accedi   |   crea nuovo account

Luce dei miei occhi

17 dicembre 1990...
Ricordi lontani, ma ancora e sempre vivi nel mio cuore.
Era una gelida giornata d'inverno, stavo beatamente dormendo, quando alle h. 6, 31 bussasti alla porta della vita, avevi una gran fretta di nascere; non era ancora il momento, ma la tua voglia di vivere e venire al mondo era così tanta... che non chiedesti il permesso a nessuno.
Eri così piccolo e fragile, che nessuno poteva immaginare la grande forza d'animo che possedevi
e che un dì avresti tirato fuori.
La stessa, che da lì a poco, ti avrebbe fatto crescere in fretta.
Sei stato piccolo per soli 7 anni e poi, sei divenuto "l'uomo" di casa.
Sei stato un padre e un fratello per Nicholas e Andrea...
E per me, la mia gioia di vivere.
Sei la luce dei miei occhi, luce guida dei miei momenti bui.
Non potrò mai dimenticare i tuoi abbracci, mentre con una carezza asciughi le mie lacrime dicendomi: "non ti preoccupare, ci sono Io vicino a te! Ti voglio bene mamma".
Erano momenti di grande silenzio ed io ti abbracciavo forte, forte, cercando di soffocare le lacrime per strapparti un sorriso e farti sentire quanto apprezzavo quel tuo gesto.
Ti ricordi quando a tavola, sgridavi i tuoi fratellini perché litigavano o ne combinavano una delle loro, come se tu fossi il loro papà?
Eri così preso da quel ruolo, che ti dimenticavi che in fin dei conti, eri solo un ragazzino.
Hai messo da parte la tua fanciullezza per divenire grande e questo mi dispiace, ancora oggi, me ne faccio una colpa.
Avrei voluto preservare ogni attimo della tua età ... donandoti solo gioia, come del resto meritavi.
Sono felice e fiera di essere la tua mamma.
Sei il dono più bello, assieme ai tuoi fratelli, che Dio mi potesse fare; e Tu, lo sai quanto ti ho desiderato... contro tutti e la mia stessa vita.
Matthias, Amore mio, ti voglio bene.

Sei...
La luce dei miei occhi,
voce del mio essere,
ritmo del mio cuore,
la forza del mio cammino...

Sei tutto quello che di più bello possiedo.
Sei la mia gioia di esistere.

 

l'autore Caterina Russotti ha riportato queste note sull'opera

Volevo condividere questo giorno per me di gioia, con Voi... Anche perché è un modo per dire ad alta voce quanto sono fiera di mio figlio Matthias e quanto gli voglio bene.


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/12/2013 10:54
    Mi accoro al coro e aggiungo i miei più vivi complimenti e auguri sinceri per queste festività!
  • Anonimo il 17/12/2013 19:36
    Bello e commovente, scritto col cuore di Mamma.
    Auguri a Te e a Tuo figlio Matthias.
    Bravissima Caterina.
  • roberto caterina il 17/12/2013 18:13
    Riflessione autobiografica di grande sensibilità, come sempre... Complimenti per tuo figlio...
  • Anonimo il 17/12/2013 17:50
    Il mio più sincero augurio e il mio plauso per tuo figlio Matthias e per la sua spontanea sensibilità che, sicuramente, lo contrastinguerà nella vita e in tutte le sue scelte.
  • Anonimo il 17/12/2013 17:03
    Dio ti ha donato un angelo, per lenire le tue pene e asciugare le tue lacrime
    È figlie sò piezze e còre.
    AUGURONI

  • Auro Lezzi il 17/12/2013 16:27
    Dirti chioccia è un minimizzare il tuo esser donna... Tu sai amare Katy... E lo sai dimostrare a meraviglia... R, con le tue tre magnifiche psalle colorate. esti la solita scintillante ABETINA
  • Rocco Michele LETTINI il 17/12/2013 14:59
    Il mio augurio più sincero per il tuo adorato figlio Matthias che oggi sale un altro gradino della scala della vita...

10 commenti:

  • Tullio il 16/02/2014 22:16
    La vita presenta tante avventure.. con ostacoli.. dolori.. ma anche tante opportunità`.. di gioia.. di gioco.. e momenti di grande emozione.. come questa opera d`arte... questa poesia.. ri-velazione.. condivisione con un altra anima.. quella grande poesia fatta di profondo amore.. a volte che non si riesce a dare.. donare... a trovare.. per mille motivi.. in una vita che puo` essere spesso anche brigante... ma tu che.. cara poetessa.. hai offerto.. pubblicamente e a cuore aperto.. tra le righe di poesia.. di vita.. che si fa` ancora piu` nobile..."stranamente" e "specialmente" nei momenti piu` difficili... e che come questa.. poesia... di nobili sentimenti.. di vita.. di aiuto.. di tanto amore... insieme... di due anime.. legate.. e` canto.. e ci tocca il cuore.
  • oissela il 18/01/2014 13:48
    È una pagina straordinaria per la sua semplicità e per la sua profondità. È sì una pagina d'amore, scritta da una madre per il
    proprio figlio, ma è anche un'indicazione di cui far tesoro.
    A prescindere dalla condizione sociale che ci caratterizza, siamo
    in molti a non avere il coraggio di esternare i propri sentimenti
    verso i nostri cari. Questo brano suggerisce di trovare le parole
    vere, che a volte, coloro che ci stanno vicino vogliono sentire.
    Ti ringrazio per aver condiviso con noi le tue emozioni.
    Alessio
  • Caterina Russotti il 12/01/2014 11:31
    Grazie Bruno del tuo sincero commento, siii sempre fiero ed orgoglioso della tua piccola grande donna Sarà, come io lo sono del mio piccolo grande uomo... Perché in fondo nel mio cuore e credo anche nel tuo, loro saranno sempre i nostri bimbi...
  • Bruno Gasparri il 12/01/2014 09:45
    Gentilissima Caterina Russotti, mi vergogno un po' nel scrivere questo commento a questa autobiografia, riconosco di non essere un buon frequentatore del sito, meno ancora all'altezza di valutare opere di terzi, poi c'è anche il fatto del "ricambiare commento" come se fosse un obbligo, garantisco che non è questo il motivo.
    Ho letto attentamente (Luce dei miei occhi), complimenti per la sincerità e l'amore con cu l'hai scritto, amore di donna e mamma, io come uomo, posso solo avvertire attraverso la luce degli occhi di mia madre, i figli sono la nostra proiezione nel futuro, ho una piccola grande figlia il suo nome è Sara nata nell'anno 1970, anche lei si è investita il compito di sorella, madre e attenta amministratrice della nostra famiglia, oggi è una grande donna e madre a sua volta, posso solo dire che questa è la sua naturale missione con la rara e incomparabile qualità di mai criticare l'operato del suo disastrato padre.
    Complimenti prometto di leggere altre tue opere, accetta i miei più cordiali saluti Bruno
  • Anonimo il 18/12/2013 14:32
    Incantevole lettera d'amore al proprio figliolo. Mi ha emozionato e commosso
  • Nicola Lo Conte il 18/12/2013 12:10
    Bellissime parole di puro Amore... commovente.
  • Caterina Russotti il 17/12/2013 22:55
    Ho condiviso con Voi parte del mio essere e del mio sentire, e vi ringrazio tutti, ma proprio tutti, per essermi stata vicino e aver condiviso con me, questo giorno di gioia.
    Grazie a tutti di cuore
    Un sorriso e un abbraccio
  • Antonio Garganese il 17/12/2013 21:07
    Hai fatto bene a scriverla. Brava.
  • Chira il 17/12/2013 15:40
    Amore di mamma totalizzante... racconto commovente, scritto con il cuore. Bello bello, Caterina! Auguri a te e ai tuoi giovanotti.
    Chiara
  • Caterina Russotti il 17/12/2013 15:03
    Grazie Rocco... Grazie di cuore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0