PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ex principe azzurro (tra le sue braccia)

... Mi sentivo un essere superiore, ma non lo ero per niente. E me ne sono reso conto solo qualche anno dopo. Quando poco prima di fare l'esame di maturità scendevo nei week-end a Milano e andavo ad un disco-bar gay poco distante dalla stazione centrale per flirtare con qualche ragazzo carino. Facevo il supponente anche con loro a dire il vero. Li consideravo tutti una massa di decerebrati. Ma durò poco. Uscito dal nido protettivo della scuola, e immerso appieno nella vita vera, ho presto imparato che non potevo far affidamento sulla mia cosiddetta intelligenza, perché alla fine esistono anche altre forme d'intelligenza forse più belle e interessanti della mia. Certo questo non vuol dire che io fondamentalmente non sia rimasto uno snob, anzi...


Il mio snobismo in realtà credo di essermelo tirato su in piedi, come un baraccone da circo, più per proteggermi che per altro.

Odio il mese di aprile. È un mese instabile. Ti prende per il culo promettendoti una bella stagione sempre più alle porte, un giorno, e poi quello dopo ti ritrovi vittima del freddo e del gelo.

Ma pasqua la odio ancora di più. E guarda caso quest'anno in che mese cade? In Aprile!

Inoltre dalla casa famiglia non mi hanno più richiamato. Non che in realtà ci sperassi molto. Non ho voglia di fare niente. E devo ancora, inoltre, prendere la paga di Febbraio. La noia mi uccide anche oggi, come ieri, o forse anche più di ieri. La differenza con ieri sta forse nel fatto che oggi non trovo più così efficace la scopata anti-noia. Morale della favola: la noia ha fatto anche drammaticamente diminuire il numero delle mie scopate.


Qualche settimana fa ho sentito via sms il mio ex-capo. Volevo testare un po' il terreno, per vedere se magari c'era una qualche remotissima possibilità di essere riassunto. Anche perché era l'unico con cui avessi potuto fare una cosa del genere, visto che dal giorno in cui è scaduto il mio contratto, non ho più sentito Roberta ne nessun'altra delle mie ex-colleghe. Beh, fatto sta, che mi è capitato di massaggiare, invece, con una persona solo molto triste e depressa. Vi dirò, mi ha fatto quasi pena. Anche se non così tanto da spingermi a correre da lui per fargli un bel pompino consolatorio.

Anche il mio ex-amico Fabio si è rifatto vivo. E guarda caso proprio il giorno in cui io avevo, in serata, un appuntamento "galante" (?) con un cinquantacinquenne (sono molto annoiato!). Ma affanculo! Ormai non me ne importa più niente né di Fabio né del cinquantacinquenne!


12345

l'autore frivolous b. ha riportato queste note sull'opera

Questo è il capitolo finale. ringrazio tutti coloro abbiano avuto la forza, la pazienza e la costanza di leggere fin qui!;)


0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • frivolous b. il 23/04/2014 09:17
    sono contento! L'idea era proprio di "saltar di palo in frasca" senza far perdere il filo della narrazione al lettore! E se così non è stato: prego segnalare! Perchè siamo qui per imparare no? Grazie Gianni!
  • gianni castagneri il 22/04/2014 17:47
    mi piacciono i tuoi racconti, anche se salti spesso "di palo in frasca", ma poi mi ritrovo nella storia! scrivi bene... anche qui "sento solo che Gabriele mi prende tra le sue braccia..." fino all'ultimo sembra che debba succedere chi sa cosa e poi invece c'e' il lieto fine... bellissimo!
  • frivolous b. il 22/04/2014 13:50
    grazie di cuore! sì a dire il vero l'idea era quella.. solo che ho deciso di pubblicarlo prima qui a puntate per vedere come sarebbe stato "recepito"...
  • loretta margherita citarei il 22/04/2014 13:38
    ha pensato di farne un libro? sono belli questi racconti, scorre veloce la lettura, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0