username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'INCONTRO

... alba, apri gli occhi guardi il soffitto e la tua mente è già lontana, "fra poco lo rivedrò..." ti alzi, ti muovi con naturalezza, per non far capire che dentro te il cuore batte diversamente dal solito, guardi l'orologio, le lancette sembrano che scorrano lentamente, vai in cucina, prepari il caffè, il latte, non hai voglia di far colazione, gli occhi son sempre sull'orologio.. Finalmente sei sola, corri in bagno, vuoi essere bellissima, un po' di trucco, una spruzata di profumo, il più delicato, vuoi che senta la tua pelle morbida e profumata, vai nella camera da letto, togli dal cassetto, le calze autoreggenti nere, il perizoma nero, apri l'armadio e scegli i vestiti, li indossi, alla fine ti guardi allo specchio, ma non vedi la tua immagine, vedi il suo viso che sorride, allora capisci che così sicuramente gli piacerai.
Corri giù per le scale, apri la porta d'ingresso, sali in macchina, il piede sull'accelleratore, accendo il cellulre e trovo un suo messaggio "non correre, vola...", sorrido nel leggerlo, cinque minuti, ecco vedo la sua macchina, il cuore fa troppo rumore, finalmente i nostri sguardi s'incontrano. Dopo poco tempo le nostre labbra sentono il calore, le nostre mani scorrono sui corpi, i nostri sguardi s'incrociano, non ci son parole in questi momenti, solo la consapevolezza di star bene, "Sono tuo" mi dice, quali frase più bella esiste?
Il tempo vola troppo velocemente, è già l'ora del distacco. Che strano un pensiero triste mi passa velocemente nella mente, ma lo voglio cacciare, non ora, non oggi, non voglio che l'incantesimo vissuto sia cancellato da sensazioni...
Passa un giorno, passa un altro giorno... FULMINE ecco... la sensazione che provavo si è trasformata in verità.. "Credevo di poter cancellare un amore con un altro, credevo di amarti..." queste son state le sue parole, ed è calato il sipario. Ora il mio cuore batte ancora forte, ma per un altro motivo, sento un nodo fastidioso in gola, che non mi permette di parlare, e i miei occhi, così luccicanti, sorridenti, son spenti, la mia mente, si ribella, ma stranamente non ho rancore verso lui, ma ho rabbia con me, perchè prima dell'incontro eravamo amici speciali, ora lui, per codarderia, vergogna, è diventato silenzioso. Vado a rileggere i suoi scritti, "quante parole... deboli, non supportate da volontà". Continua a scrivere il tuo romanzo, ricordati di mettere anche una frase,. "impara a non sfuggire, impara a non illudere, impara ad... amare con il cuore" ...

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Ivan Bui il 19/03/2008 15:28
    ... l'ho riletto volentieri.
  • Ivan Bui il 11/11/2007 20:52
    Fatto! Vivi una storia, una pagina, una riga, la senti solo tua, compresa l'angoscia, la sofferenza, pensi dei seere solo... poi t'accorgi che é una storia come tante, che si ripete con attori diversi, in tempi diversi... Racconto scritto bene, scorrevole, linguaggio appropriato. Bello.
  • Riccardo Brumana il 26/04/2007 11:11
    se non sbaglio leggo un "incontro al buio" molto toccante; mai vorrei ferire i tuoi pensieri, capisco la tua rabbia-delusione, ma se non c'è scintilla è onesto dirtelo subito e non dopo averti portato a letto liquidandoti con un "ci sentiamo..." purtroppo io l'ho fatto con delle ragazze e quando ci ripenso ci resto male per la mia insensibilità. mi piacevano ma non erano il mio tipo... ero giovane... ma lo so che non è una scusa valida... purtroppo si sbaglia. racconto coraggioso, bravissima.
  • Tiziana Monari il 15/04/2007 11:19
    .. un bel testo... titty
  • Antonello Gualano il 13/04/2007 10:57
    un racconto diretto, incisivo, dal buon ritmo. Se mi consenti un piccolo appunto, in alcuni tratti avrei omesso o spostato qualche virgola. Complimenti! con simpatia Antonello
  • Ezio Grieco il 12/04/2007 00:04
    Non commento mai un racconto, non è materia mia e rischierei di dire castronerie, ma visto che me lo chiedi: la struttura mi sembra buona ed è anche una piacevole lettura, anche i contenuti; è però troppo breve per un giudizio più centrato ed esauriente.
    Trovo che tutto sommato sia un buon lavoro, brava.
    Un saluto
    Clezio
  • luigi deluca il 08/04/2007 16:28
    Un 10 per tre motivi, il primo, letterario, è scritto molto bene, breve preciso senza orpelli inutili;il secondo, affettivo, hai descritto un episodio che probabilmente per te è solo un racconto, per me è stato un momento della mia vita, il terzo perchè hai scritto"ma ho rabbia con me" e mi hai fatto intenerire!
    Gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0