PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il Gabbiano non vola più

Aeroporto di Fiumicino.
L'altoparlante annuncia
< Il volo az 647, diretto a New York, con orario di partenza previsto per le ore 10, 35. Partirà alle ore 14, 05...>
Serena e Laura si guardano perplesse.
Serena poggia lo zaino sulla panca. Si siede.
< Laura, dobbiamo pazientare >
Dice all'amica cercando di tranquillizzarla.
Le due ragazze dirette a New York sono impazienti perché per loro è il primo viaggio oltreoceano.
Seduto, Di fronte a loro c'è un signore sulla cinquantina. Ha un'aria distinta nonostante l'abbigliamento logoro.
Indossa un paltò grigio, sciarpa a righe viola e bianche, cappello classico Borsalino e dei sandali che rendono evidenti piedi sudici.
L'uomo sfoglia il giornale e nel frattempo osserva le ragazze.
Laura è elettrica
< Non vedo l'ora di salire sull'aereo. Sono eccitata. Finalmente Andrò a New York, lo sogno da sempre...>
L'uomo poggia il giornale sul trolley che ha di fianco.
< Scusate se m'intrometto>
Esordisce con tono educato
< Ho sentito che siete in partenza per New York>
< Sì... Perché?>
Risponde Serena
Lui sospira e ribatte
< Ho vissuto molti anni a New York. Quanti ricordi...>
Inizia così a raccontare degli anni passati nella "grande mela".
Parla dei suoi affari, del grande amore per una ballerina di un night club. Parla senza fermarsi un attimo.
Le due ragazze lo ascoltano con attenzione, rapite dal suo modo di narrare. Restano catturate dai suoi racconti, senza interromperlo e senza fare domande.
All'improvviso l'uomo si alza di scatto.
< Mi dispiace ragazze. Ora devo andare. Vi auguro una bella vacanza. Avete da darmi una sigaretta?>
Laura gli porge un pacchetto quasi pieno
< Le tenga. E grazie per la compagnia>
Infila il pacchetto in tasca e frettolosamente va via.
Serena e Laura prendono gli zaini e si dirigono alla toilette. Serena un po' perplessa dice all'amica
< Secondo te son vere le storie che ha raccontato? O è solo un folle?>
Si guardano scambiandosi un sorriso e Laura le risponde
< Comunque sia è stato un piacere ascoltarlo, e poi credo che la sua unica follia sia di vivere da accattone... avrà le sue ragioni!>



1234567

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 28/12/2013 15:40
    Il commento anonimo è di Colosio Giacomo.
  • Anonimo il 28/12/2013 15:39
    Il commento anonimo è di Colosio Giacomo.
  • Anonimo il 28/12/2013 15:39
    bene, allora devo dire che il rcconto ha un contenuto veramente buono... c'è da sistemare parecchio, però, sia come impaginazione che punteggiatura... e tante altre cose. A mio avviso tu hai l'impostazione della poetessa e non della narratrice... però se vuoi ne parliamo. ciaociao
  • Alessandra il 28/12/2013 15:05
    Si Giacomo sono di Crotone e ho scritto "occhi di farfalle"... ciao
  • Anonimo il 28/12/2013 13:08
    Una domanda: hai scritto occhi di farfalla?... sei di Crotone?... ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0