accedi   |   crea nuovo account

Penso, perchè non lo faccio mai

Penso spesso al mio vivere, alle persone incontrate, a quelle vissute e a quelle mai viste.
Di esse mi resta saldo il ricordo, un viaggio mai fatto, un bacio mai ricevuto o un amico che manca.
Poi arriva il vero e tutto porta al vento freddo di quella mattina, di quelle parole non dette e di chi forse mai si ha conosciuto.
Penso troppo e forse troppo spesso mi dimentico di smettere di farlo.
Quando ciò accadrà, allora forse, comprenderò il perchè delle tante cose che restano inspiegate.

 

4
6 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 16/12/2013 13:48
    Un plauso ben meritato per questo tuo veramente saggio pensiero!
  • Anonimo il 13/12/2013 17:12
    Pensare alle cose fatte, o a quelle da farsi, credo sia una pratica in linea col nostro essere umani. A parer mio, è il ripensarci che diventa patologico e fuori dal normale.
  • Auro Lezzi il 13/12/2013 16:38
    Sto pensando intensamente a ciò che comunichi.. E sai che ti capisco interamente...
  • Antonio Garganese il 13/12/2013 15:49
    Non pensare è impossibile, proseguire è doveroso ma può e deve diventare anche piacere.
  • Rocco Michele LETTINI il 13/12/2013 13:38
    Un riflettere che fa di questa sequela... lo scorrere di tanti... Tanti ci ritroviamo ne la purezza e nel reale del tuo pensiero... IL MIO ENCOMIO E IL MIO PLAUSO DI CONDIVISIONE E DI TRAMANDO...
  • Caterina Russotti il 13/12/2013 12:47
    È una riflessione la tua, che oggi voglio far anche mia. Spesso mi dicono di smetterla di pensare e mi consigliano di guardare avanti, di godermi quel che ho... Ma non sempre ci riesco. Poiché il mio passato è anche il mio presente, è sempre davanti a me... Sì, forse devo trovare il modo di smettere di pensare... Per poter trovare le risposte ai miei perché. Grazie per il tuo pensiero... Mi ha fatto molto riflettere.

6 commenti:

  • leopoldo il 04/01/2014 22:40
    Sella, questi versi sono un po' contraddittori, l'inizio è bellissimo le immagini dei tuoi versi sono ciò che tante volte anch'io ho pensato e/o vissuto, poi le ultime due righe non si collegano bene con il resto. Ma comunque indipendentemente dai nostri commenti continua a scrivere e non smettere Mai di pensare.
  • Gianni Spadavecchia il 14/12/2013 17:19
    Non c'è a tutto una spiegazione. Suggestivi questi tuoi versi, un abbraccio.
  • Anonimo il 13/12/2013 16:56
    C'è sempre un motivo per ogni cosa... lo capirai quando troverai le risposte... le risposte arrivano da sole, col tempo...
    Pensare per riflettere va bene, ma il troppo rimurginare crea maggiore confusione. Lo so per esperienza.
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 13/12/2013 15:47
    ... nn capisco cos'è che nn fai mai!
    SUL pensare troppo concordo sul fatto che più ci si distrae meglio si sta!
  • Chira il 13/12/2013 14:48
    Nel titolo c'è come un conflitto... forse ti riferisci al fatto che pensi troppo spesso in modo "istintivo" e meno in modo "razionale"... e l'inquietudine nasce proprio da lì, non dal semplice pensare... siam fatte così Stella e non c'è niente di male, solo noi riusciamo a soffrirne. Ciao!
    Chiara
  • Anonimo il 13/12/2013 12:50
    Che dire Stella? L'uso dei negativi mai e non danno un carattere di profonda nostalgia e tristezza al componimento; lo stato d'animo viene certamente trasmesso dal susseguirsi delle frasi.
    Non si intravvede la speranza, o meglio essa s'identifica con la mancanza di se, per cui dal triste si passa al tragico.
    Mi raccomando non ti suicidare!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0