username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quanti sono i colori?




— Di che colore è l'aria che non si vede? —

 chiese un bambino al nonno che gli teneva la mano



— Guarda il cielo— rispose lui pacato


— È blu—



— E l'acqua? — riprese il bimbo


— Di che colore è l'acqua? —



— Guarda il mare— disse il vecchio


— È blu—



— E Dio? — ricominciò il piccolo, guardandolo ansioso


— Nonno... di che colore è Dio? —



— Dio è rosso quando ti crea, giallo quando ti conserva e blu quando ti chiama a sé— disse ancora l'arabesco di rughe sorridenti, da dietro un dolce sorriso, lasciandogli la mano e sfiorandogli la punta del naso col suo grosso dito



— Ma quando quei tre colori fanno amicizia tra loro, da loro non smettono più di nascere nuovi e sempre diversi colori, che servono a dirti che Lui è dappertutto, e tutto è in Lui—

 gli occhi del bambino, scorrendo le miriadi di foglie che ornavano il ramo di un alberello vicino, tutte con sfumature diverse, considerarono che Dio doveva avere anche molte braccia per riuscire a circondare il mondo. 



Accarezzò quindi il ramo con la mano, e non gli strappò nemmeno una foglia...

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • marilena il 15/06/2014 19:17
    bella fiaba ricca di suggestioni!
  • Vincenzo Capitanucci il 03/06/2014 10:58
    i tre colori primari... molto bello... Massimo...
  • anna rita pincopallo il 03/06/2014 10:20
    un tenero e gradevole racconto bravo
  • Chira il 02/06/2014 20:00
    Nella semplicità la verità più profonda. Scritto come sempre ottimamente. Narrare molto molto piaciuto.
    Chiara
  • eleonora il 02/06/2014 19:29
    piacevolissimo racconto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0