username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fuga immobile

- Perché piangi, caro ragazzo?
- Vorrei essere un albero. Sarei forte e avrei il cuore di una quercia.
- Ma il vento ti sradicherebbe.
- Allora vorrei essere una pietra. Nulla potrebbe scalfirmi.
- L'acqua ti corroderebbe.
- Vorrei essere niente.
- A volte, il niente è più ingombrante del tutto.

 

7
9 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Bombardieri il 24/11/2013 09:00
    Siamo circondati da un nulla che prende forma ogni giorno che passa.
  • Anonimo il 09/02/2013 21:00
    Vorrei essere niente
    come il nulla che mi è intorno.
    Bellissima riflessione... apprezzata!!
  • giuliano cimino il 09/02/2013 00:03
    introspezione malinconica, per quanto a volte il poeta, e il suo animo possano spingersi a desiderare di essere niente per non provare più il male di vivere poeticamente perfetta
  • Rocco Michele LETTINI il 07/02/2013 15:29
    Vorrei essere il niente per non essere toccato da tutto ciò c'è ch'è male... Il niente per seguitar sereno...
    UNA PICCOLA GRANDE RIFLESSIONE NELLA MIA CONSIDERAZIONE PIU' AMPIA... IL MIO ELOGIO ALESSANDRO
  • Vincenzo Capitanucci il 07/02/2013 14:49
    Bellissimo Alessandro... una fuga immobile per essere ciò che si è..

    essendo tutto.. albero.. pietra... vento... e acqua.. non potrai sfuggire.. all'ingombrante... caotico nulla...
  • Anonimo il 07/02/2013 13:35
    Si può esser tutto o nulla, sta solo al nostro accettarci o meno, alla nostra capacità di riscoprirci come un valore.
    Bellissima riflessione!

9 commenti:

  • gabriella sartori il 03/10/2013 12:43
    Molto bella questa tua riflessione. grazie per averla messa qui in modo che potessi leggerla
  • Anonimo il 02/07/2013 13:17
    L'Essere e il Nulla. Nietsche
  • AlfaCentauri il 25/06/2013 22:33
    bELLA DAVVERO. LA METTO NEI PREFERITI!
  • Anonimo il 20/04/2013 16:46
    Una delusione, nel senso che pensavo di leggere un racconto breve ed invece è una riflessione dialogante. Tuttavia il contenuto è condivisibile e, tutto sommato, originale, anche se ricorda certi proverbi, o motti o anche massime cinesi.
    Vado a cercare qualche racconto vero. saluti.
  • Fabio Magris il 16/02/2013 11:58
    Non c'è scampo. tutti noi siamo relativi, nulla di assoluto, compreso il "niente" che, addirittura, può essere più ingombrante del tutto.
    Piaciuta (come tutte le tue).
  • Don Pompeo Mongiello il 09/02/2013 17:25
    Saggezza dell'Essere ben descritta. Complimenti vivissimi!
  • Paola B. R. il 08/02/2013 09:47
    In qualunque forma c'è sempre una debolezza che può ferirci... E allora? Meglio essere se stessi.
    Bella riflessione.
  • laura cuppone il 07/02/2013 13:09
    Il niente ha la medesima consistenza di un tutto al suo culmine...
    Piaciuta

    Laura
  • Anonimo il 07/02/2013 11:06
    il niente é la fine l'oblio... bella metafora ale fore lirica... complimenti molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0