accedi   |   crea nuovo account

Sarà

Sarà uno splendido giorno quello in cui ti avrò scordato.
Oppure quando ti avrò nascosto nella nebbia dei ricordi.
Rivedo attraverso un vetro opaco il tuo profilo, che ho amato e che ho distrutto dal tuo ritratto che è ora un viso anonimo, senza senso.
Abbiamo deciso insieme, condiviso la scelta.
In un giorno di pioggia te ne sei andato con la mia benedizione.
Non volevo farti soffrire ancora.
Lo so che non ci incontreremo più, se non nei sogni di una vita da condividere in un mondo ultraterreno, dove non ci sono dubbi e incertezze.
Mi assale la nostalgia della tua presenza, dei tuoi ma... dei tuoi forse...
Non mi sono mai piaciute le persone in bilico prive di nervo.
Aspetto il sole, la primavera che rinnova che ti fa sospirare per un nonnulla, per il cielo azzurro, per un fiore che sboccia.
Anche per te sboccia e tu non te ne accorgi, traballi nella considerazione che domani, forse, sarà un giorno di pioggia e così perdi il tuo oggi.
Hai perduto me e non te ne sei nemmeno accorto. Mi pensi dietro l'angolo, immobile ad aspettarti.
Ma io sono andata via da te per sempre, amore mio, sempre.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 28/03/2013 18:25
    UN RACCONTO PREGNO DI RICORDI... A CUI È STATO MESSO IL PUNTO DI CHIUSA A UNA STORIA D'AMORE E DI COLLERA...

1 commenti:

  • Anonimo il 28/03/2013 16:44
    Si ama, ci si lascia... si continua a vivere, a ricordare ma anche ancora ad amare... racconto breve ma essenziale e ben scritto. Nelle ultime tre frasi intravedo la motivazione della fine e anche la pacatezza ancora del ricordo.