PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Corsa senza fine(ennesimo caso di femminicidio)

Adoro correre. Mi dà la sensazione di volare. Approfitto della pausa
a metà giornata per farlo.
Cerco di non andare sola, c'è un collega che lo fa con me.
Oggi se n'è andato avanti, ha visto che arrancavo e non voleva perdere il ritmo.
Non lo vedo più , sarà dopo la curva.
Meglio che mi muova se voglio raggiungerlo.
Con questa luce e questo sole non corro pericolo, anche se gli alberi mi opprimono un po'.
C' è qualcuno lì , dietro la siepe, mi insegue e corre più forte di me.
È arrivato, mi sta strattonando, ma che vuole?
Ho frequentato il corso di autodifesa personale e voglio reagire.
Non me ne starò ferma e indifesa.
Ma cosa tiene in mano quello? Gli ho dato due cazzotti, ma non sono serviti a nulla. Mi ricordo il monito del maestro: "Se vieni aggredita, la prima cosa è fuggire." E invece io mi sono difesa... cos'è quella cosa che luccica tra le sue mani? Fa male, tanto male e non riesco più a muovermi, e' la fine della mia corsa.
Ora sono in un altro mondo, in un'altra dimensione e lo vedo, quello sprovveduto animale che mi ha colpito.
Perché, gli vorrei chiedere, perché non sono stata libera di fare quello che amavo di più?
Io volevo solo essere libera di correre.

 

2
7 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 21/09/2013 09:08
    La libertà rubata e uccisa in un racconto di toccante e profonda sequela...
  • Anonimo il 21/09/2013 08:33
    Sono sempre più frequenti i maschi che non sopportano il valore delle donne. Andrebbero più approfonditi e combattuti i motivi che sono alla base di questa violenza.

7 commenti:

  • stella luce il 21/09/2013 22:40
    ennesimo caso di violenza... un racconto di un evento reale che mette molta paura,... paura in una società in cui sempre di più viene a mancare il rispetto per la vita
  • rainalda torresini il 21/09/2013 14:46
    per Ely
    Hai ragione per quanto riguarda il femminicidio... ma forse se l'aggredito fosse stato un uomo, l'omicida cosa avrebbe fatto?
    Infatti volevo scrivere nel titolo solo "Ennesimo caso di omicidio", ma forse così non l'avreste letta.
    Il caso vuole che la vittima però sia proprio in questo caso, e troppo spesso ormai, una donna.
  • Ely xx il 21/09/2013 12:42
    Il pezzo è scritto bene, nulla da dire, ma consentimi di catalogarlo in un atto di violenza che nulla ha a che fare col femminicidio. Trovarsi davanti a una persona con seri problemi psicologici è una sventura, un dramma. Ma, per come la vedo io, il femminicidio è un'altra cosa.
  • Eugenia Toschi il 21/09/2013 10:38
    Quando il possesso e l'ignoranza toglie la libertà di essere.
    Racconto toccante e doloroso nella sua verità.
  • Caterina Russotti il 21/09/2013 09:39
    Sono rimasta... Pietrificata per qualche secondo... Pur conoscendo la notizia... Ti rendi conto come vengono spezzate vite, che chiedono solo di poter semplicemente vivere o in questo caso correre... Complimenti
  • augusta il 21/09/2013 08:33
    concordo con carla... 1 beso
  • Anonimo il 21/09/2013 08:23
    un racconto che tocca l'anima... ormai sembra quasi una moda... perchè????????? bisogna dar voce come n questo scritto... Voce...
    brava scritto molto bene complimenti