PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Metti via

Mi sembra di sentire in lontananza il solito rumore...
Si è lui!
La porta si apre. Trapela della luce timida sul pavimento
leggermente polveroso. Il neon stenta ad accendersi.

Metti via!

Vagamente infreddoliti guadagnano la cucina con i loro grugni pesanti.
Come nei samurai giapponesi, ricercano la perfezione in ogni movimento,
sempre lo stesso, consumato giorno dopo giorno, mese dopo mese...

Metti via!

Ha riportato una bottiglia oggi, rimediata in chissà quale roccambolesca avventura di portineria.
Un montepulciano questa volta. Bello, rosso rubino. Tende il braccio verso l'alto e la poggia.
Lo strato di polvere è netto su quella mensola dove già giacciono sei sorelle, mai toccate...
mai ambite!

Metti via!

Una vecchia tuta ed un bel paio di pantofole. Il suo hobby. Contento di essere, l'uomo medio.
Click! La luce del bagno si spegne. Di la c'è lei che scalda la solita cena. Sempre la stessa.
Poche parole a tavola altrimenti perde il filo e... e non ci capisce più niente.
Forse non ha mai capito!

Metti via!

Questa sera porta in tavola un bel piatto pieno di virilità. L'uomo dopo un lungo giorno è finalmente al suo posto,
ad adempire il suo dovere di pater familias. Il lume proietta un bagliore giallastro e sinistro sui loro volti
già messi in discussione dalla vita e la bistecca che riposa nel piatto... persino lei preferirebbe essere altrove!

Metti via!

- Tutto bene?
- Si si! Tutto bene?
(È solo che questa cazzo di vita non è proprio come me l'aspettavo!)

Metti via!

12

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Teresa Tripodi il 02/05/2011 16:26
    sono scene che appaiono chiarissime dettagli calzanti in maniera perfetta piccolo particolari che solo chi tiene arte in corpo riesce a cogliere eccellente... profondamente triste ma molto bella
  • afryka *°*° il 05/02/2010 22:15
    triste e bellissimo. il finale è perfetto, metti via adesso... proprio ora che è fuoco, passione, adesso che ne puoi godere a pieno, lo hai messo via e poi sarà troppo tardi. È lo sbaglio di molti conservare, rimandare, riprendere poi... POI!! gustare ogni attimo di vita, VIVERE OGNI ATTIMO DI VITA, NON LASCIARE CHE ESSA SCORRA PER POI RITROVARCI CON I RICORDI, I RIMORSI, LE AMAREZZE, I SOGNI PERDUTI.
    Bravo!
  • Rocco Burtone il 09/07/2009 15:14
    Ecco, questo è ben scritto, con ritmo (come un musico deve sapere) e rasenta poesia. Finale macabro. Dai, un po' d'ironia mai?
  • Riccardo Fatone il 03/04/2007 11:32
    ti ringrazio Mario. I miei racconti in realtà non sono autobiografici...
    Racconto le realtà a me più prossime.
  • Riccardo Fatone il 03/04/2007 11:31
    ti ringrazio Mario. I miei racconti in realtà non sono autobiografici...
    Racconto le realtà a me più prossime.
  • Mario Secondo il 03/04/2007 09:13
    Bel racconto complimenti. Chissa quante coppie hanno questo rapporto
  • ian romanto il 02/04/2007 18:41
    fuori dalle righe ma bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0