PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La novella arca di Noè

Con il nuovo millennio siamo entrati nell'era spirituale (non sono in crisi maniacale) e siamo giunti, non sto scherzando, a un bivio fatale... o si ama per volare (paradiso) o si sprofonda per odiare (inferno).


Da tempo piove a dirotto sulla morale e, rotti gli argini delle regole basilari (matrimonio, genitori e famiglia), l'umanità va sempre più alla deriva senza che nessuno vi ponga rimedio a parte il buon papa Francesco.
Da parte mia, papà Francesco Andrea, seppur padre non esemplare, dopo esser stato investito (sole a mò di palla di fuoco... a stento schivato!) e insignito (aureola di stelle sulla mia villa!) dall'alto ho cominciato a costruire la novella arca di Noè in veste di "educazione morale" e chi non si aggiorna su questa nuova disciplina acquisendo l'anima con le sue regole morali, giuro, non salirà sulla mia arca per esser traghettato nella nuova era spirituale secondo la profezia Maya che, finanche in rima, recita... dai Maya a Maiello verranno i tempi belli!
Basta spiritualizzarsi (diventare persone serie non certo santi) o, quantomeno, maiellizzarsi, termine inventato di sana pianta da un mio collega scrittore di gran sapienza (Luomokesa) che vive beato in un castello, riverito da una schiera di servi, ma se non incomincia ad innamorarsi anche dei beni spirituali (maiellizzarsi come dice lui) il primo a non salire sulla mia arca sarà proprio lui.
Intanto ho approntato schemi e tabelle cognitive, poesie istruttive per permettere a tutti di prendere dimestichezza con l'anima, perché poi, da professore severo, non certo inflessibile, lo esaminerò e chi continua ad avere grosse lacune spirituali (insieme a quelle vascolari per placche ateromasiche) rimarrà in terra alla mercé di bui eventi, anche se con il tempo a venire diventerà materiale pregiato... dal petrolio (per i prezzi che corrono) al diamante (carbonio in forma cristallina)!
Se il gran Maestro Dante con l'inferno e il paradiso ci costruì sopra un'opera divina, da parte mia per scarsa fantasia sono molto più concreto...


nei millenni a venire ci ritroveremo riflessi del sole divino (paradiso) o fossili della crosta terrestre (inferno), dipende dalla montagna scalata (bene) o dalla miniera scavata (male).


Sulla mia arca i primi a salire saranno gli animali perché almeno loro rispettano le leggi naturali e poi passerò ad imbarcare l'homo sapiens, sempre più rimbecillito per le troppe abbuffate (converrebbe anche un po' di digiuno sessuale!) che gli hanno causato seri danni vascolari specie a livello cerebrale, ragion per cui necessita anche di una corretta educazione sanitaria a partire da una condotta alimentare ridotta (dieta antiossidante con frutta e verdura), di poi di una condotta morale riveduta (il sesso, ormai, è un abuso e, pertanto, una turba mentale) e, infine, un po' di condotta motoria non guasta mai se la saggezza degli antichi diceva "mens sana in corpore sano".

12345678910111213141516171819202122

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0