PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'umana commedia

In tema dantesco a l'"Inferno" di Dan Brown, che ha preso volo (paradiso), contrappongo la mia "umana commedia" che è rimasta sottoterra (inferno) e che, in ultima analisi, non è una scrittura proprio terra terra!



L'umana commedia



L'animo umano,
perenne campo di battaglia
di interiori forze clandestine
per il quotidiano folle scontro
tra spirito e materia,
primordial alito vitale
e polvere condensata,
realizza in ognuno di noi
l'umana commedia che ha così luogo
istante dopo istante
all'interno delle nostre anime,
teatro di grandi eventi,
spesso nel segno dell'arte
ma anche rabbrividenti.
È proprio qui, nel più profondo io
dove ha sede la vera coscienza,
da sempre in filo diretto
con la sua eterna fonte,
che da sempre germogliano
quei momenti della nostra anima
che noi chiamiamo sentimenti,
che possono esser belli e puri
con tanta bontà, carità e pietà,
ma anche contaminati
come risentimenti e rancori,
e infin tra loro in conflitto,
se da antico tempo
si è sempre parlato di amore e di odio
all'unisono cantati.
Miscelando materia
con questi momenti della vita interiore,
ecco d'incanto affiorar i fantasmi
del nostro io profondo
in sembianze di belve feroci,
le famigerate gemelle,
invidia e gelosia, sempre presenti,
seppur nascoste e ben acquattate
in reconditi meandri al riparo della luce,
resistendo finanche alle fitte

123

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 23/05/2013 07:16
    UN INTRECCIO FILOSOFICO, MEDICO, PSICOLOGICO METICOLOSAMENTE FORGIATO IN CUI L'UMANA COMMEDIA (QUOTIDIANITA') S'AFFACCIA A LA PLATEA DE LA RETTITUDINE PER TROVAR FORAGGIO SALVIFICO...

2 commenti:

  • Francesco Andrea Maiello il 23/05/2013 16:58
    Ringrazio Michele per la recensione e Charles per la critica... se l'animo umano, almeno per me, è un campo di battaglia, beato Lei, professor Charles, che è un soggetto agnostico e, pertanto, a Napoli si dice... non capisce e non s'intossica!
  • Anonimo il 23/05/2013 16:07
    L'animo umano,
    perenne campo di battaglia
    di interiori forze clandestine
    per il quotidiano folle scontro
    tra spirito e materia...
    Scusi signor Maiello, parla per lei immagino, in quanto io di queste interiori forze ( clandestine poi? ) non ne hoi minimamente sentore.
    A parte che lei pubblica una sorta di lunga poesia prosastica ed a mio avviso lo fa per mascherare una sua carenza di abilità narrativa e teme quindi la prosa- ma questo è un parere di lettore - non è che questa umana commedia valga per lei ed incosciamente o ancor peggio coscientemente lei cerca di traslare queste attitudini esistenziali sui lettori, o sul suo prossimo in generale?
    Libero di farlo, ovviamente... ma, e qui sta la mia recensione, critica, commento( lo legga come più le piace)allora troverà certamente sia il consenziente che l'ostile a questo suo modo di traslare problemi suoi cercando di trasferirli sugli altri. Io sono uno di quelli che non concorda con la sua personale visione della commedia che è la vita... mi chiedo, forse dipende dal fatto che io sono agnostico e lei, mi pare di capire, assai religioso? Potrebbe essere... un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0