username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Attività onirica 13-11-11

''Non mi misi d'impegno per attraversare questo gran traguardo. Ti guardai per l'ultima volta prima di salire lassù, il tuo sorriso era quello di sempre, ed i tuoi capelli erano forse più numerosi del solito.
Poi iniziai a gridare: ''Io ce la posso fare, si! E non importa quanta strada dovrò ancora fare per arrivare a voi! Lo sapete! E cos'altro non sapete di me? Tutto! E non importa che faccia abbiate, cosa avete in quella vostra grande ed inutile testa, a voi, non vi spetta niente di suo! E non cadrà, rimarrà in piedi, non cadrà!''
Ed invece caddi, come foglia morta cade. Guardai il suo volto laggiù, nonostante fossi steso a terra più bello di sempre. Sulla testa, neanche più un capello. Avevi uno sguardo teso, e morivo dalla voglia d'osservarti da più vicino. Ma non potevo, ti guardavo da lontano.

Ormai fuori dalla scena, io ho paura di cadere giù, non vedi quanto è alto? E tu, dove sei? Soccombe la tristezza?! No, l'indifferenza! L'unica cosa che avverto è il calore delle tue braccia, ed è bello, come se fosse reale. Fuori sei diverso, invecchiato, e a terra c'è il tuo corpo più giovane di sempre. Ma ti amo come se fosse quella sera d'autunno di 30 anni fa.
Quanta mancanza è in grado d'assorbire un abbraccio?
Sai, io amo l'aria perché non la si può incidere... però.. ora vai!
Ed ora che dire, non è bello sfogarsi nell'aria?
E QUESTA NON È MANCANZA, È MOLTO DI PIU'; MA NON LAMENTARTI SE QUANDO TORNI C'È ANCORA IL SOLE.''

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fabio il 17/01/2014 22:23
    il tempo passa, non aspetta, sembra un attimo e ci ritroviamo vecchi, cercando di riprenderci il tempo perso e le cose e le persone perse, complimenti bravissima come al solito...
  • Anonimo il 13/01/2014 23:32
    Veramente grazioso questo pensiero vissuto sognando. Ed anche quel sole che splenderà quando ci si sveglierà fa lo stesso effetto di un bel pugno in pancia.

2 commenti:

  • Anonimo il 13/01/2014 23:34
    Scopro adesso che sei molto giovane. Dallo foto non sembrava. Si vede che è il mio destino incrociare sempre gente giovane. E va bene, sono io quel tipo per terra con il corpo e l'aspetto di trent'anni fa!
  • Anonimo il 13/01/2014 23:10
    Sei molto giovane eppure sai ispirarti e scrivere in un modi interessantissimi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0