accedi   |   crea nuovo account

Alle mie figlie

Mie piccole stelle, con le lacrime agli occhi scorro l'album dei ricordi, le nostre fotografie. Due angeli le mie stelline! Rivivo la nostra vita, i vostri primi vagiti, le pappine, che spargevate sul mio viso ed io presa tra due fuochi ridevo dei vostri dispetti, i vostri primi passi. Meravigliose creature, spesso capricciose ma sempre allegre, due piccole pesti le mie stelline, il vostro sorriso era il mio, eravate la luce dei miei occhi, eravate il raggio di sole in un giorno di primavera, contagiosa la vostra gioia di vivere. Ricordo le sere d'inverno tutte e tre sul mio lettone, quando eravate voi a rimboccarmi le coperte e le favole da voi inventate per farmi addormentare senza incubi. Allora facevo finta di dormire e voi vi addormentavate al suono del mio respiro. Il tempo passa e voi, dolci pulcini, siete cresciute, la scuola, i primi esami, la maturità, i primi amori e adesso l'università. Mai ansiose e sempre con tanta grinta avete superato le avversità della vita, la mia omosessualità non vi ha mai spaventate.
Avete accettato la mia compagna che per voi fu subito mamma, confidente, amica, compagna di giochi, maestra di vita, complice.
Alla sua morte una sola domanda : mamma... "PERCHÉ ".
Sono così' orgogliosa di voi figlie mie! Avrei voluto vedervi diventare Donne, mamme.


Cucciole di donna,
voi:
parole e melodie,
purezza e rispetto,
leggiadria e sensualità,
incanto e simpatia,
angoscia e amore,
spensieratezza e nostalgie.
Sono stanca, voi mi date la forza di vivere, voi sarete le eredi del mio vissuto, chissà forse adesso è arrivato il mio tempo e, se questa notte fosse l'ultima mia notte, ricordate che vi ho tanto amate e che sempre vi amerò oltre la mia vita. Nelle notti buie la mia mano accarezzerà le vostre paure, i vostri sogni. Io sarò sempre la vostra mamma e voi le mie piccole stelle.

 

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • sartisa il 21/05/2014 21:49
    LEttera molto toccante.
  • Rocco Michele LETTINI il 29/04/2014 01:28
    LA PRIMA LODE IN LAUREA LA MERITANO... QUESTE DOTTORESSE NELL'AFFETTO... CHE HANNO SAPUTO E SANNO RINCUORARE IL PADRE PER QUANTO SOFFERENZA HA LASCIATO L'ALLONTANAMENTO TIRRENO DELLA MAMMMA... UNA SEQUELA CHE SI FA POESIA... CALORE... AMORE...

1 commenti:

  • fortunato campanile il 01/05/2014 12:34
    ANDREA. Soltanto una DONNA con la tua spiccata Sensibilità, poteva generare, non solo due figlie meravigliose come le tue, ma anche questo tuo delicatissimo pensiero nei loro confronti. Una sorta di eredità "in bianco", la tua, da MAMMA che dovrà ancora insegnare tantissimo alle sue piccole donne. La tua radiosa compagna ti seguirà nella loro educazione come ha sempre fatto senza mai lasciarti da sola. E quello che tu stai dando a loro e cioè tutta te stessa, nel costruire insieme il Futuro, un lontanissimo domani le tue stelle sapranno restituirlo a te con la medesima Luce che da piccole vedevi nei loro occhi. Nelle tue parole, in questo tuo messaggio dedicato alle tue stelle, hai riassunto tutto l'affetto, l'Amore, i principi e i valori sani che Tu e la tua COMPAGNA, avete seminato in loro. Siete state ottime contadine. E sarai, sarete, ottime pescatrici. Chi sa leggere, e chi vuol soffermarsi a leggere oltre le righe di questo tuo scritto, ne carpisce la profondità e la solidità di questo vostro collante che si chiama Amore. E che vi terrà, tutte e quattro, per sempre unite!... Ti dico grazie per l'esempio di Coraggio, di Forza e di Amore che sei. Grazie per essere la DONNA che sei!!...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0