PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non sono io

Non so scrivere canzoni ma le parole mi escono fuori una ad una così facilmente, che ho come l'impressione che qualcuno sia entrato dentro di me e mi faccia uscire l'emozioni più profonde, quelle che io riesco solo a nascondere. È una sensazione così assurda che mi viene la pelle d'oca mentre scrivo. Tutte queste emozioni sono solo tante delle piccole cose che provo in continuazione, mi sembra di essere travolta tutte le volte che scrivo, da un uragano che non riesco a fermare e poi c'è lui, lui è sempre presente perché è lui che fa uscire il meglio di me. Mi viene quasi da ridere, è strano come mi faccio trascinare da tutto ciò, io che non mi lascio mai andare eppure mi bastano due cuffie, della musica e le mani scorrono con l'inchiostro sul bianco delle pagine. È una sensazione stupenda che non saprei descrivere, mi viene solo l'impulso a continuare e continuare finché non sento che tutto questo insieme d'emozioni sparisca, come se l'uragano pian piano si allontanasse da me, come se un qualcuno uscisse da dentro di me.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 12/03/2014 00:55
    qualche spagnolo lo chiama "Duende", qualche greco un po' più anticamente Daimon...
  • Franshiezka il 08/03/2014 21:10
    È un buon inizio...
  • oissela il 27/01/2014 16:43
    Tutte queste emozioni sono il sacro fuoco dell'arte.
    Dai loro vita, scrivendo, disegnando o quant'altro.
    Ciao.
    Oissela

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0