poi molti di noi sono pure permalosi!

    Per quanto riguarda lo spazio che manca, si potrebbe cominciare ad eliminare alcuni nick fasulli, come quelli di chi è isritto senza mai pubblicare ( e magari se commenta lo fa solo per rompere le scatole).

    Sulle recensioni, sono perfettamente d'accordo con te.

    Ciao ragazzi!
  • Donato Delfin8 il 12/09/2012 19:57
    mappate che fatica aspé che lezzio commentoli
  • Anonimo il 12/09/2012 19:28
    Visto che hai tirato fuori l'argomento, frivolous, dimmi che interesse avrei a volerli ancora qui tutti gli autori bravi, molto più bravi di me e te... dimmi in che modo sarei autocelebrativo. Con il migliore di esse c'ho pure fatto una litigata potente quando trattò male Antonino Giuffrè... dove sta l'equazione che tenti di impostare: vorrei essere autocelebrativo quando invece piango gente che è andata via e dalla quale avrei potuto imparare. Perchè vedi, io a sessantasei anni imparo ogni giorno, tu forse no. E, pur avendo pronto 50 racconti non li pubblico. Indovina un po' perchè? Altra cosa... tu, forse per il tempo che ti manca( questo è giusto, devi lavorare, immagino) ti colleghi cinque minuti la sera e tanti saluti e baci. Io prima dedicavo quattro ore al sito e leggevo e commentavo una marea di cose; era pratico, veloce, trovavi subito le opere, andavi da un commento all'altro... ora in sei ore di rottura di coglioni non riesco a fare un decimo di quello che facevo. ma cazzo, come fai a dirte che funziona? come fai... devi proprio essere uno che se ne sbatte i coglioni... io no, caro mio... questo clima del chissenefrega l'ho già conosciuto nella scuola. Io invece sono e resto in prima linea... fin che poi la gente come te mi farà scoppiare. sai qual'è il consiglio dei veri amici( nota bene, non il mio sentire, il loro ): ma con chi ti metti a discutere, ma come butti il tuo tempo, non vedi che non ne vale la pena? pensaci un po' prima di fare l'isterico... autocelebrativo... ma cazzo, non so nemmeno cosa vuol dire, pensa te. se tentassi di autocelebrarmi ti spaventeresti.
  • Anonimo il 12/09/2012 19:28
    ok mi dici che non so scrivere ok ci sto, è vero ma non credermi più deficiente di quello che sono!
  • Anonimo il 12/09/2012 19:23
    A corrego e amplifico il concetto: se ho delle lagnanze da fare le faccio nei luoghi e con chi reputo più opportuno... mentre per quello che scrivi sul fatto della recensione... bè visto che sono stato invitato più o meno a caldamente a commentare ho cercato di farlo traendone il maggior profitto!!!
  • Anonimo il 12/09/2012 19:20
    frivolous, non fare l'isterico... chi è che sta pigliando la direzione sbagliata? ti vuoi spiegare o non sei capace di farlo? ma scusa, e poi finisco qui, ma il sito funziona sul tuo computer... a me risulta che è più lento di una lumaca, e s'inceppa. Altra cosa, io ho dispiacere se più di trenta amici bravissimi se ne vanno, per un semplice motivo: che amo il sito e tu che non t'accorgi di niente, forse sei proprio il primo ad autocelebrarti. Se io facessi dei paragoni con te sarebbbe come sparare sulla croce rossa... ma ti rendi conto di quello che dici... autocelebrativo cosa? Ripeto: chi non vede che la gente se ne va è uno che si fa i cazzi suoi, come fai tu, e si disinteressa del sito. dillo e basta, ne hai il diritto. Ma non dirmi che io sto facendo cose per mio interesse personale perchè allora mando a cagare te, la redazione e tutti quelli che la pensano come te. leggi bene cosa ho scritto... leggi, leggi, non solo scrivere per pubblicare qualcosa. ciaociao
  • Anonimo il 12/09/2012 19:11
    Non entro nel merito per il semplice fatto che non mi va di litagare con te che la butti sempre sul personale e lo stai facendo anche con questa battaglia, infatti non sembra che sta affondando "la nave" ma la tua nave... kmq se la butti sul patetico sappi che non ho mai letto un fotoromanzo in vita mia e se ho avuto dei reclami da fare non li ho fatti a chi di dovere e non pubblicando vaniloqui autocelbrativi su come sono bravo e bravi i miei amici... e sul fatto della direzione, sai cosa, questa tua riflessione si propone come un qualcosa di propositivo invece mi sembra solo una raccolta stanca di lagnanze... e kmq buffo l'affondo sulla mia incapacità di scrivere... una volta, mi pare, non la pensavi così... buone cose Jack!
  • Anonimo il 12/09/2012 15:17
    Delegittimare l'avversario... reprimere? Senti Nunzio, tu o fraintendi qualcosa o non hai capito lo spirito oppure non so a cosa ti riferisci.
    Vedi, io vengo da una famiglia che mi ha insegnato a prendere la strada più breve, a non fare MAi circumnavigazioni. Se ti spieghi meglio bene, io il dire e non dire lo combatto da quando ero bambino. Se ti sto sui coglioni per qualcosa parla chiaro e dammi la possibilità di risponderti, altrimenti non so che dire. Io e te abbiamo due lingue diverse. Io sono diretto, non sono capace di fare i giri dell'oca. Fossi stato come te quando insegnavo i miei allievi mi avrebbero mandato a quel paese, nel senso che non ho capito nemmeno una virgola di quello che dici, e hai fatto due interventi. Tramettere un pensiero è difficile già di per sé, se poi non lo vuoi fare allora tutto diventa contorto... ciaociao
  • Nunzio Campanelli il 12/09/2012 14:26
    Delegittimare l'avversario, questa la prima regola. Vedo che ben conosci come reprimere. Bravo Giacomo. Ma quel che si doveva capire si è capito. Il tuo pronto intervento ne è testimonianza. Saluti
  • Anonimo il 12/09/2012 14:19
    Nunzio, datti una calmata. ma di chi parli? Non puoi esere più esplicito? Chi sarebbe costui cheattacca'... guarda che la tua frase: " Attaccare in modo dissennato, come ho letto poco fa, un'autore solo perché pretende di ottenere dei commenti per il proprio racconto senza, si badi bene, essersi degnato di averne lasciati preventivamente sulle altrui opere, è un qualcosa che supera ogni più ragionevole limite di pura e genuina decenza." non si capisce, se non fai riferimenti. Oltretutto è poco chiara, e da un buon scrittore come te non me lo potevo aspettare. forse sei incazzato e l'ira ti ha tolto lucidità: fidati, non s'è capito quel che dici. vabbè... io prima o poi rinuncio... ciaociao
  • Nunzio Campanelli il 12/09/2012 14:12
    Sì, il sito funziona male, lo staff o come si chiama l'organo preposto al suo regolare funzionamento latita, è ormai anacronistico il controllo preventivo teso a verificare una regolare scrittura (se si ammettono contenuti a volte bislacchi, non vedo perché la discriminante possa essere costituita da un errore grammaticale). Tutto questo può essere risolto in breve tempo, se ci sono la volontà e naturalmente i fondi necessari. Il vero problema è un altro.
    Attaccare in modo dissennato, come ho letto poco fa, un'autore solo perché pretende di ottenere dei commenti per il proprio racconto senza, si badi bene, essersi degnato di averne lasciati preventivamente sulle altrui opere, è un qualcosa che supera ogni più ragionevole limite di pura e genuina decenza. Chi l'ha detto che il commento di scambio costituisca non un atteggiamento da emendare, bensì addirittura un'encomiabile usanza, anzi quasi una regola inderogabile. Ma si rende conto l'autore di quel commento della bestialità che ha pronunciato? Per quanto mi riguarda chiunque si iscriva in un qualsiasi sito letterario deve considerarsi libero di pubblicare tutto quello che vuole, nei limiti stabiliti dal regolamento, senza occorrenza che ci sia il rais di turno che si senta in grado e si arroghi il diritto di esporre al pubblico ludibrio chi non si adegua ai suoi assurdi diktat. Io commento chi, come e quanto voglio, e non tollero che nessuno si permetta di dire che cosa devo fare, così come non tollero atteggiamenti da ducetto verso nuovi iscritti che, se accolti nella maniera sopra esposta, mi meraviglio non se ne vadano immediatamente con tanti saluti a PR e compagnia bella. Volete sapere perché il sito sta morendo? Per l'abbraccio asfissiante di pochi che, arrogatisi il diritto di costituirne la coscienza e la voce critica, allargatisi proprio grazie al vuoto lasciato dalla gestione, che invece di essere espulsi come corpi estranei attecchiscono spargendo il loro veleno. E se chi leggerà questo commento proverà sdegno per l'attacco lanciato con queste righe, posso solo dirgli che dovrebbe provare anche una sola volta a divergere nelle idee e nelle opinioni con questo demiurgo. Forse riuscirà a vederne il vero volto.
    Ed ora si dia inizio al fuoco di sbarramento, voglio vedere se esiste almeno un altro che riesca ad affrancarsi dal pensiero dominante.
    Saluti.
  • Virgi Garcia Mundòz il 12/09/2012 13:32
    Quoto Giacomo, sono d'accordo con tutto ciò che dice
  • Anonimo il 12/09/2012 13:20
    e ancora per frivolus... ma quella che hai postato è una recensione? lo sai cos'è una recensione? il tuo non è neanche un commento, se lo rileggi bene, perchè non entri minimamente nel merito.
  • Anonimo il 12/09/2012 13:18
    frivolus... chi è che piglia la direzione sbagliata? spiegati, cazzarola, così impari anche a scrivere... mi pare che si prenda una direzione sbagliata chi?.. gli autori di questo brano, tutti gli autori, i responsabili della redazione, l'eventuale web master che credo non esista, i fondatori, i lettori, i nuovi autori, i giovani, gli anziani?... guarda che anche nelle squadre di calcio come quelle che finiscono in serie B si dice: era logico che andasse da un'altra parte, migliore. Naturale. Cos'è la tua: la denuncia ancora più spietata che questo sito è irrecuperabile perchè scadente ed è giusto che rimanga con qualche autore che non gliene frega niente di come va a finire?... guarda che non si può attendere sempre il seguito, bisogna anche tirarlo il carro. E dilla la tua su questo sito... non ti capita di aspettare minuti interminabili prima di conneterti, se ce la fai? non fatichi a girare tra un'opera e l'altra? oppure pubblichi e vai al cesso a leggerti un fotoromanzo? ciaociao
  • Virgi Garcia Mundòz il 12/09/2012 09:20
    Mi sembra che qui la maggior parte di commenti sia di quelli che non si possono più definire "giovani autori". Beh, io adesso parlo da giovane autrice, anche se sono nel sito dal 2008, perché ho 20 anni e anche se scrivo praticamente da quando ho imparato a farlo mi sento di avere ancora molto da apprendere. Dunque per quanto riguarda la mia esperienza posso dire che (scusate se procedo per punti ma mi aiuta a non dimenticarmi nulla):
    -sono mediamente attiva nei commenti adesso come adesso. Una volta lo ero molto di più; questo dipende dal fatto che quasi mai i miei commenti (sinceri, quindi anche se ci sono delle critiche cerco di farle sotto forma di suggerimento e non dimentico mai di dire anche ciò che mi è piaciuto perché, se il racconto mi fa proprio schifo, non finisco nemmeno di leggerlo) trovano risposta e tanto meno mi viene ricambiato il favore
    -per quanto riguarda le così dette "critiche costruttive" posso dire di averne ricevute molte (ovviamente sotto forma di suggerimento e spesso in privato) da Giacomo Colosio al quale mi rivolgo sempre per chiedere consigli, che, non mi vergogno ad ammettere, mi hanno aiutata a migliorare di molto. Rileggendo i miei racconti "pre-Giacomo" noto quanto quelli di adesso siano nettamente superiori. Mi è stato fatto un commento negativo da Mariateresa Morry e lì ammetto di essermela presa... ma non perché non sia il tipo di "giovane autrice" (sempre che non riteniate troppo presuntuoso da parte mia definirmi già un'autrice) che non accetta le critiche; non le accetto se questo sono mirate solamente a demolire un lavoro nel quale, chi lo ha fatto, ha investito tempo, energia e impegno!
    -sempre in ambito commenti e giovani autori, posso dire che personalmente mi prendo sempre la briga di rispondere ai commenti che vengono fatti ai miei racconti... anzi, per me è un piacere!
    -concludo dicendo che ho notato che la narrativa è trascurata a discapito della poesia. Forse perché un racconto, a differenza di una poesia, occupa come minimo un paio di pagine e molti di noi sono pigri. Mi permetto di citare Massimo Bianco che aveva commentato un mio racconto definendolo (anzi definendo ME) la prova di come questo sito sia "in fase evolutiva" proprio perché quel racconto era bello per avere così pochi commenti. Non lo dico per farmi pubblicità (e ve lo dimostra il fatto che non sto a dirvi di quale racconto sto parlando!), ma solo per fare un esempio. Ovviamente sono d'accordo con quello che Donato dice... nonostante ciò non credo che me ne andrò dal sito. Sono il tipo di persona che scrive prima di tutto per piacere personale... e se ho deciso di pubblicare su questo sito è perché mi fa piacere condividere la mia passione con altri autori, più e meno bravi di me. Solo che ultimamente, con rammarico, di questa "condivisione" ne vedo ben poca...
  • Anonimo il 12/09/2012 07:08
    Ah, scusa Paola... io di tentativi assurdi nella mia vita ne ho fatti tanti, anche discutibili... non so se ti sei letta la mia Una bugia a fin di bene( autobiografico)... se non l'hai fatto ti do il link così puoi capire meglio il mio estremo tentativo, quello della bocca della verità... ahahah... ciaociao
    http://www. poesieracconti. it/racconti/opera-6051
  • Anonimo il 12/09/2012 07:04
    @ Paola: il tuo commento è perfetto, lo condivido in tutto.
    Anche la contraddizione del mio comportamento che tu hai rilevato è giusta: infatti l'ho già detto ad altri, è un gioco, è una specie di assurda provocazione per tentare di sollevare la polvere del commento, stimolarlo, far nascere scambi di opinioni. Come quello che sta succedendo dopo questo brano.
    Agli autori che ho bonariamente e a fin di bene attaccato ho scritto in privato per far capire le mie intenzioni. Ma, se poi devo essere sincero ed analizzo il mio comportamento, questa storia della "Bocca della verità" è davvero l'ultima spiaggia e dà la misura della disperazione( si fa per dire) di un'autore come me che vede un sito, al quale ha dato tanto, morire lentamente per colpa un po' nostra ma in misura maggiore del famoso staff.
    Invece mi sono perso parecchie cose, tipo quella di quel Urogallo, o di certi Autori che farebbero parte dello staff: sarei curioso anche perchè non riesco a vedere nessuno in questa doppia veste mentre su altri siti( tipo Neteditor) la cosa è davvero evidente.
    Per finire desidero ribadire che finchè lo staff risulterà un muro, una forma di ectoplasma, un fantasma formaggino, le nostre proposte non approderanno mai a nulla nemmeno quelle relative a quei giochi ( concorsi... si fa per dire ) che forse darebbero un po' di ossigeno al sito. A meno che ci riusciamo noi autonomamente... ma non saprei come fare perchè in questo nostro Poesieracconti non c'è nemmeno lo spazio per pubblicare un Blog.
    Io per esempio avrei l'idea di fare un gioco già sperimentato in altri siti: Un concorso a tema. Esempio: scrivere un racconto di tre pagine massimo( o un certo numero di battute) con titolo prefissato che può essere completato con un sottotilo o con l'aggiunta di alcune parole nel titolo stesso.
    Esempio: Compagni di gioco dell'infanzia... e si potrebbe aggiungere un nome, aprendo i due punti oppure mettendo un sottotilo.
    Ti garantisco che diventa interessante e che si muove un certo interesse. Per i voti si potrebbe fare da uno a dieci e lo dovrebbero fare i lettori. Beh, comunque il risultato finale non avrebbe una grande importanza, sarebbe solo uno stimolo.
    Per la poesia dovrebbe pensarci qualche poeta, ma potrei farlo pure io... che so, un tema tipo L'alba, o Il tramonto... o qualcosa di attuale tipo La vita agra... che ne so, si potrebbe inventare di tutto.
    Però, anche con la poesia, come fare per indire questo pseudo concorso? Dove mettere questo avviso che rimanga in prima pagina per giorni e non solo per qualche ora dopo la pubblicazione? Lo potrebbe fare lo staff, la redazione, il web master... ma dove sono costoro? chi sono? come gira questo sito? ai vecchi tempi c'erano delle belle liti, poi interveniva la moderazione dello staff e tutto si risolveva... adesso mi sembra di essere immerso nella nebbia con alla fine quiel muro del quale partli tu.
    Ci sarebbero tante altre cose da dire... magari lo farò in un altro brano da pubblicare... ciaociao
  • Anonimo il 12/09/2012 00:05
    Scusate per eventuali refusi
  • Anonimo il 11/09/2012 23:52
    Ciao ragazzi, questo è quanto penso sul sito:

    1) Secondo me, la gente non scappa perchè non ci sono le critiche, ma perchè vi è poca serità sul sito; lo staff è inesistente? No, forse è un fantasma, visto che ho letto che le opere vanno vagliate dallo Staff prima di essere pubblicate.

    2) Ultimamente, sono intervenuti anche troppi personaggi snob e presuntuosi, che si sono sentiti in diritto di commentare in malo modo, straccionando anche i poeti più noti che noi tutti ben conosciamo.
    Più che supposte "critiche costruttive", ognuno potrebbe esprimere la propria opinione, commentando educatamente, pronunciandosi anche sul contenuto dell'opera, oppure, semplicemente, non lasciando alcun commento se non gli piace.
    Per quanto riguarda i refusi, la cui segnalazione dovrebbe essere compito dello Staff, se ciò dovesse sfuggire, bisognerebbe avere l'accortezza di segnalarlo all'interessato, almeno in privato. A tutti può capitare di sbagliare!

    3) Qualcuno ha detto "lo staff c'è, ma non si vede". Allora, perchè non si dice chiaro e tondo chi fa parte dello staff? O, forse c'è qualcuno degli autori che fa da tramite e che informa lo staff di ogni cosa o è contemporaneamente Staff e poeta?
    A me pare il contrario "lo staff si vede e s'intuisce chi è, ma si fa finta che non ci sia" . È un gioco molto sottile e ambiguo, a secondo della convenienza... o d'altro?

    4) Vi sono autori che pubblicano a tutto spiano, senza mai commentare alcuno. E se facessimo tutti la stessa cosa? Come ci sono quelli che pubblicano e commentano con costanza (e piacere) per ricambiare i commenti (compresa la sottoscritta). Eppure anch'io ho poco tempo a disposizione e, qualche volta, capita anche a me di non averne voglia, ma lo faccio lo stesso. L'ho sempre fatto per amore della poesia, per il sito, per gli amici e per rispetto a chi scrive.

    5)Vorrei dire due parole al mio amico Giacomo:
    noto che stai battagliando per "ravvivare il sito" facendo un po' di critiche in giro "per tre mesi" come tu stesso hai dichiarato. Dici infatti di voler fare <La bocca della verità, e dirò quello che penso, perchè di questo passo il sito va a morire, gli altri pure sono sinceri o è tutto un gioco?> Parole tue.
    Questo mi sembra in contraddizione con la tua poesia pubblicata tempo fa "La dolce amorevole poesia".
    Mi viene da pensare allora, che i tuoi commenti fatti a me e a qualche tuo collega, non siano stati veramente sinceri, fino a ieri!
    Se è così preferisco le tue critiche... almeno siamo veramente sinceri e coerenti su quanto dici. E cosa ne pensi di quegli autori che continuano a scrivere su questo sito costantemente? Non ti sembra che se questo sito sta ancora in piedi, dobbiamo ringraziare proprio costoro?
    Gli altri autori del passato, come spesso avete citato, se ne sono andati per altre strade... buon per loro, ma che vogliamo fare, pagarli per farli tornare? Sicuramente, leggeremo altri bravissimi autori su questo sito. Magari impareranno a commentare pure loro!

    6)E vogliamo parlare di cloni? Ve ne sono stati e ve ne sono ancora. A me pare, certamente mi sbaglierò, che alcuni di loro siano stati creati apposta per fare commenti di un certo tipo sulle opere. Volendo se ne potrebbe fare una lunga lista di questi cloni. Tanto per fare un esempio il simpatico "Urogallo Selvatico"(ultimo entrato sul sito e chissà, magari sarà vecchio del sito) e che ora è solo "urogallo" era riuscito a far andar via, grazie ai suoi commenti, l'autore Cristiano Comelli (con tanto di nome e cognome e dati sul profilo come pochi fanno, oramai). Ammettiamo che Cristiano fosse stato troppo permaloso (come tanti di noi), ma il problema principale è, che questo tipo di critiche, vengono fatti dagli "anonimi" che io definirei "anonimi vigliacchi".
    Dopo quanto mi è accaduto in passato, (provocazioni a non finire, durate dei mesi, colpendo la mia privacy, e non solo la mia, dopo di che sono stata costretta ad andarmene per un po' di tempo) oggi, sono molto più diffidente, commento poesie senza entrarci tanto in confidenza (eccetto alcuni che conosco bene). Direte: perchè non l'hai detto allo staff? Ma scherzate? Era come parlare a un muro e chissà se non è peggio, oggi, visto la latitanza dello staff.
    Per non parlare del MAL funzionamento del sito, come ho già detto in passato, in un mio racconto.

    7)Adesso, vogliamo incoraggiare a scrivere? Incorraggiamo pure gli autori a farlo e a commentare più spesso; incorraggiamoli anche in privato se preferiamo, senza trascendere, e raccomandiamo, a coloro che lo fanno, l'educazione e il rispetto per le persone. Magari si sentiranno tutti più gratificati e forse tornerà l'entusiasmo per pubblicare!

    8)Ho scritto tutto questo, perchè anch'io tengo a questo povero sito e amo dire quello che penso, cioè le cose come stanno, senza ipocrisia.

  • Teresa Tripodi il 11/09/2012 18:09
    vada per i concorsi e le sfide anche a tema come dice Giacomo che son sempre stimolo...
  • Rocco Michele LETTINI il 11/09/2012 17:11
    Circa quanto suggerito da la Loretta... io andrei ben oltre promuovendo L'OSCARINO DI PR"... premiando (all'inizio di un nuovo anno) le 5 poesie più "IN"... così pure i racconti e gli aforismi... poi ancora i 5 poeti o poetesse, scrittore o scrittrici che si sono maggiormente distinti/e nell'anno appena fuito e... perchè no premiare anche le migliori recensioni e commenti...
    GIORE SARA' ALLORA ALLA NOSTRA PORTATA... CHE NE DITE BUSSIAMOOO???
  • Anonimo il 11/09/2012 12:21
    Tutti i commenti, ma proprio tutti, dicono una parte di verità... anche alcune proposte io le riterrei subito valide, se fossi un web master del sito. Ma qui il problema è che non c'è più redazione, né staff, né risposta alcuna alle tante domande.
    Loretta per esempio parla di un concorso di poesia... ricordo che ai vecchi tempi si facevano, lei ne ha pure vinto uno, mi pare... ma tutto può servire a stimolare l'iniziativa... io per la parte narrativa proverei ad indire una specie di concorso( senza premi... un gioco, insomma) a tema, come già sperimentato su altri siti. Si dà il titolo, o almeno una parte del titolo al quale si può aggiungere un sottotitolo... tipo, La sera... titolo, ed un sottotitolo potrebbe essere: quanta paura di incontrarla.
    Oppure un solo titolo completando la parte iniziale... La sera che incontrai il cane di Gianni che girava per la città solo soletto.
    Molto istruttivo, molto importante per abituarsi e cimentarsi con canovacci che ci vengono imposti. Io ho provato a farlo per me stesso... mi facevo imporre un tema da amici e poi mi sforzavo di buttar giù qualcosa. Un esempio c'è su questo sito... chi fosse interessato va a leggersi Le macchie di Rorscharch http://www. poesieracconti. it/racconti/opera-8500... ecco, questo è stato indetto su altro sito e vi garantisco che muove alquanto la fantasia. Io come sotto titolo ho usato: La guarigione.
    Ma a mio avviso ogni idea, ogni voglia di tenere vivo il sito è valida... io per esempio mi sono ripromesso di non pubblicare per un po' e di rompere le scatole ai vari autori andando a stimolarli con critiche anche eccessive( ma che hanno uno scopo, un fine positivo)... insomma, se non si respira non si campa. E pure se non si mangia... cuciniamo qualcosa, di buono è meglio certamente ma ricordo che in tempo di carestia anche le radici di campo sono buone... ahahah... ebbravo Donato, l'ultimo dei moicani, pardon, dello staff. Ciaociao
    P. S. E poi il sito è un catorcio in sé, come macchina, intendo... sbiellato, fuso, sembra la bici di mio nonno, pedali a fatica, non vai avanti... a volte cerco di entrare e dopo due minuti che il macina come il mulino a vento del mio vicino di casa... crakcrak cricchete croc... mi compare la scritta RIPROVA, tempo scaduto... ma vaffanbite... allora vado su instantchess e mi metto a giocare a scacchi... e perdo, specialmente con i russi, perché sono depresso e son lì che penso alla nostra bici ferrovecchio... basta!!!!!
  • Donato Delfin8 il 11/09/2012 12:11
    grasssie ragasssi
    @Roberto : nella terza parte (che poi doveva essere questa eh eh eh ) ci sarà una lista dettagliata della versione attuale del sito
    ancora in beta e anche le buone intenzioni che aveva lo staff, una di questa è quella di non eseguire un controllo eccessivo sulle opere lasciando ai lettori l'onere... errori, semplici critiche eccc ma zigh non ci sono più correttori di bozzole chissà perché
  • roberto caterina il 11/09/2012 11:59
    Aggiungo un commento relativo ai giovani autori e al ruolo dello staff: concordo con Lettini chi vuole essere commentato deve a sua volta leggere e commentare. C'è poi da capire qual è l'uso del sito: va bene farsi ascoltare, conoscere amici, ma se si vuole scrivere usando un linguaggio artistico bisogna imaparare ad usare le metafore e a trasformare i dolori privati in qualcosa di diverso. Ancora lo staff del sito dovrebbe vigilare affinché gli scritti postati non contengano volgarità gratuite o palesi errori di grammatica o ortografia.. questo per la dignità del sito nel suo complesso..
  • Vincenzo Capitanucci il 11/09/2012 11:08
    Ogni sito ha un suo... iato... l'importante è di non perdere totalmente il Fiato...

    Forza "Vecchietti"... che ci sono degli ottimi giovani...
  • loretta margherita citarei il 11/09/2012 09:12
    perchè non organizza il sito un concorso di poesia, di racconti aperto a tutti gli iscritti ed indire poi un incontro sia x la premiazione sia per conoscerci?
  • vincent corbo il 11/09/2012 09:10
    Non so, saranno i tempi che cambiano, che la gente forse sta terminando la fase poetica narrativa e magari sta iniziando quella degli omertosi o quella dei nuovi figli dei fiori. Magari non ci stanno più persone come Musso, sì è vero c'è Giacomino ma una rondine non fa primavera. Poi c'è un delfino simpatico ma quello se la spassa nel mar dei Caraibi...
  • Teresa Tripodi il 11/09/2012 09:09
    una cosa sola... personalmente se mi accorgo di nuovi arrivati per il tempo minimo ahimè che posso dedicare al sito, mi piace molto passare e dar loro il benvenuto, perchè se la sera del 28 aprile 2011 Tanà (Attanasio D'Agostino) non lo avesse fatto con me, forse non mi sarei sentita accolta, forse non avrei continuato a postare... se al mio primo racconto Giacomo Colosio non mi avesse corretto in maniera costruttiva facendomi capire cosa serviva per gestire in maniera giusta un narrato forse avrei gettato la spugna e non avrei più provato a cimentarmi in quest'arte meravigliosa, ricordo che anche Ugo Mastrogiovanni mi spronò in questo... cosa voglio dire con questo, solamente che a volte occorre avere un briciolo di umiltà ed apprezzare e cogliere i consigli di chi prima di noi ha affrontato a sua volta le nostre stesse restrizioni i nostri stessi errori, se di consigli si tratta ovviamente, soltano che capita a volte che qualcuno risponda picche allora forse e meglio che vada nel posto con lo sciacquone... ciao a tutti
  • Donato Delfin8 il 11/09/2012 09:01
    grasssie ragasssi
    @vincè : continua pure

  • vincent corbo il 11/09/2012 08:57
    La faccina era una parentesi chiusa.
  • vincent corbo il 11/09/2012 08:56
    Uno dei problemi del sito è che c'è troppo buonismo, se uno fa una critica negativa se lo mangiano a colazione, di conseguenza la gente preferisce tacere piuttosto che dire cose negative (non per cattiveria ma per sincerità. Certo, ci sono anche altri problemi, forse gli autori che si affacciano per la prima volta pensano di riscuotere chissà quali successi, poi delusi vanno via. E altro ancora...
  • Grazia Denaro il 11/09/2012 07:53
    Anch'io che non è da neppure un anno che sono in questo sito, in questo breve lasso di tempo ho notato che ben pochi commentano, ed inoltre il sito ogni momento non va, è lentissimo quando addirittura non è del tutto bloccato e tutto questo contribuisce a farti passare la voglia sia di pubblicare che di commentare. Peccato perché penso che se funzionasse meglio. fosse più curato, potrebbe competere con qualche altro che è gestito meglio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0