accedi   |   crea nuovo account

Flash!

Mattina di sole, il più bel regalo che settembre ci possa fare... ci siamo abituati bene e quando l'estate va via lascia sempre l'amaro in bocca, il sapore della nostalgia.
Facile sapersi lamentare... basta aprire bocca, saper apprezzare, accorgersi del mondo che gira intorno e che noi non siamo il sole... siamo terra e mare e aria e qualche volta tocca anche a noi girare... ecco come quel signore che mi sta guardando dal finestrino... bello sforzo, attento alla cervicale anzi al semaforo... atttentooooo stai per tamponare...
Si siamo distratti, freddi e distanti e solo noi stiamo bene o stiamo male. Suggerirei a qualcuno di fare un giro dove veramente il dolore è di pietra o dove la speranza non ha lasciato neanche la sua ombra.
Capacità di saper ascoltare... è finita tutta, come la pazienza che è esaurita... sempre di corsa, sempre in sfida, pronti a scattare... ecco adesso può passare è arrivato il verde... e smetta di suonare che poi se qualcuno le fa le corna potrebbe anche avere ragione...
Se non si fosse capito sono in bicicletta con la mia domenica insolita di martedì... il mondo si è rovesciato che crisi!
Pedoni che tagliano la strada alle bici, bici che la tagliano ai pedoni, che poi la tagliano alle auto... il traffico è impazzito ora di andare a riprendere i bambini alla scuola... si parcheggiano dove capita prego dopo di lei... precedenza... questa sconosciuta
Il mio stomaco reclama casa casa! Dietro un cespuglio scorgo lui... fa concorrenza al sole... che quando lo vedo penso è una vita che è sempre uguale non sarà la reincarnazione di Dorian Grey? E con l'ultima che ha abboccato al suo amo... troppo bello per resistergli, troppo vuoto da sopportare... eppure ci sono donne che pur ciriticando gli uomini, forse per vendetta si fermano solo all'incarto... è bello! Quindi buono...
Io che fuggo i belli perché non sono bella, io che li temo perché sono territorio di caccia, io che preferisco la testa, anzi il cuore, e tanta tanta simpatia... un uomo mi deve fare divertire e non con soldi o viaggi, ma con battute ed ironia... detesto i cacciatori così come la caccia e amo starmene al sicuro nella tana di un abbraccio... tana! Si ho detto tana ecco casa mia... finalmente... Ecco prima di parcheggiare la bici e andarmene via... un flash... un altro profilo, spigoloso, scontroso, irrequieto di questo animo ribelle e dolce, la mia fotografia. Ps particolare del piede in primo piano... ho piedi grandi per andare lontano... spero!
Flash!

 

0
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/09/2012 13:44
    per commentare come si deve questo racconto ci vorrebbe una pagina intera, o un lungo caffè al bar, occhio che posso sembrare un cacciatore, ma a te quelli non piacciono... spesso si prende un atto di sensibilità come un amo con appeso un verme grosso come una casa, ops, ho detto la battuta, allora ho guadagnato punti... il mondo va sottosopra e noi ci preoccupiamo di meritevoli cazzate, dimenticandoci troppo presto che siamo di passaggio, e oggi non torna piu', e nella nostra vita ci sara' solo e sempre un domani, bello o brutto simile o diverso, ma pur sempre domani... un flash sulla tua vita, sul tuo modo di essere pensare, agire, un modo semplice e insolito, accattivante e naturale, cio' che sei, e non cio' che puoi sembrare, ma per accorgersi di come sei, basta leggere ciò che non scrivi, come tutti, basta davvero solo voler leggere quelle parole che non vogliamo che leggano tutti... ciao e complimenti
  • Antonio Garganese il 18/09/2012 13:40
    Un passeggiata in bici nel traffico e una sacco di gente che sembra incomprensibile con la sua fretta e i suoi stress. Occasione per desiderare casa e guardarsi dentro per capire cosa cerchiamo, forse protezione e qualcuno da capire che capisca. Per andare lontano con i propri piedi. Ciao.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0