PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I promossi sposi

Corrono tempi di sopravvivenza e, i giovani, invece di sposarsi, preferiscono la convivenza, lasciando ai gay l'incombenza del matrimonio e l'adozione dei figli.
Sicuramente stiamo stravolgendo le leggi naturali e, senza nulla togliere agli omosessuali (a loro va riconosciuta e legalizzata ad horas "l'unione sentimentale" per diritti paritari), bisogna rimboccarsi le maniche per arginare la decadenza morale, ristrutturando, in primis, la famiglia con i suoi presupposti naturali (genitori di sesso diverso) e con il legame sacramentale (matrimonio), dal momento che siamo prima figli del Padre (anima/cordone spirituale) e poi della madre (corpo/cordone ombelicale)!
La vita sulla terra, di certo (checché ne dicano gli atei e gli ignoranti!), non è nata da sola ma è un dono d'amore di Dio e necessita, per farlo capire a tutti, introdurre una nuova materia scolastica, l'educazione morale (propedeutica a ogni disciplina) al posto della obsoleta educazione civica e dell'inutile ora di religione.
Da parte mia, dopo tante scritture di morale, a breve pubblicherò anche una fotografia a colori dell'anima nella sua variopinta veste giallo oro (mente illuminata), rosso fuoco ardente (il colore dell'amore) e bianco lucente (il candore della coscienza)...

quando il cuor alfin diparte
all'istante si compatta
in una splendida pallina
dai colori sempre cangianti
con un nucleo bianco lucente
dal contorno rosso fuoco
e all'infuori giallo oro

La nuova disciplina avrà profonde radici filosofiche alla portata di tutti e parte dall'elementare quesito... chi siamo (polvere), da dove veniamo (amore) e dove andiamo (luce).
Bene analizzando, nel corso dei millenni, la vita si è evoluta passando per 5 stadi (vegetativa, animata, animale, cosciente ed illuminata) e, pertanto, la vita cosciente dell'homo sapiens, ormai rimbecillito (sta tirando troppo la corda e rischia di spezzare il cordone spirituale!), non è la risultante di una squallida reazione chimica (umori, ormoni, recettori) ma presuppone gli elementi primi (pensiero, amore e coscienza) della cellula spirituale che presiede e presidia quella nervosa, anch'essa materia, seppur finemente differenziata con il pensiero, elaborato finale, in veste di membrana esterna a custodia dell'amore e della coscienza (quintessenza spirituale), rispettivamente citoplasma e nucleo di questa illuminata cellula.
In virtù di tanto la sessualità non è una banalità e neanche un semplice sfogo carnale (comune alle bestie) se realizza la vita cosciente veicolando l'anima (amore e vita, indissolubile veste della luce divina) attraverso un triplice passaggio cellulare.
L'amore, infatti, prima impregna le cellule nervose (innamoramento), poi pervade le cellule germinali ed infine invade la cellula uovo riproducendo la vita e generando l'anima con il marchio spirituale di figli di Dio.

12345678

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 29/08/2013 08:28
    beh francesco, non lo dica... lei essendo un "bello" potrebbe pure essere scambiato... ma che dico... via si scherza... l'ho già trattata troppo male in passato, mi perdoni. buona vita a lei... un saluto.
  • Francesco Andrea Maiello il 29/08/2013 08:09
    Grazie Charles, i gay sono persone squisite e molto più sensibili degli eterosessuali!
  • Anonimo il 29/08/2013 07:11
    caspita Maiello, che monografia!... mi dia tempo di decantare tale corposità letteraria e vada un po' a leggere quel che ho postato... capisco che lei forse sarà poco interessato, ma dia un'occhiata alla proposta di pace che faccio... servono adesioni... un saluto.
    P. S. mi auguro che i gay non abbiano frainteso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0