username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Diario di una bambina vittima della civiltà indù

Un giorno, anzi l'11 settembre 2002, una bambina decise di partire con suo padre in un posto dove viveva una civiltà indù.
All'inizio la bambina credeva che doveva andare in Cile a guardare gli indù (una razza di struzzi). Ma quando si trovò sul posto capì che non era così. Il fatto è che la povera bambina non sapeva cosa fossero gli indù. D'altronde neanche io lo so. Allora decise di chiederlo a suo padre; nel momento che glielo chiese un leone lo mangiò e un camaleonte gridò: "hanno ucciso il soldato ryan!".
La bambina terrorizzata ritornò da sola con l'aereo dalla mamma ma con sua grande sorpresa vide pure suo padre!
Alla fine ella capì che quello che era stato vittima del leone e che era partito con lei non era suo padre ma uno sconosciuto.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Kasumi Suzumura il 11/04/2007 23:24
    Bella e triste... Mi piace molto come scrivi... Complimenti!! A rileggerci. Kasumi ^^
  • allen leonardo il 11/04/2007 18:25
    non è nè un sogno nè uno scherzo.. a me piace scrivere quello che penso attraverso metafore surreali... rifletteteci un pò..
  • Sole Luna il 11/04/2007 15:22
    ... era semplicemente un sogno... si voglio credere che la bambina abbia sognato e al suo risveglio, si tranquilizzò vedendo che era circondata dai suoi affetti più cari...
  • rossella bisceglia il 11/04/2007 14:03
    ... uno scherzo?!
  • rossella bisceglia il 11/04/2007 14:02
    ... uno scherzo?!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0