PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La festa della donna

Di solito oggi si regalano mimose oppure si organizzano serate in cui le donne possono andare per conto loro e dare una parvenza di emancipazione. Quel che si vuole sottolineare in questa ricorrenza è l'uguaglianza fra uomo e donna. Io più modestamente, vorrei invece che le differenze si evidenziassero sia nel modo di sentire che in quello di vivere qualsiasi evento.
Non conta secondo me la parità, conterebbe di più il merito e la capacità di svolgere qualunque funzione senza inutili classificazioni e specifiche. In questo saremmo davvero non uguali ma realizzati perché messi in condizione di esprimerci (non a parole ma con i fatti) in ogni ambito di vita. Ma resta sogno impossibile perché nessuno saprebbe decidere con equità e in questo intervengono potere e denaro che non hanno sesso, volto e nazionalità ma regolano tutto quanto.
Allora sarebbe troppo chiedere almeno rispetto e la negazione totale di ogni forma di violenza psicologica, verbale e soprattutto fisica? (In questo le donne sono pesantemente coinvolte).
Questo piccolo messaggio augurale senza alcuna pretesa è da estendere a tutti ma, da uomo, preferisco le donne, hanno una sensibilità in più per cui le metterei sempre in posizione di leggero vantaggio. Prego dopo di lei: bambina, signorina, signora, mamma, nonna.

AUGURI A TUTTE VOI

 

4
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 08/03/2013 05:00
    IL MIO AUGURIO SINCERO D'UNA VITA COLMA DI SERENO A LE AMICHE DI PR DOPO TANTE COMBATTUTE LOTTE...
    IL MIO ELOGIO ANTONIO PER QUESTO DILIGENTE COMPOSTO...

6 commenti:

  • Anonimo il 09/03/2013 12:36
    Grazie mille Antonio per la tua riflessione condivisa su tutto. Non mi piacciono i festeggiamenti che si fanno oggi, mi piace invece ricordare il "significato" della festa... che è un'altra cosa!
    Bravo Antò!
  • loretta margherita citarei il 08/03/2013 04:17
    apprezzatissimo , grazie di cuore
  • silvia leuzzi il 07/03/2013 21:23
    Delicato e signorile come solo tu... grande Antonio non posso aggiungere gran tanto, le amiche hanno già detto tutto io posso solo aggiungere i miei ringraziamenti per questo tuo pensar gentile.
  • Anonimo il 07/03/2013 18:27
    antò grazie sei adorabile... bella e molto apprezzata...
  • laura il 07/03/2013 16:13
    Hai perfettamente ragione! Questo mondo appartiena ancora agli uomini, noi per quanto brave ed intelligenti, ci scontriamo con il maschilismo con i pregiudizi sbagliati che continuano ad esistere! La festa delle donne( a mio parere) è solamaente un giorno da ricordare nel cuore e soprattuto è un giorno per gridare ancora più forte il disprezzo che abbiao per la violenza e per chiunque la usi sulle donne! Complimenti Antonio hai detto la verità! ciao
  • maria grazia il 07/03/2013 13:40
    Hai scritto quello che penso, purtroppo noi donne per farci valere dobbiamo confrontarci con una mentalità(permettilo)anco ra maschilista, troppi compiti delegati alle donne, come mandare avanti una famiglia. Molte donne rinunciano alla cariera e al lavoro per fare ciò. Qualcosa stà cambiano, ma è solo l'inizio. Nn parlerei di emancipazione ma di pari diritti e doveri senza dover rinunciare alla nostra vera natura. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0