accedi   |   crea nuovo account

Ricordi

Prima di venire al mondo siamo già esistiti? Ricordo quando nacque il mio nipotino Cesare, con la sindrome di Down e una disfunzione cardiaca.
Ricordo anche la sua morte: era così piccolo, sembrava dormire.

E qualche rara volta ricordo anche la mia vita prenatale: ero un piccolo geco, dolce e furbo, mi muovevo con destrezza ed estrema velocità tra sassi e foglie, il sole mi dava fastidio.

I momenti di lucidità sono quelli in cui si crea o si ricorda, cerco nella notte qualcosa che mi faccia ritrovare frammenti del mio passato, immagini perfette.
Rieccomi a fissare un punto nello spazio, sospeso fra due attimi, dove la nostra esistenza si dilata e si scompone in miliardi di altre vite.

 

5
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/02/2013 21:29
    FANTASTICI I DUE PERIODI DI CHIUSA IN CUI MI RITROVO PROTAGONISTA NE LA NOTTE DEI SOGNI COME ROVISTATORE DEL PASSATO...
    IL MIO ELOGIO VINCENZO...
  • Anonimo il 27/02/2013 12:19
    mammamia incredibilmente affascinante!

1 commenti:

  • Anonimo il 27/02/2013 12:14
    Io ricordo che non ricordo nulla, ma nulla escludo che abbia un senso!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0