PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In una strada buia

Passeggiando al buio nella penombra della notte con accanto la tua ombra che a volte ti spaventa, e tu che acceleri il passo per cercare di scappare e lasciarla indietro.
Ti senti inseguito da qualcuno che ti vuole afferrare alle spalle, ti fai prendere dal panico e incominci a correre e correre, poi senti dei rumori delle urla, e il tuo cuore batte quasi ti saltasse fuori dal petto.
E poi ti accorgi che il rumore veniva da una casa li vicino, perché il volume della televisione era troppo alto, ti svegli di sobbalzo e ti accorgi che era tutto un sogno cioè un incubo.

 

0
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/03/2014 04:37
    C'è sempre qualcosa di negativo dietro sogni negativi. Anche i sogni possono -e devono- essere costruiti.
  • Rocco Michele LETTINI il 04/12/2013 14:48
    Era tutto un sogno... in una notte che scorre tra paure e bruschi risvegli... Una costante in tanti di noi volutamente ripresa...

3 commenti:

  • Aedo il 23/12/2013 23:07
    Le paure immotivate spesso tormentano l'anima... Bella poesia!
  • Anonimo il 14/12/2013 18:09
    Ombre nei propri sogli, che terrificano il nostro sonno
  • Anonimo il 04/12/2013 13:00
    Ma sì... carino pure questo... ma, non me ne voglia, perché non si impegna con qualcosa di più corposo... magari standoci su un pochettino in più a ricontrollare la punteggiatura, che stavolta non è male... un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0