PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lettera d'auguri di un folle alla moglie!

I panni sporchi, talora, meglio lavarli all'aperto!

Cara moglie,

tua madre nella telefonata d'auguri della vigilia di natale mi invitò a cena ed io, con solita schiettezza, le risposi che ci sarei andato dopo aver sistemato ogni cosa.
Naturalmente mi riferivo alla complessa vicenda familiare, a cominciar dai suoi figli (coinvolgono nell'intricata faccenda anche i nostri figli!) fino ai miei fratelli che non c'entrano un bel niente, a parte mia sorella che ha accettato la ramanzina scritta e pubblicata (Nemo profeta in familia)!
Con la gioia del prossimo matrimonio del nostro primogenito e per la simpatia e l'allegria della sua fidanzata (finalmente una bella donna sorridente!) mi era balenata un'idea nella mente (un pranzo di riconciliazione!) che è subito abortita perché non mi è stato concesso nemmeno di esplicitarla... necessitando prima un consiglio di famiglia con il giudizio dei nostri figli!
Qui, ancora una volta, ti rammento che i responsabili delle turbative dei nostri figli siamo solo noi due al 50% ed io, per non turbarli ulteriormente, tempo fa me ne andai e te li regalai, pur pagando uno scotto immane che mi portò alla pazzia!
Ti ricordo anche che nei tuoi confronti mi sono comportato sempre da gran signore, nonostante le mortificazioni, come quella di quando, in grave crisi depressiva, cercai rifugio in casa tua (senza separazione legale era anche mia!) e tu, dopo qualche giorno, mi mettesti alla porta (andai a dormire da mio cognato per non fare la fine del barbone!).
Venendo a pochi giorni fa, quando sei venuta a casa ti ho fatto leggere la recensione di Diabolik alla mia nobiltà d'animo dopo che Diablo (è la firma di questo mio nuovo amico) aveva tentato di deridere le mie scritture (insieme ai figli sono il mio pil/prodotto intimo lucente... guai a deriderle!) e ho cercato di farti ricordare quello strano episodio nello studio di casa nostra, presagente la mia condizione di persona speciale!
In virtù di tanto hai avuto il miracolo della mastite suppurata (facendo ricredere o meglio... credere infallibili oncologi!) e, mettendo da parte tanti altri strani eventi come "l'errata diagnosi di morte" o "la resurrezione" di tua nonna, adesso ti posso assicurare che ho preso coscienza delle mie grandi potenzialità educative perché il Padreterno ha posto gli occhi su di me per farmi diventare l'apripista della nuova era spirituale.
Scrivo in contemporanea sui più importanti siti letterari (ben 6) e su 3 social network (twitter, linkedin e facebook) definendomi il novello Platone, l'Einstein spirituale (finanche vincitore di 3 nobel in contemporanea!), l'allievo prediletto di Dante ed altro ancora, e la gran parte delle persone mi legge con piacere al punto che su google, in poco tempo, al mio nome "Francesco Andrea Maiello" sono arrivato a 150. 000 contatti.
Sto pubblicizzando in tutti i modi il mio nuovo libro "La luce dell'anima, secondo la profezia 21/12/12 dei Maya" (edito da Montecovello) e con lo spot... dalla profezia Maya alle poesie di Maiello (scrive il bene per leggere il bello e credere il vero!) verranno anche i tempi belli!

12

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 02/01/2013 08:11
    UNA LETTERA BAGNATA DELLA TUA STILLA DI SOPPORTAZIONE MA ASCIUGATA CON LA MORBIDEZZA DE LA SIMPATIA... UN FANTASTICO ET SCORREVOLE FORGIATO... IL MIO ELOGIO E IL MIO AUGURIO DI UN ANNO DI SUCCESSO... :ciaoFRANCESCO

3 commenti:

  • Francesco Andrea Maiello il 01/01/2013 11:16
    Caro amico mauri huis, con la testa non ci sono mai (neanche i miei figli mi sopportano più!), riguardo poi alle palle, se diventano palloni mi troverò più a mio agio... da primo centravanti di movimento della storia (prima di Pietro Anastasi, stesso anno di nascita!) o da centravanti alato per entrare... nella leggenda!!!
  • mauri huis il 01/01/2013 10:16
    con te è difficile capire quando ci fai e quando ci sei, ad ogni modo auguri
  • Francesco Andrea Maiello il 01/01/2013 09:27
    Mi scuso con tutti per le "gran palle" ma mia moglie è dura di comprendonio e mi considera sempre un uomo... terra terra!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0