PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

The earth 3 festa e sangue fantascienza

Mantenni la parola, mi godei la mia nuova casa. Per prima cosa mi tolsi i vestiti sporchi e mi gettai nella enorme piscina insieme a jane. L'acqua era fredda, per la prima volta da molto tempo ero senza pensieri. Dopo ore che mi sembrarono molto meno jane uscì lasciandomi solo, doveva andare ad allestire i preparativi per la grande festa sulla spiaggia che avevamo intenzione di fare quella sera con i nostri amici. Io mi sarei aggiunto a lei più tardi. Poco dopo uscii anch'io e mi diressi all'armeria. Era pieno di armi, fucili al plasma, elettrificatori, scudi energetici e disgregatori di particelle. se ci avevano dotato di un armeria ci doveva essere un motivo. ma quale? i droni-sentinella pattugliavano i confini... mi tolsi quel pensiero dalla mente e, attraversando il giardino mi diressi alla spiaggia. era stato allestito un enorme tavolo con sopra un infinita quantità di cibo. Droni-luci illuminavano il tutto. quei droni erano solo composti da una testa circolare dotata di un occhio che sprigionava luce. vidi mia moglie su degli scogli a lavare i panni(non ci avevano ancora fornito una lavatrice) in acqua. grazie ad un drone di cui non mi ricordo il nome l acqua dove immergeva i panni era stata purificata. prima che arrivassi da lei mi vide, molló i panni e si diresse verso di me che, intanto mi ero bloccato a guardarla qualche decina di m di distanza. mentre camminava vidi delle forme umanoidi coperte dal buio emergere dall acqua e correre verso di lei. gridai-attenta!-troppo tardi anche per corrergli incontro, quei umanoidi la afferrarono e la portarono con se in acqua.-Noooooooooooo!-. per fortuna doveva essere sopravvissuta perché prima di trascinarla in acqua le dovevano aver messo qualcosa in bocca... forse una sorta di boccaglio per farla respirare. una sola cosa era certa, non l avrei abbandonata, sarei andato a salvarla. Continua...

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0