accedi   |   crea nuovo account

Profeti di speranza: Tomas Balduino

Ho conosciuto Tomas Balduino in un incontro organizzato a Pescara da Pax Christi. Ricordo che, tra le altr cose, raccontò, sorridendo soddisfatto, un episodio della lunga battaglia dei contadini brasiliani ( I Senza Terra) per la riforma agraria e contro il latifondo...

Avvicinandosi ad un accampamento di contadini che
avevano occupato una terra, vide un gran polverone.
Raggiunse l'accampamento: tante donne, armate di scope, spazzavano a tutta forza il terreno alzando, appunto, un gran polverone. "Ma che fate?- chiese Tomas. "Spazziamo
via le orme degli oppressori". Tuttsa la sala applaudì: un omaggio ai Senza Terra.
Vorrei proporre una sintesi di due interviste rilasciate recentemente a Caros Amigos, numero speciale sulla riforma agraria, e al Giornal do Brasil. Nella
intervista a Caros Amigos Balduino dice che il potere giudiziario sta difendendo la proprietà della terra come
un diritto assoluto, senza tenere in conto la funzione
sociale della terra, garantita dalla Costituzione.
E continua: "Ci sono tre fprme di violenza in questo momento nelle campagne 1) la violenza dei latifondisti con
le loro milizie armate chwe utilizzano armi che può utilizzare solo l'esercito.
2) la violenza della giustizia che non mostra il minimo rispetto per le vite umane.
3) la violenza dei media che provoca gravi danni e rende più difficile una riforma agraria di massa e di qualità
come Lula ha promesso di fare. È una campagna quotidiana, un fuoco che non si spegne. L'impunità continua a trionfare.
Di fronte ai 976 assassinati tra l'85 e il '96 ci sono
in carcere solo 5 persone. È importante che il governo mantenga la coerenza come sta facendo... Le misure che
preludano allariforma agraria sono: 1) il piano raccolto
per cui chi lavora nelle campagne riceverà il finanziamento per il raccolto 2003/2004, cosa che finoad ora era privilegio dell'agrobusiness.
2) il piano di Emergenza che garantisce a chi lavora una
cesta di base che, speriamo, consentirà l'insediamento
di 120. 000 famiglie. Per ora il governo Lula non ha risorse economiche sufficienti per coprire un numero così
elevato di famiglie. Vedremo.
Così risponde Balduino all'intervistatore di Caros Amigos.
Ed ecco le domande e le risposte del Jornal do Brasil.
Domanda: Come è cambiata la lotta dei Senza Terra?
Risposta: Oggi ci sono una ventina di Organizzazioni con le
loro caratteristiche e le loro bandiere. Sono d'accordp sulla linea della riforma agraria costituzionale. Su altre
cose hanno posizioni diverse. Anche la Contag (Istituto
nazionale della colonizzazione e della riforma agraria)
è entrata in questo movimento. Oggi l'occupazione degli

123

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Franca Maria Bagnoli il 30/03/2006 18:13
    Cara Maria Grazia, sei partita in quarta. Tutto quello che mi suggerisci è bellissimo. La tua mano sarebbe preziosa. Io alla EMI non conosco nessuno. Potrei provare a proporre i miei Profeti.<br />
    Tu conosci qualcuno alla EMI? Io<br />
    conosco Pasquale Jannamorelli, prete meraviglioso e piccolo editore ma proprio perché piccolo<br />
    le sue pubblicazioni bisogna pagarle.È molto onesto e la spesa <br />
    non sarebbe eccessiva, ma poi ci sarebbe il problema della distribuzione di cui lui non è in grado di sostenere le spese. Con lui ho pubblicato il mio libro di favole "Bambini e animali" Se mi dai il tuo indirizzo molto volentieri te ne mando una copia. Un abbraccio. Franca.
  • Franca Maria Bagnoli il 30/03/2006 17:25
    Cara Maria Grazia. Mi sta frullando per la mente un' idea: Stampare un opuscoletto dei Profeti di speranza. Un abbraccio. Franca.
  • Franca Maria Bagnoli il 30/03/2006 13:20
    Grazie, Maria Grazia. Questi Profeti di speranza li ho conosciuti. Non potevo tenere per me questo privilegio. Un abbraccio. Franca.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0